Utente 549XXX
Buona sera vi contatto per avere un aiuto in più da parte di uno specialista.
Lunedì 10 giugno mi sono recato presso la clinica dentistica per l'estrazione del dente del giudizio situato nell'arcata inferiore a sinistra.
L'intervento è stato svolto dal chirurgo della clinica (siccome ho problemi di posizionamento dei denti, prima di inserire l'apparecchio invisibile secondo consulto dell'odontoiatra è stato deciso di estrarre il dente per guadagniare dello spazio) il dente si trovava in uno posizione un po' scomoda,non posizionato in maniera corretta è non del tutto fuori.
Dopo la corretta anestesia,il chirurgo ha iniziato con il bisturi tagliando attorno il dente tentando una prima estrazione con dei utensili di routine,poi successivamente non riuscendo, ha iniziato a spingere con molta forza causandomi stress e molto dolore con una tenaglia.
Dopo parecchi tentativi è riuscito ad estrarre il dente che era effettivamente con delle radici enormi.
Mi è stato somministrato subito ibuprofene e un foglio con le spiegazioni da seguire e mi è stato prescritto il "dalacin c " come antibiotico (essendo allergico alla penicillina) e un collutorio.
Sono passati 4 giorni dove ho tutt'ora dolori febbre e gonfiore la situazione non cambia.
Volevo sapere se è una cosa normale oppure può aver causato qualche problema questa estrazione un po' manesca da parte del medico.
Io ormai ho quasi finito la cura di antibiotici ma vedo la mia faccia gonfia e sento dolore fino all'interno dell'orecchio.
Grazie cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentilissimo utente, chiaramente c'è stato un trauma non indifferente, ci sono scuole diverse quelle dove si favorisce la forza e altre dove si preferisce tagliare e togliere dente in piccoli pezzi con minor trauma. Ora tutto dovrebbe rientrare nella norma, andrebbero escluse eventuali fratture e lezioni all"ATM.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#2] dopo  
Utente 549XXX

Buongiorno dott.Ruffoni volevo informarla ,dopo 5 giorni di antibiotici a base di Dalacin c da 150 mg ogni 8 ore...
Questa mattina mi sono recato nella clinica dentistica perché nonostante le loro raccomandazioni su una "normale" comvalescenza io mi ritrovo ancora gonfio come un pallone,dolori e fino a sera febbre superiore ai 37.5
La direttrice sanitaria mi ha visitando costatando delle piccole bollicine attorno al labbro e sulla lingua che mi creano abbastanza dolore...
Controllando con una radiografia ha detto che l'intervento è avvenuto in maniera corretta (anche se "stranamente" il chirurgo non ha voluto effettuare nessuna radiografia di routine dopo l'estrazione) ho chiesto una copia dell'immagine ma mi è stato detto che non era possibile (cosa che non capisco essendo la mia bocca) ha cercato di rassicurarmi che è tutto nella norma (nonostante anche lei abbia costatato ancora un infiammazione forte fino all'orecchio).
Ha voluto contattare il mio medico di base per un consulto chiedendo il tipo di farmaco che uso solitamente è hanno sostitutoa terapia con lo Zitromax per 3 giorni da 500 mg.

Ritengo abbastanza strano il fatto che non mi abbia voluto rilasciare una mia radiografia aggiornata...
Pensa sia necessario presentarsi al pronto soccorso per un un'accertamento da un ulteriore chirurgo maxillo facciale ?
Chiedo nuovamente dopo questo ultimo aggiornamento una opinione sul metodo e la cura.
Cordiali saluti a lei e tutti i dottori presenti.

[#3]  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Le radiografie digitali, si possono spedire via e-mail o fotografare, se la faccia spedire, stamparle su carta risultano con scarsa definizione. L'importante che la dottoressa abbia riscontrato che tutto è nella norma, ora occorre attendere, ripetere la radiografia da un altro professionista significa ricevere altre dannose radiazioni, la sostituzione dell'antibiotico è corretta se ci trovassimo in condizioni di edema infettivo.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/