Utente 476XXX
Gentili dottori, buongiorno. Vi scrivo perchè ho alcune perplessità riguardo alla situazione di mio padre,68 anni. Nel maggio 2015 gli è stato asportato un melanoma maligno sulla coscia destra, Breslow 7mm, linfonodo sentinella negativo. Ha eseguito tutti i follow-up necessari risultati sempre negativi fino a maggio 2017, quando gli è comparsa una metastasi cutanea alla spalla destra. La mia prima perplessità riguarda la stadiazione, poichè gli oncologi che lo seguono lo hanno definito uno stadio IIIc, ma da altre fonti mi risulta che la comparsa di metastasi cutanee a distanza corrisponda ad uno stadio IVa; so che questo probabilmente non incide sulle decisioni prese in conseguenza della comparsa della metastasi (è mutato nRAS), ma vorrei capire se c'è un motivo che mi sfugge per la definizione dello stadio. A seguito della metastasi cutanea, a giugno scorso è stata effettuata una TC total body di stadiazione risultata negativa per altre metastasi. A novembre è stata ripetuta la TC e il radiologo ha segnalato la comparsa di un nodulo polmonare al segmento anteriore del LSS, ground-glass e "meritevole di controllo a distanza". Il dermatologo che segue mio padre ha detto che deve fare una HRTC a 3 mesi, per vedere il comportamento di questo nodulo. Ho chiesto parere ad uno pneumologo che, valutando le TC precedenti, mi ha detto che quel nodulo era già presente a gennaio 2017, molto piccolo (diametro 3,87mm) e nell'ultima TC è cresciuto leggermente (misura circa 6mm). Mi ha detto che le dimensioni non permettono di fare la biopsia con il broncoscopio e che condivide la decisione di ripetere la TC tra qualche mese e poi decidere. Infatti non è da escludere che il nodulo sia di altra natura e tra le varie ipotesi un tumore del polmone (che secondo lo pneumologo avrebbe una buona prognosi, date le dimensioni). Mio padre ha fumato fino all'età di 35 anni.
Vi chiedo gentilmente un parere. Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Gianluca Mortellaro

24% attività
4% attualità
12% socialità
PALERMO (PA)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Buongiorno,
concordo nell'aspettare il primmo controllo TC per valutare la crescita di questo nodulo e consentirne eventualmente una biopsia per determinerne la natura.
Successivamente si valuterà quale opzione terapeutica adottare (Chirurgia? Radioterapia?).
Salve
Dr. Gianluca Mortellaro
Dirigente Medico I livello
U.O. Radioterapia
ARNAS CIVICO Palermo

[#2] dopo  
Utente 476XXX

La ringrazio molto dott. Mortellaro.