Sostituzione ricostruzione infiltrata non sintomatica

Buongiorno, vorrei chiedere se ha senso sostituire un'estesa ricostruzione infiltrata con una corona su un dente non devitalizzato e in assenza di alcun dolore.
Quello che mi chiede è che vantaggi avrei ad andare ad eliminare una ricostruzione che non mi crea problemi e devitalizzare il dente in maniera preventiva?
La spiegazione del dentista è stata che bisogna intervenire prima che crolli tutto.
Ma se la soluzione è devitalizzare ed incapsulare non è meglio attendere che i problemi ci siano effettivamente (dolore o ricostruzione che salta) lasciando il più possibile il dent vitale?
Altra domanda... l'infiltrazione è visibile solo con radiografia endorale... è possibile che la carie non progredisca e che le evidenze radiografiche siano dovute ad un non perfetto lavoro del dentista che mi fece la ricostruzione?
Grazie
[#1]
Dr. Giuseppe Antonio Privitera Odontoiatra 953 49 1
1. I vantaggi, sicuramente, che la carie non progredisca e non possa determinarle dolore, anche a volte intenso, per la sua progressione in polpa;
2. Se lasciare il dente vitale, non possiamo esprimerci, dovremmo visitarla;
3. Anche qui, come sopra. Dovremmo vedere la radiografia. In ogni caso, la carie può progredire, e determinarle infiammazione della polpa (pulpite).
Saluti

Dr. Giuseppe Antonio Privitera - Odontoiatra
Grazie per eventuali valutazioni dopo consulto
https://www.instagram.com/dr.giuseppep/

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa