Utente 338XXX
Salve gentili dottori.
Espongo la mia storia. Lo scorso anno nel mese di Aprile ho iniziato ad accusare sintomi fisici strani come dolore e bruciore ai muscoli delle gambe e una rigiditá muscolare piuttosto limitante. Dopo alcune visite (osteopata, medico di base, fisiatra, vari esami del sangue) è stata sospettata un'ernia del disco, subito smentita però dai relativi esami (radiografia e risonanza magnetica alla schiena).
Nel mese di Giugno, al dolore alle gambe si è aggiunta una stanchezza fisica anormale, che mi faceva avvertire un melessere fisico generalizzato ( sensazione di non riuscire a svolgere le normali attivitá, bisogno di sdraiarsi, pesantezza fisica e talvolta sensazione di dover collassare a terra).
Ho iniziato a fare moltissima fatica a fare tutto, in particolare lavorare è diventata una tortura e sono arrivato al punto di dover tornare in anticipo dalle vacanze perchè non trovavo neanche la forza di andare in spiaggia. A ciò si è aggiunto anche un leggero stato febbrile permanente (poteva essere dovuto al grande caldo della scorsa estate?)
Detto questo premetto che sono molto ansioso e ipocondriaco quindi potete immaginare che l'ansia abbia alimentato tutti i sinotmi e così mi sono convinto di avere la sclerosi multipla. Così iniziò un'altra serie di visite ed esami in particolare visita neurologica e risonanza magnetica dell'encefalo con contrasto...con esito negativo. A questo punto, esclusa l'ipotesi della sclerosi multipla, mi è stata consigliata una visita psichiatrica dal neurologo. Lo psichiatra ha ipotizzato che i miei sintomi potessero essere di origine psicofisica e che avessi uno stato depressivo sottostante che alimentava questi sintomi. Mi è stato somministrato Levobren per i sintomi psicofisici e Cipralex (che prendo ancora in dosi leggere) per la depressione. All'inizio le cose sono andate un po' meglio...i sintomi sono migliorati e in particolare il dolore alle gambe, ma mai del tutto passati. Parlo in particolare della stanchezza...prima di tutto ciò io ero molto energico, un infaticabile. Dormivo poco, ero molto attivo ed era raro che mi sentissi stanco, mentre ora mi basta stare in piedi un po' di più o una giornata di lavoro per dovermi sdraiare stanchissimo e se non dormo almeno 8/9 ore a notte non riesco ad affrontare la giornata. Ricordo che sempre nel mese di Luglio mi accorsi di avere il linfonodo del collo sotto l'orecchio gonfio , ma convinto ormai dell'origina psicosomatica dei miei sintomi lasciai perdere senza ulteriori indagini. Ora, a distanza di un anno dall'inizio di tutto il linfonodo è sempre rimasto gonfio (in particolare dopo sforzo fisico si ingrossa molto) e sono stufo di convivere con questa stanchezza di sottofondo. So che alcuni del miei sintomi non hanno nulla a che vedere con linfoma e in particolare non ho perso peso, però non so più cosa pensare e vorrei sapere se ci sono esami che posso fare x chiarire definitavamente la situazione. Grazie

[#1]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Comprenderà bene che nel suo caso, poichè da quanto scrive a tutto penserei salvo che ad una patologia oncologica ( e un linfonodo reattivo con scarso significato patologico può persistere ingrossato per tempi anche molto lunghi) solo a seguito di un inquadramento clinico (=visita) è possibile indirizzarla per eventuali approfondimenti.

Ora però in attesa degli approfondimenti non si rovini l'esistenza (^____^) cercando informazioni sulla rete su un tema così ansiogeno
Legga perchè dovrebbe staccare e le allego alcuni consulti, anche se richiesti su temi differenti, ma che hanno in comune...la cancerofobia.
https://www.medicitalia.it/consulti/oncologia-medica/273602-per-il-dott-catania.html
https://www.medicitalia.it/consulti/medicina-interna/485977-linfonodi-collo-gonfi.html
https://www.medicitalia.it/consulti/senologia/481804-retrazione-cutanea-al-seno-a-16-anni.html
https://www.medicitalia.it/consulti/oncologia-medica/501083-preoccupazione.html
http://www.senosalvo.com/approfondimenti/linfonodi_sistema_linfatico.htm

Tanti saluti
Salvo Catania
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 338XXX

Gentile dottore, inanzitutto la ringrazio molto per la risposta.
Le posso rispondere che ho smesso definitivamente di cercare risposte online sui miei sintomi perchè l'anno scorso così facendo mi sono convinto di avere delle patologie che poi gli esami effettuati hanno smentito. Cerco di tenere a bada l'ansia anche con sedute di psicoterapia e spesso con buoni risultati, però vorrei chiarire la mia situazione definitivamente. Le chiedo quindi se secondo lei devo rivolgermi ad uno specialista in particolare (ripeto che la è la combinazione stanchezza/linfonodo gonfio a preoccuparmi)

[#3]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Una visita ematologica per fare il punto della situazione ed essere RASSICURATO DEFINITIVAMENTE
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 338XXX

Ok. La ringrazio molto. La tengo aggiornato se ci dovessero essere aggiornamenti.

[#5]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Di nulla
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#6] dopo  
Utente 338XXX

Gentile dottore,
sono stato ad una visita ematologica e la specialista mi ha prescritto questi esami:
ricerca CMV, Ferritina, Sideremia, Transferrina
Gli esami sono risultati tutti nella norma.
La dottoressa mi ha detto che se fossero risultati negativi mi avrebbe indirizzato verso esami più specifici.
A suo parere posso stare tranquillo o devo continuare ad indagare?
La ringrazio

[#7]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Tranquillo
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com