Utente 394XXX
Buonasera,

É da diverso tempo (da settembre 2018) che avverto bruciore dal palato duro, febbricola e pressione / calore sulla fronte. Sono stato operato per ipertrofia dei turbinati e setto deviato. Ma non ho notato miglioramenti. Aggiungo che ho ernia iatale di medie dimensioni e assumo tutti i giorni Lucen 40mg.

Penso di avere la sindrome della bocca urente, poiché già 2 dentisti mi hanno visitato e non vedono alcun danno alla mucosa. Aggiungo che ho effettuato:

-esame emocromocitrometrico nella norma
-vitamina b12 e acido folico nella norma
-la formula leucocitaria nella norma
-TSH nella norma
-VES, PCR, proteine, elettroforesi nella norma
-ho anticorpi anti nucleo 80 (<80)
-glicemia 97 (<100)
-ho solo le vitamine D sballate, con carenza di 9 (<20)
-tampone nasale negativo
-citologia nasale negativa

In futuro dovrò fare una RMN per studio della sella turcica e vari esami per quanto riguarda gli ormoni.

Volevo chiedere,

1)il problema di pressione /caldo alla fronte (soprattutto tra sopracciglia e naso) e la febbricola serale (arrivo a 36,9 tutti i giorni, ma magari potrebbe non c'entrare niente), possono essere riconducibili alla bocca urente?

2) Un tampone orale sarebbe opportuno da fare? Ne esistono di diversi tipi?

3)Ci sono altre analisi che dovrei fare?

4) schiacciare continuamente la papilla palatina può causare qualcosa a livello di nervi e darmi fastidio anche alla fronte?

5)Posso avere funghi / batteri in bocca che non siano rilevabili da analisi del sangue (PCR ecc) ma che mi causino un'infezione?

Sono stato solo bene quando, causa influenza, ho assunto claritromicina. Sono stato bene una settimana, poi il fastidio e febbricola sono ritornati.

E' da settembre che sento un vizio irrefrenabile di muovere la lingua e sbattere i denti, non so se possa essere dovuto al bruciore che sento. Sento soprattutto fastidio alla papilla palatina. Mi sono accorto anche di avere una deglutizione atipica, non tenevo mai la lingua a riposo nello spot dietro alla papilla. Ora è da qualche giorno che cerco di abituarmi a tenerla nella giusta sede.

Quando mi sveglio non sento alcun fastidio. Dopo circa un'ora / ora e mezza da quando son sveglio, sembra che il fastidio alla fronte e alla bocca vadano di pari passo fino a sera.

Sono molto preoccupato perchè sto male da 8 mesi. E' più che altro un gran fastidio che mi impedisce di vivere al meglio, chiedo scusa se ho posto molto domande, ma la situazione si protrae ormai da molto tempo.

[#1] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentilissimo utente, deve rivolgersi a un Odontoiatra che si occupa di patologia orale, lui le potrà formulare la corretta diagnosi e programmare eventuali cure.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#2] dopo  
Utente 394XXX

Buonasera dottore,

le volevo chiedere:

problemi alla tiroide e all'intestino possono influire sulle gengive e palato? Ho fatto infatti delle analisi della tiroide, per ora mi sono tornate solo parzialmente:

TSH 2 (0,27-4,20)
S-fT4 1,36 (0,93-1,70)
S-fT3 4,18 (2-4,40)
S-Ab Tireoglobulina 1078 H (<116)
S-Ab Tireoperossidasi 12 (<35)

Inoltre ho

ASCA igA 30 H (<7)
ASCA igG 6,7 (<7)