Utente 411XXX
Salve le scrivo perché sono molto in ansia ..più di un anno fa mi ero accorta di avere un linfonodo ingrossato al collo , preoccupata feci delle analisi che risultarono perfette e un ecografia dove risultò che avevo molti linfonodi immuno-reattivi in sede laterocervicale fino a 20 mm... Cercai di mettere da parte il pensiero ma adesso passato più di un anno e mezzo ho ancora i linfonodi al collo, specialmente uno che sento molto facilmente al tatto ( come l' anno scorso o forse appena appena più grande) .. Sono molto preoccupata perché non è ancora passato solo così tanto tempo e ho paura si sia anche un po ingrandito ... Devo preoccuparmi visto il tempo trascorso ? Cosa devi fare ? Ho molta paura sia qualcosa di grave . Attendo con ansia un vostro consiglio è parere .
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Anche i linfonodi reattivi con scarso significato patologico posso persistere ingrossati per lungo tempo.
Ovviamente occorre una verifica tramite una visita EMATOLOGICA per fare il punto della situazione ed essere rassicurata definitivamente.

Linfonod
Ora però in attesa dei controlli non si rovini l'esistenza (^____^) cercando informazioni sulla rete su un tema così ansiogeno
Legga perchè dovrebbe staccare e le allego alcuni consulti, anche se richiesti su temi differenti, ma che hanno in comune...la cancerofobia.
https://www.medicitalia.it/consulti/archivio/273602-per_il_dott_catania.html
https://www.medicitalia.it/consulti/Medicina-interna/485977/Linfonodi-collo-gonfi#2225113
https://www.medicitalia.it/consulti/Senologia/481804/Retrazione-cutanea-al-seno-a-16-anni
https://www.medicitalia.it/consulti/Oncologia-medica/501083/Preoccupazione#2295319
http://www.senosalvo.com/approfondimenti/linfonodi_sistema_linfatico.htm

Tanti saluti
Salvo Catania

Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 411XXX

Ma per una visita dall' ematologo è' meglio rifare un altra ecografia dato che l ' ultima risale a un anno e mezzo fa ? Il fatto che non abbia altri sintomi e che non si sia ingrossato in un anno e mezzo , se non forse appena appena, e' una cosa positiva o non c' entra nulla ?

[#3] dopo  
Utente 411XXX

Mi sono dimenticata di scriverle che da alcune analisi che avevo fatto in passato era risultata in infezione pregressa da ebv e cmv .. Ho letto che l' aver avuto la mononucleosi porta ad avere linfomi con molta facilità ... È' vera questa cosa ?

[#4] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Rifaccia l'ecografia in tutta serenità...e la smetta di rastrellare bufale su Internet (^___^)
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#5] dopo  
Utente 411XXX

sono andata a fare la visita dall'ematologo e questo è il referto: viene per linfoadenopatie laterocervicali presenti da inizio 2015 non dolenti. Non sintomi sistemici. Esami ematochimici: da segnalare inversione di formula Leucocitaria incostante (già documentata nel 2014) non altri dati significativi.
EO: piccole adenopatie laterocervicali sn ( 2 da 0,5 cm a sinistra.1 di 0,5 cm a destra 1 sottomandibolare sn mobile 0,5-1 cm di diametro) obiettività per il resto nelLa norma. L' aspetto obiettivo delle piccole adenopatie è del tutto tranquillizzante. Discuto con la pz l indicazione a test per HIV non presenti fattori di rischio quindi al momento non ne vedo l' indicazione.
Consiglio inoltre:
-rivedere a quando risalgono eco addome e rx torace ( se oltre 1 anno e mezzo fa ripeterei con calma tali accertamenti )
- ripeterei emocromo fra circa 6 mesi +tipizazione linfocitaria per malattia linfoproliferativa cronica.


Io avevo capito che non c' era da preoccuparsi ma sul referto si parla di malattia linfoproliferativa cronica che ho letto significa leucemia.. Quindi il sospetto c' e' e per questo devo fare questi esami giusto?
Le sarei molto grata de mi rispondesse
GraZie in anticipo

[#6] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Se ci fosse stato il sospetto Le avrebbe richiesto il controllo subito e non tra 6 mesi
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#7] dopo  
Utente 411XXX

Ma allora perché scrive per malattia linfoproliferativa cronica ? E perché devo fare tutti questi esami se non c' e' il sospetto ?

[#8] dopo  
Utente 411XXX

Buongiorno Dottore,
le scrivo a distanza di qualche mese.
Dopo la visita ematologica e dopo aver effettuato la tipizzazione linfocitaria non ci avevo più pensato e avevo accantonato l'ansia per i linfonodi convincendomi che non avevo nessun brutto male.
Adesso però è qualche mese che mi sono accorta di un nuovo linfonodo sulla nuca fisso e uno mobile dietro l'orecchio.
Sono preoccupata perchè questi linfonodi non li avevo quando avevo fatto la visita dall'ematologo e l'ecografia.
E' il caso di preoccuparsi?
Devo effettuare una nuova visita e dei nuovi esami?
Vorrei tanto che mi rispondesse in quanto sono molto preoccupata dal fatto che continuano a crescere nuovi linfonodi.

Grazie mille se mi risponderà