Utente
Salve, volevo chiedere un vostro parere riguardo ad una persona di 78 anni operata al seno con mastectomia totale e asportazione dei linfonodi, tumore diagnosticato c-erb3+, linfonodi ascellari tutti puliti, tc total body risultata ok, scintigrafia ossea negativa.
Secondo voi c'è bisogno di ricorrere alla chemioterapia?
Se si di che tipo?
Sarà una terapia forte o leggera?
Grzie mille.

[#1]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Le abbiamo già risposto nel post precedente che a 78 anni la terapia adiuvante è da mettere in relazione alle condizioni generali della paziente di cui non sappiamo nulla, ancor più che all'età anagrafica di questa.

Le riallego

https://www.medicitalia.it/minforma/senologia/66-e-meno-aggressivo-il-carcinoma-nell-eta-senile.html

Pertanto ne deve discutere con il suo oncologo poichè è impossibile senza conoscere la paziente apportare ulteriori contributi.

Di grande utilità potrebbe essere una valutazione geriatrica da sottoporre alla attenzione dell'oncologo.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio e mi scuso se sono stata ripetitiva, ma ci sentiamo un grande peso sulle spalle dopo che hanno lasciato a noi la decisione di aderire o no a questa nuova cura.
La paura di prendere la decisione sbagliata è tanta.
Comunque la ringrazio molto per aver sempre risposto ai miei dubbi.
Un caro saluto.

[#3]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Responsabilizzi l'oncologo :

>>> cosa farebbe con sua mamma ?>>>

Non può scaricare su di voi le SUE responsabilità,
al massimo può informarvi sui rischi/benefici e condividere con voi la scelta.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com