Utente 360XXX
Salve, vi scrivo per avere una rassicurazione.
Da circa una 20ina di giorni ho un rigonfiamento prima piccolo, ora molto più grande sul labbro inferiore. Dalla consistenza e dal fatto che si gonfi e poi si sgonfi ho supposto essere un mucocele. C’è da dire che non ricordo il momento in cui mi sono morsa il labbro la prima volta, quello che so per certo è che mi sono morsa in modo abbastanza forte quando il mucocele era già presente (e in quel caso si è sgonfiato e poi rigonfiato.)
Oggi mi sono recata dal dentista e lui ha asserito che si tratti di un mucocele nel 99% delle possibilità vista la consistenza, il punto di insorgenza e le caratteristiche alla vista. Ha detto che dopo l’escissione chirurgica (tra dieci giorni) verrá sottoposto ad esame istologico per precauzione.
Vista la mia ansia, volevo sapere se posso stare tranquilla o ipotizzare cose ben più gravi. E se sì, quali potrebbero essere le altre ipotesi? Carcinoma di una ghiandola salivare minore?
Ammetto che la mia ansia è principalmente perchè non ricordo l’evento traumatico che potrebbe aver generato il mucocele (anche se spesso mi capita di mordermi mentre mangio, oppure potrebbe essere successo anche durante una seduta di igiene dentale...)
Grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentilissima utente, la lesione potrebbe essere data da un trauma, ma potrebbe anche essere un ostruzione del dotto, la risposta la avrà dopo la biopsia. Abbiamo l'un percento, in cui potrebbe non corrispondere il sospetto diagnostico e potrebbe essere altro, questo sarà definito con istologico. Le ipotesi diagnostiche principali sono state dette, le altre sono molteplici e alcune possono essere importanti.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#2] dopo  
Utente 360XXX

Ma il fatto che il presunto mucocele contenga liquido sieroso simile/uguale alla saliva e che si gonfi e poi si sgonfi sono caratteristiche che vanno di comune accordo anche con altre patologie?
Chiedo non solo riguardo al mio caso, ma anche per interesse scientifico (studio medicina e mi affascinano molto queste cose.)

[#3] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Il fatto che contenga liquido, potrebbe diventare compatibile con giandolare o cistico, solo l'istologico può dare la risposta certa.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#4] dopo  
Utente 360XXX

Salve,
Ho rimosso ieri il presunto mucocele annesso a ghiandole salivari (credo due, è possibile che il mucocele coinvolgesse varie ghiandole o vengono tolte per precauzione?). Durante la rimozione il mucocele è “esploso” ed è uscita parecchia saliva. Al termine ho chiesto al chirurgo se dovessi eseguire l’istologico, lui mi ha detto che si sarebbe anche potuto evitare visto che “che sia un mucocele è chiaro al 100% già da qui.”
Ho insistito comunque per effettuare l’esame istologico, anche se la sua affernazione mi ha molto rincuorata
Ho fatto bene? Ho dovuto farlo privatamente e temo di aver effettuato una spesa inutile
Grazie mille

[#5] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Meglio una spesa inutile di qualche euro e non aver dubbi, si ricordi la diagnosi clinica possiede una percentuale di errore. Durante i suoi studi potrà comprendere l'importanza della diagnosi istologica. Solo l'istologico le mette per iscritto, in modo certo il tipo di lesione.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#6] dopo  
Utente 360XXX

La ringrazio! Le faró sapere nello sfortunato caso in cui non fosse quello che il dentista e il chirurgo hanno immaginato!

[#7] dopo  
Utente 360XXX

Scusi se la disturbo nuovamente!
Ho rimosso il mucocele meno di 72 h fa, non mi è stato dato nulla da prendere, solo paracetamolo al bisogno
Stamattina quando mi sono svegliata la ferita (ho 5 punti circa) faceva molto più male di ieri, sono ancora gonfia e con il labbro abbastanza tumefatto. Oggi noto che la zona della ferita è molto più arrossata.
Secondo lei è normale come processo o lunedì è meglio se torni dal dentista per un controllo?

[#8] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Sono segni flogistici che possono essere presenti dopo intervento chirurgico, le consiglio la disinfezione della ferita dopo i pasti e alla sera prima di coricarsi, con collutorio disinfettante, che trova in farmacia in vendita libera, legga bene il foglietto illustrativo prima dell'utilizzo. Lunedì presentarsi al controllo.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/