Utente 991XXX
buonasera a mia sorella di 29 anni, un'anno e mezzo fa le e' stato diagnosticato un carcinoma duttale infiltrante alla mammella. date le dimensioni grandi circa 4.5cm hanno eseguito la mastectomia totale. E' seguita una cura di 5 cicli di chemio in pui' la radioterapia per un mese. i successivi controlli non hanno evidenziato anomalie. L'ultima tac eseguita in data 14/09 ha evidenziato tre noduli al fegato dei quali la piu' grande di 18mm. in piu' il CEA e' di 8.5
L'oncologo ha detto che si tratta di metastasi e che al piu' presto sara' chiamata per l'eco ma ad oggi dopo varie chiamate,nessuno si e' fatto sentire.
L'oncologo ha parlato di eseguire una nuova chemio con una pompetta che oltre ala terapia ambulatoriale fara' anche a casa per 5giorni.
Secondo voi va bene questa terapia?? che ne pensate dell'intervento chirurgico?
ed in piu' come mai sono ricomparse le metastasi dopo tanta chemio e radio??
Vi ringrazio per la risposta
buonasera Marilu'

[#1] dopo  
Dr. Carlo Pastore

36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2004
Gentile Marilù,

partiamo dal termine del post: la chemioterapia e la radioterapia combinata servono per ridurre il rischio di recidiva ma non lo azzerano. E' purtroppo sempre possibile una recidiva. Difatti i trattamenti passano tra le cellule tumorali come un rastrello portando via le cellule sensibili ma può accadere che alcune abbiano la capacità di resistere e proliferano nuovamente. Difficile dire senza vedere le immagini TC od RMN se le metastasi epatiche sono resecabili. Direi che la prima cosa da fare è un trattamento chemioterapico energico abbinato ad ipertermia capacitiva (vedi sito www.ipertermiaroma.it). Prima di iniziare il trattamento peraltro se fosse mia paziente eseguirei una biopsia di una delle lesioni epatiche per verificare l'assetto biomolecolare delle cellule tumorali (stato recettoriale, c-erb e capacità proliferante in primis).

un caro saluto

Carlo Pastore
www.ipertermiaroma.it
Dr. Carlo Pastore
www.ipertermiaitalia.it

[#2] dopo  
Utente 991XXX

grazie per la rapida ed esauriente risposta.
noi siamo della provincia di bari saprebbe indicarci un buon centro dove fanno l'ipertemia??
documentandomi ho visto che e' efficace anche per i problemi reumatici. Siccome io soffro di una patologia reumatica chiamata Sapho e sto assumendo Methotrexate e indometacina posso farlo anch'io questo trattamento??
grazie!
cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Carlo Pastore

36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2004
Gentile Marilù,

non saprei cosa indicare in provincia di Bari. Per avere una mappa dei centri terapeutici italiani è possibile chiamare l'Assie (volendo anche a mio nome) (www.assie.it). Anche per le patologie reumatiche è molto valida (ovviamente modulando la potenza della macchina di ipertermia).

un caro saluto

Carlo Pastore
www.ipertermiaroma.it
Dr. Carlo Pastore
www.ipertermiaitalia.it

[#4] dopo  
Dr. Enzo Mammano

20% attività
0% attualità
0% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2010
il mio consiglio è di eseguire biopsia epatica percutanea eco-guidata ed eseguire Pet-TC per stadiare la malattia.
Se le biopsia dimostra trattarsi di metastasi da carcinoma della mammella e la PET-Tc esclude altre sedi di malattia, il consiglio è una visita da un chirurgo epato-biliare per verificare la resecabilità delle lesioni, trattamento che garantisce le maggiori probabilità di cura della malattia.
Dr. Enzo Mammano
Clinica Chirurgica 2 - Università di Padova
e.mammano@liverunit.it
www.liverunit.it

[#5] dopo  
Utente 991XXX

Buonasera,
e' stata eseguita una biopsia che pero' ha dato esito negativo. poi e' stata eseguita la pet che ha evidenziato metastasi epatiche e trattasi di secondarieta', in piu' sono state trovate metastasi alle ossa ed in piu' i linfonodi ingrossati.
ora ha incominciato un ciclo di chemio con CISPLATINO E 5FU. Secondo voi va bene??
che possibilitadi guarigione ha mia sorella?
Grazie