Utente 439XXX
Buonasera,
vorrei chiedere un consulto perchè ultimamente mi è salita molto l' ansia in merito ai miei sintomi fisici.

Ho iniziato ad avere le prime fitte dietro la schiena, in corrispondenza polmonare circa tre anni fa, inizialmente ho lasciato perdere pensando che fossero semplici dolori intercostali (cosa che spero vivamente sia ancora), solo che questi episodi continuano a manifestarsi, in situazioni oltretutto che non mi riconducono a frescate.
Ultimamente però questi dolori sono aumentati, non sono dolorosi, ma mi danno una sensazione di schiacciamento continuo o di punture, tipo spilli che mi trapassano.
A volte poi mi prendono invece in maniera davvero forte, a intermittenza, da togliermi il fiato.

Ho spesso il fiatone e un pò di accellerazione del battito, ma li ho sempre ricondotti al fatto che sono una fumatrice dalla terza media e che soffro spesso di attacchi di panico.

Ho avuto un figlio da un anno e le analisi durante la gravidanza erano tutte perfette, a eccezione dell' emoglobina e del ferro poco più bassi dei valori base, ma ho sempre sofferto fin da piccola di anemia.

Le analisi complete del sangue le ho fatte all' incirca 3-4 mesi fa, a causa di alcuni linfonodi al collo, ma il medico ha detto che erano perfette, di non preoccuparsi per i linfonodi ed inoltre i valori erano rientrati nella norma.

Vorrei sapere se devo preoccuparmi e fare analisi ulteriori o se devo stare tranquilla e controllare l' ansia.

Grazie mille in anticipo.

[#1]  
Dr. Vito Barbieri

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
16% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
non è giusto intitolare questo post "Tumore Polmonare", giacchè per fortuna lei esprime solo una preoccupazione.
Tuttavia questa merita attenzione:
1) i sintomi che riferisce non sono specifici di una patologia neoplastica.
2) la cosa più importante: smetta di fumare.
3) faccia una TC torace a base dosi di screening (è indicata nei fumatori).
4) dopo di che segua sempre i consigli del suo medico e stia tranquilla.

Cordiali saluti
Dr Vito Barbieri
Dirigente Medico Oncologo
Azienda Ospedaliera-Universitaria - Catanzaro

[#2] dopo  
Utente 439XXX

La ringrazio.

Per quanto riguarda il fumo sono sulla buona strada per smettere definitivamente, in quanto ho ridotto a 3 al giorno.

Buona serata e buona domenica

[#3]  
Dr. Angelo Nacci

24% attività
0% attualità
0% socialità
BRINDISI (BR)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2012
Concordo col caro amico Dott. Barbieri.
Dr. Angelo Nacci

[#4] dopo  
Utente 439XXX

Il fatto che debba fare uno screening significa che qualcosa può esserci?

[#5]  
Dr. Vito Barbieri

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
16% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Il concetto di Screening è riferito alla situazione in cui non vi sono segni o sintomi di malattia, ma si vuole eseguire un test al fine di una eventuale diagnosi precoce.
Le persone da sottoporre a screning sono quindi quelle che non hanno malattia ma hanno un fattore di rischio per l'insorgenza di essa.
Il suo fattore di rischio è l'essere fumatore.
Dr Vito Barbieri
Dirigente Medico Oncologo
Azienda Ospedaliera-Universitaria - Catanzaro