Utente 243XXX
Buonasera,
mi hanno diagnosticato un melanoma il cui istologico è il seguente:

MELANOMA TIPO SSM, NON ULCERATO, II LIV. DI CLARK. sPESSORE DI BRESLOW 0,4 MM. MODERATO INFILTRATO LINFOCITARIO INTRATUMORALE. ASSENZA DI MITOSI/MMQ (COMPLETAMENTE ESCISSO). PT1A

Successivamente la rimozione del nevo, hanno fatto l'allargamento del tessuto rimosso, analizzato e riscontrando il seguente risultato:

LOSANGA DI CUTE CON REAZIONE FIBROCICATRIZIALE DERMICA (NON ALTERAZIONI NEOPLASTICHE).

Sapreste dirmi per favore quali sono i pericoli e che tipo di proseguo dovrò fare per questa diagnosi? Ho 36 anni e due figlie ed aimè ho già avuto nel mio trascorso un altro tumore curato con 3 cicli di chemio, se non ricordo male CARCINOMA TERATOMA E TUMORE DEL SACCO VITELLINO, sapreste dirmi che pericoli corro e cosa devo fare per evitare il peggio.....?
Vi ringrazio molto anticipatamente.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Aspetti a fare testamento (^___^) perchè lo stadio del melanoma di cui ci allega i dati suggerisce solo ottimismo.

Tant'è (II sec. Clark e spessore 0,4 sec Breslow) che non Le hanno proposto neanche di fare l'analisi del linfonodo sentinella.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 243XXX

Grazie,
per avermi risposto è stato molto esauriente.