Utente cancellato
Buongiorno.
Sono una ragazza di 21 anni e da un po’ di tempo percepisco, a volte, di avere un alito sgradevole. Il mio ragazzo ha confermato, rassicurandomi però di sentirlo solo 2-3 volte alla settimana. Nonostante ciò vorrei capire quale potrebbe essere la causa di questo problema. A 18 anni , dopo una gastroscopia mi è stato diagnosticato l Helicobacter, nonchè una lieve gastrite e reflusso. Ho eseguito la cura prescritta, e dopodichè non ho più controllato se il batterio fosse ancora presente, ma ho intenzione di farlo a breve. È possibile che Helicobacter o reflusso siano la causa di alitosi?
A volte soffro di stitichezza, ma che di solito passa dopo un giorno. L’ultima volta è durata più tempo, 2 giorni. A volte sento come se il mio alito avesse odore di feci, ma potrebbe anche solo essere una mia paranoia. L’alitosi potrebbe derivare da problemi intestinali o del colon?
A 18 anni avevo inoltre anche effettuato una visita dall’otorinolaringoiatra, che però non ha trovato niente se non un po’ di reflusso.
La mia igiene dentale è buona.
Che visite specifiche mi consigliate di eseguire per individuare questo fastidiosissimo problema? Sarebbe più appropriata una visita dall otorinolaringoiatra o da un odontostomagologo? O forse da un gastroenterologo?
Grazie in aticipo per la risposta.

[#1] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentilissima utente, una sporadica alitosi dopo qualche ora dai pasti è fisiologica. Una visita presso un odontoiatra e una serie di esami ematochimici , le escuderanno una derivazione patologica.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#2] dopo  
507229

dal 2019
Grazie per la celere risposta! Quindi l’otorinolaringoiatra non è necessario? L’alitosi non potrebbe avere origini intestinali?

[#3] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Si parte dalle cose semplici poi eventualmente in caso di dubbi si sentirà il parere di altri specialisti.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/