Utente 143XXX
buongiorno
mia mamma ha avuto un tumore al seno 12 anni fa con asportazione della massa tumorale e cura con chemioterapia, radioterapia e tamoxifene.
Ora a distanza di 13 anni hanno trovato una recidiva della malattia con presenza di cellule neoplasiche nei linfonodi di collo e ascella.
Il risultato dei ricettori è 100% estrogenico con velocità cellulare piuttosto bassa dell'8%; gli oncologi han detto che la situazione è stata presa tempestivamente e che sembra essere sotto controllo...infatti hanno scoperto la recidiva grazie ad una dermatomiosite, poichè da tutti gli esami effettuati in questi ultimi mesi non è mai risultato nulla (tac, ecografie mammarie, toraciche, mammografia, pelvica, pet...tutto negativo). Anche i linfonodi sembravano essere nelle dimensioni non sospette.
La terapia che le hanno dato gli oncologi da cui è in cura è una terapia ormonale estrogenica mentre gli immunologi ed i dermatologi la stanno curando con il cortisone per la dermatomiosite da cui sembra sia quasi guarita del tutto.
Dal mese di Novembre sta effettuando la cura ormonale ed i marker 15.3 e 19.9 sembravano essersi abbassati fino ad arrivare a quota 31 nel mese di Dicembre.
Stamattina ha ritirato i referti ma i marker si sono alzati a quota 54, quindi quasi raddoppiati in un mese.
Vorrei sapere se può essere normale che i valori dei marker siano altalenanti in queste terapie (nel suo caso prima alti, poi piu bassi, poi ancora alti) oppure se questo andamento è significativo del fatto che la terapia non sta funzionando correttamente e che il tumore è in progressione.
Grazie per la risposta ed i chiarimenti che vorrà darmi.
Cordiali saluti.
C.L.

[#1] dopo  
Dr. Carlo Pastore

36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,

in realtà innanzitutto occorre eseguire una restadiazione completa a mezzo TC total body con mezzo di contrasto e scintigrafia ossea. Questo per verificare l'attuale estensione di malattia. Peraltro sarebbe opportuno anche verificare l'opportunità di un trattamento chemioterapico (è stata eseguita una tipizzazione del c-erb?).

Resto a disposizione, un caro saluto

Carlo Pastore
www.ipertermiaroma.it
Dr. Carlo Pastore
www.ipertermiaitalia.it