Utente 563XXX
Salve, scrivo per avere una maggiore quantità di pareri sul trattamento del mio problema.
Il mio tumore alla vescica, accertato fosse muscolo invasivo, è stato trattato con tre cicli di chemioterapia (con utilizzo del cisplatino a partire dal secondo) seguiti da cistectomia radicale. Il tumore aveva intaccato anche l’uretere sinistro, presenti anche cellule tumorali in uno su 5 linfonodi asportati a destra e 2 su 18 a sinistra.
Operazione avvenuta il 25 luglio.
Al momento ci sono alcuni professionisti che mi consigliano controlli ogni 4 mesi SENZA terapi ed altri, come l’oncologo che mi segue, che propongono con sicurezza altri tre cicli di chemio per scongiurare l’eventualità di formazione di metastasi.
Quali sono i vostri pareri in merito?
Grazie in anticipo.

[#1]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Non vi é un atteggiamento univoco, ogni centro oncologico segue i suoi protocolli, comunque si tratta di materia più specificatamente trattata dall’oncologo medico, piuttosto che dall’urologo chirurgo.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 563XXX

Grazie molte della cortese risposta. Come posso spostare la richiesta in Oncologia?