Utente 978XXX
Buongiorno dottore, E' possibile che in caso di tumore si ingrossino numerosi linfonodi del collo? oppure dovrebbe gonfiarsene solo uno?
E' da circa quindici giorni che continuano ad aumentare di numero e li localizzo in quasi tutti i opunti del collo, sia vicino alle ghiandole che ditro al collo (vicino al trapezio), sotto la nuca, vicino ai muscoli mastoidei.
Sono molto preoccupato perchè ho anche dei sintomi di puntura e semplice dolore alla gola, alle orecchie e alla bocca che circa 10 secondi e che avverto solo in certi momenti della giornata e a volte non li sento proprio.
Gli esami del sangue indicavano sballati solo i valori del ferro 197 (valore di riferimento 65 - 175) e dell'antistreptosilina 426 (valore di riferimento < 200 ) , mentre il Ves è perfetto essendo 6 (valore di riferimento < 27 ).
I medici che ho visitato escludono quindi un infezione.
Qualcosa però avrò...e se non è un infezione potrebbe essere una neoplasia?
la ia proccupazione è grande perchè pure esendo giovane (ho 20'anni) fumo da quando ne ho 15 più di 25 sigarette al giorno.
Grazie mille per la vostra gentile risposta.

[#1]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
E' più probabile dalla sua descrizione che nne fa si tratti di linfonodi reattivi (=reagiscono ingrossandosi)
ma per confermare questa opinione occorre una visita e/o
una ecografia per valutarne le caratteristiche.

https://www.medicitalia.it/minforma/oncologia-medica/63-i-linfonodi-o-linfoghiandole-le-adenopatie-ed-il-sistema-linfatico.html

http://www.senosalvo.com/approfondimenti/lifonodisentinella.htm
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 978XXX

Grazie mille dottore, farò un'ecografia al più presto per togliermi ogni dubbio.

[#3] dopo  
Utente 978XXX

Buongiorno Dottore, ho prenotato l'ecografia al collo per il 19 di queto mese, volevo chiederle però se le era possibile dare un'occhiata alle foto del mio cavo orale per poter sapere se secondo lei devo preoccuparmi, infatti i linfonodi non si sono ancora sgonfiati (orami è più di 1 mese che sono ingrossati) e oltre ad avvertire la presenza di un corpo estraneo in gola (dietro al pomo d'adamo) che quando deglutisco o bevo si accentua; avverto con la lingua che il palato molle nella parte sx è ruvido( come se ci fosse una vescica e dei puntini ben definiti intorno), inoltre una macchietta bianca sulla parte sempre sx del palto duro (il medico di base l'ha vista e ha detto che non mi devo preoccupare, ma mi da l'aria di essersi ingrandita da quando mi ha visitato), il palato è biancastro in generale, potrebbe essere un canciroma a cellule squamose?
L'infiammazione dovuta al sospettato reflusso gastro esofageo può da sola causare l'ingrossamento dei linfonodi (latero-cervicali, sottomandibolari e retrocevcali) per un arco di tempo così lungo?
Come mai avverto i fastidi unicamente tra la faringe e la bocca (Se è raflusso non dovrei avvertire gli stessi fastidi anche a laringe ed esofago che dovrebbero essere infiammti anche loro)?
Sono molto in ansia e in attesa dell'ecogarafia una sua opinione rigurardo lo stato di salute del palato mi sarebbe molto d'aiuto.
Il dottore mi ha inoltre prescritto Rovigon e Zitromax, li trova adeguti?
Grazie mille per l'attenzione da lei prestatami,
Cordiali saluti

