Utente 101XXX
Gentili Dottori,

sono stato operato di tumore al retto e ai controlli di routine nella pet è uscito il seguente risultato: iperfissazione patolgica a carattere focale a livello della porzione periferica della prostata, in sede paramediana sinistra.

- ipermetabolismo focale a ivello della prostata di n.d.d. eventualmente meritevole, a giudizio del medico curante di approfondimento diagnostico.

Vi prego di aiutarmi a capire cosa significa grazie infinite per la vostra collaborazione

[#1] dopo  
Dr. Vito Barbieri

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Sarebbe utile sapere che tipo di intervento ha subito per la neoplasia del retto (Hartman? Miles?) e da quanto tempo è stato operato (ed irradiato?).
Comunque è opportuno che faccia un dosaggio del PSA libero e totale e poi si sottoponga ad un consulto urologico.
Cordiali saluti
Dr Vito Barbieri
Dirigente Medico Oncologo
Azienda Ospedaliera-Universitaria - Catanzaro

[#2] dopo  
Utente 101XXX

Grazie infinite per la sua risposta ho subito un primo intervento a febbraio 2007 e poi purtroppo ho avuto una recidiva a luglio 2008 ovviamente sono stato operato ed irradiato l'intervento per la neoplasia del retto è la miles.

Grazie di nuovo
Gabriele

[#3] dopo  
Dr. Vito Barbieri

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Considerando che la sede di intervento è rimaneggiata da due interventi e dalla radioterapia, una RM pelvi potrebbe essere utile.
Comunque le confermo l'opportunità di eseguire un dosaggio del PSA libero e totale, oltre ai marcatori per il coloretto (CEA e CA 19.9).
Dr Vito Barbieri
Dirigente Medico Oncologo
Azienda Ospedaliera-Universitaria - Catanzaro

[#4] dopo  
Utente 101XXX

Dr. Barbiere,
Grazie di cuore per la sua celere risposta sono riuscito a parlare con il mio oncologo il quale mi ha consigliato di fare il psa libero e totale e un esame dello sperma.
Se l'esito dovesse essere negativo farà altre indagini.
Spero che sia negativo sono spaventatissimo al solo pensier di aver problemi seri anche alla prostata.
Volevo dirle che io ho fatto una tac con mezzo di contrasto del torace e addome completo con mdc e il risultato è stato il segunte:

Assenza di immagni riferibili a patologie focali a carico del parenchima polmonare bilaterlmente e di tumefazione linfonodali di significato patologico in sede mediastinica; Alcuni linfonodi in sede ascellare bilaterale, il maggiore a destra con d.t. di circa 15 mm.
Libere da versamento le cavità pleuriche.
fegato morfovolumetricamente nei limiti della norma esente da alterazioni focali.
Colecisti contratta, lilisasica.

Niente di significativo da segnalare a carico della milza, surreni e reni bilateralmente, eccezion fatta per la presenza di alcune formazioni ipodense in sede renle bilaterle, di verosimile significato cistico la maggiore delle quali in sede medo-renale a sinistra, di circa 16 mm di maggior diametro.

Esiti di pregressi interventi chirurgici noti in anamnesi, con stomia entero-cutanea a livello della parete addominale sinistra, in prossimità della quale si apprezzano alcune formazioni linfonodali l maggiore delle quali di circa 11 mm.

Altre sub-centimetriche formazioni linfonodali si apprezzano nel contesto grasso mesenteriale ed in sede para-aortica; a livello della finesta nter-aorto-cavale la formazione linfonodale di maggiori di mensioni presenta d.t. di circa 17 mm.

Regolari appaiono gli organi pelvici.

Linfonodi in sede inguinale bilaterlmente, il maggiore a destra con d.t. d circa 12 mm.

Dopo quest'esame il mio oncologo mi ha fatto eseguire una pet con urgenza e i marcatori.

Il risultato della pet non parla di linfonodi ingrossati
ma solo dell' ipermetabolismo focale a ivello della prostata di n.d.d. eventualmente meritevole, a giudizio del medico curante di approfondimento diagnostico.

Mentre i valor dei marcatori (CEA e CA 19.9)sono nella norma.

E' il caso secondo Lei che faccia anche una RM PELVI??

Grazie di nuovo per la sua preziosa collaborazione
Gabriele

[#5] dopo  
Dr. Vito Barbieri

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Grazie per aggiunto queste informazioni.
Il problema dei consulti via web è sempre quello di avere tutte le informazioni sulla storia del paziente per una valutazione completa.
Ora che mi ha spiegato come è arrivato a questa PET ed ha indicato gli esami precedenti ed i marcatori, posso dirle che il suo medico, conoscendo bene tutto di lei, comprese le cose che ora mi ha precisato, ha giustamente rinviato altri accertamenti a dopo l'acquisizione del valore del PSA.
Se a bisogno di altro io ed i miei colleghi siamo a disposizione.
Dr Vito Barbieri
Dirigente Medico Oncologo
Azienda Ospedaliera-Universitaria - Catanzaro

[#6] dopo  
Prof. Filippo Alongi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
4% attualità
16% socialità
NEGRAR (VR)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Concordo assolutamente con il parere del collega.
Infatti l'intervento chirugico e la radioterapia, il primo per la violazione anatomica dei tessuti pelvici, il secondo per un effetto flogistico tardivo, possono essere responsabili verosimilmente della captazione PET. Il tracciante FDG infatti si accumula in sedi con attività cellulare elevata ed in sedi con infiammazione.
Il dosaggio del PSA totale e libero/totale può essere il primo esame semplice e non invasivo per discriminare tra un evento infiammatorio(prostatite?)e altro.
Ulteriori esami possono essere utili in seconda battuta.
Prof. Filippo Alongi
Professore associato di Radioterapia
Direttore Radioterapia Oncologica, Ospedale S.Cuore Don Calabria di Negrar(Verona),

[#7] dopo  
Utente 101XXX

Grazie infinite al vostro prezioso aiuto.
Da un notevole sollievo sapere che al mondo ci sono persone come Voi che aiutano sempre il prossimo.
Grazie
gabriele