Utente 182XXX
Buonasera,ho sentito parlare della "mappa" genetica per i tumori e vorrei alcune informazioni al riguardo.Io ho 24 anni,mia madre e mia nonna materna hanno avuto entrambe un carcinoma mammario rispettivamente all'età di 43 anni e 69 anni, mio nonno materno un tumore alla prostata ed una mia zia materna un tumore alle ossa(questi i casi "piu' vicini"),ora vorrei sapere se nel mio caso sia necessario effettuare questa "ricerca" e in cosa consiste praticamente.Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Il rischio di carcinoma della mammella nei familiari di primo grado
delle donne affette è quasi doppio rispetto a chi non ha familiari colpiti. Questa conoscenza è però di per sè di scarsa utilità se si considera che il carcinoma sporadico è talmente frequente che la maggior parte delle donne con un familiare affetto NON appartiene a famiglie ad alto rischio.



Nel 5 % dei casi siamo inveci di fronte a famiglie ad alto rischio.
Nelle famiglie ad alto rischio viene trasmessa una mutazione di un gene oncosoppressore (Brca-1 o Brca 2).
In questi casi il rischio di ammalarsi nel corso della vita è dell'ordine del 60-80 % di tumore della mammella e ovarici e nel caso del Brca 1 di tumori intestinali e prostatici.

Non è possibile rispondere se è importante fare una valutazione genetica nel Suo caso perchè il problema va approfondito direttamente con una dettagliata valutazione dei fattori predittivi di rischio individuali (età, precocità del menarca, dieta di tipo occidentale, gravidanze, allattamenti, somministrazioni di estrogeni, ecc ecc).
Proponga la Sua richiesta alla istitutzione di riferimento dove attualmente esegue i controlli.

Cordiali saluti
Salvo Catania
www.senosalvo.com
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 182XXX

Grazie Dr. Catania della risposta,comunque attualmente non sto eseguendo nessun tipo di controllo per quanto riguarda questo problema, anche se so che dovrei.
Quali controlli può indicarmi considerando la mia età e la mia situazione familiare?
E in cosa consisterebbe questa valutazione genetica in pratica?E a Roma dove potrei rivolgermi?Grazie.

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Inizierei con una ecografia mammaria e visita senologica.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com