[#4] dopo  
Utente 978XXX

Buongiorno Dottore, ho prenotato l'ecografia al collo per il 19 di queto mese, volevo chiederle però se le era possibile dare un'occhiata alle foto del mio cavo orale per poter sapere se secondo lei devo preoccuparmi, infatti i linfonodi non si sono ancora sgonfiati (orami è più di 1 mese che sono ingrossati) e oltre ad avvertire la presenza di un corpo estraneo in gola (dietro al pomo d'adamo) che quando deglutisco o bevo si accentua; avverto con la lingua che il palato molle nella parte sx è ruvido( come se ci fosse una vescica e dei puntini ben definiti intorno), inoltre si nota una macchietta bianca sempre sulla parte sx del palato duro (il medico di base l'ha vista e ha detto che non mi devo preoccupare, ma mi da l'aria di essersi ingrandita da quando mi ha visitato), il palato è biancastro in generale, potrebbe essere un canciroma a cellule squamose?
Il mattino trovo quasi sempre da ormai 4 giornitracce di sangue (non abbondanti) e anche durante la giornata ( 2 o 3 volte al giorno).
L'infiammazione dovuta al sospettato reflusso gastro esofageo può da sola causare l'ingrossamento dei linfonodi (latero-cervicali, sottomandibolari e retrocevcali) per un arco di tempo così lungo?
Come mai avverto i fastidi unicamente tra la faringe e la bocca (Se è raflusso non dovrei avvertire gli stessi fastidi anche a laringe ed esofago che dovrebbero essere infiammti anche loro)?
Sono molto in ansia e in attesa dell'ecogarafia una sua opinione rigurardo lo stato di salute del palato mi sarebbe molto d'aiuto.
Il dottore mi ha inoltre prescritto Rovigon e Zitromax, li trova adeguti?
Grazie mille per l'attenzione da lei prestatami,
Cordiali saluti

[#5]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Putroppo non è possibile fare diagnosi per via telematica attraverso immagini allegate (vietato per comprensibili ragioni).

Non è giustificata tanta ansia perchè si tratta di linfonodi reattivi e quindi porti a termine la terapia prescritta dal curante in attesa della ecografia.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#6] dopo  
Utente 978XXX

Dottore, mi perdoni se la disturbo per un ultimo consiglio, troverebbe opportuno prenotare anche un tampone per ricercare Hiv, mononucleosi, Epatite, ecc.?
Ho notato oggi che ho due linfonodi ingrossati anche all'inguine (1 a dx e 1 a sx), se l'ecografia al collo confermerà la reattività dei linfonodi ne dovrei fare 1 anche allinguine per scoprire la natura anche di quei due o non lo trova necessario? (Il fatto che l'ipertofia dei linfonodi non si limita al collo, può abbassare le probabilità che si tratti di un tumore del cavo orale?)
Grazie ancora per il suo consulto.

[#7]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Si dovrebbe affidare al suo curante che sa bene quali indagini programmare in situazioni analoghe.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#8] dopo  
Utente 978XXX

Buongiorno, l'ecografia ha escluso la presenza di tumefazioni linfonoidali o masse abnormi.
Le tumefazioni corrispondono a linfonodi sottocutanei di aspetto ecografico iperplastico - reattivo, non patologico, di diametro variabile 8 e 10 mm c.ca.
Normale per morfologiaed ecostruttura le ghiandole parotidi e sottomandolari d'ambo i lati e la tiroide.
Come mai quindi i linfonodi sono reattivi pur non essendoci infezioni in corso?
E' possibile lo steso che abbia un tumore alla gola che però non ha ancora dato metastasi ai linfonodi limitrofi?
Infatti continuo a trovare sempre sangue nel naso appena sveglio la mattina da circa 15 giorni.
Che esami o che specialisti dovrei consultare a suo parere?
Grazie per la sua risposta
Cordiali saluti

[#9] dopo  
Utente 978XXX

Buongiorno, l'ecografia ha escluso la presenza di tumefazioni linfonoidali o masse abnormi.
Le tumefazioni corrispondono a linfonodi sottocutanei di aspetto ecografico iperplastico - reattivo, non patologico, di diametro variabile 8 e 10 mm c.ca.
Normale per morfologiaed ecostruttura le ghiandole parotidi e sottomandolari d'ambo i lati e la tiroide.
Come mai quindi i linfonodi sono reattivi pur non essendoci infezioni in corso?
E' possibile lo steso che abbia un tumore alla gola che però non ha ancora dato metastasi ai linfonodi limitrofi?
Infatti continuo a trovare sempre sangue nel naso appena sveglio la mattina da circa 15 giorni.
Che esami o che specialisti dovrei consultare a suo parere?
Grazie per la sua risposta
Cordiali saluti

[#10]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Visita OTORINOLARINGOIATRICA
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com