Utente 117XXX
nel febbraio 2011 a mia moglie 64 aa è stato diagnosticato un carcinoma al collodell'utero. essendo ( si è detto ) inoperabile sono state effettuate 25 sedute di radioterapia che praticamente hanno lasciato la lesione esattamente cosi come era prima del trattamento. attualmente la pz è trattata con 110 mg di morfina piu 40 mg di midazolam al fine di calmare i dolori. la stessa è affetta da un costante stimolo (ogni 30 minuti giorno e notte ) ad orinare con dolori che , sembra , questo elastomero non riesce a controllare. la domanda è: questo stimolo puo avere un' origine diversa e perché la morfina non controlla questo dolore pre durante e post-minzionale? PS: mettere un catetere è stato impossibile: non si trova il meato! . grazie

[#1] dopo  
Dr. Carlo Pastore

36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,

una terapia del dolore e sintomatica adeguata prevederebbe non solo morfina e midazolam. Occorre probabilmente integrare con FANS e modulatori della trasmissione dell'impulso nervoso. Suggerirei inoltre di tentare una combinazione di ipertermia + chemioterapia e verificare se possibile impiegare ancora della radioterapia in modo da sinergizzare con le altre metodiche terapeutiche.

un caro saluto
Dr. Carlo Pastore
www.ipertermiaitalia.it