Utente
Buongiorno, volevo chiedervi un parere per quanto riguarda il mio problema.
A metà gennaio, durante una partita di calcetto, nell'eseguire un movimento a rientrare (movimento di torsione in varo) ho sentito un "tic" all'interno del ginocchio...al pronto soccorso ho fatto la radiografia (inutile) che è risultata negativa; l'ortopedico mi ha visitato ed ha riscontrato un modesto versamento articolare, dolore solo nell'iperflessione e i test di stress per legamenti e menischi sono risultati negativi. Mi ha consigliato riposo, ghiaccio, antinfiammatori e ginocchiera elastica..
Successivamente ho voluto eseguire una RM...ecco il responso:
"Lesione a decorso orizzontale a carico del corno posteriore del menisco interno. Marcatamente disomogeneo ed ispessito appare il legamento crociato anteriore, per evidenti fenomeni sinovitici, in relazione ad esito di lesione distrattiva parziale. Nei limiti il menisco esterno, il crociato posteriore e i collateriali. Falda di versamento si dispone nei recessi sovrarotulei. Focale edema della spongiosa ossea del condilo femorale mediale e della femoro-tibiale esterna, esito da lesione da impatto".
Sono andato da una fisiatra alla quale ho fatto vedere la risonanza...lei mi ha detto che il legamento crociato anteriore è lievemente sfibrato ma che il ginocchio è stabile, come confermato da altri test che lei ha eseguito senza alcun tipo di dolore..mi ha consigliato un rinforzo muscolare isometrico del quadricipite, terapia strumentale (magnetoterapia, ultrasuoni) e un integratore alimentare (ligatender, contenente sostanze per garantire una migliore efficacia di tendini e legamenti).
La mia domanda è questa: questa leggera lesione del crociato mi impedirà di riprendere l'attività sportiva in seguito (non ho ancora capito se può esserci una "riparazione" del legamento)? la sintomatologia dolorosa si ridurrà in futuro oppure per risolvere bisognerà per forza intervenire chirurgicamente? L'unico problema che ho attualmente è legato all'iperflessione (soprattutto quando mi accovaccio) ma per il resto cammino, salgo le scale e corricchio in maniera normale.
In attesa di vostre risposte vi ringrazio della vostra disponibilità

[#1]  
Dr. Roberto Leo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
vediamo di rispondere a quanto da lei richiesto pur con la limitazione non indifferente di non poterla visitare.

1)
ho fatto la radiografia (inutile) che è risultata negativa
SBAGLIATO LA RADIOGRAFIA NON E' INUTILE MA FA PARTE DI UN PROTOCOLLO DI CURA BEN PRECISO CHE E' STATO APPLICATO NEL SUO CASO!

2)
questa leggera lesione del crociato mi impedirà di riprendere l'attività sportiva in seguito
SE LA LESIONE E' REALMENTE PARZIEL LEI POTREBBE RIPRENDERE LE SUE ATTIVITA' SPORTIVE SENZA PROBLEMI

3)
(non ho ancora capito se può esserci una "riparazione" del legamento)?
IL LEGAMENTO CROCIATO ANTERIORE DI UN ADULTO NON HA CAPACITA' DI AUTO RIGENERAZIONE

4)
a sintomatologia dolorosa si ridurrà in futuro oppure per risolvere bisognerà per forza intervenire chirurgicamente
IL SINTOMO DOLORE DOVREBBE REGREDIRE NEL CORSO DELLE PROSSIME SETTIMANE NON APPENA SARA' DIMINUITA LA INFIAMMAZIONE GLOBALE ARTICOLARE.

Cordiali saluti
Dr. Roberto LEO

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio innanzitutto per la celere risposta...tutto sommato il ginocchio lo sento stabile...ho iniziato gli esercizi isometrici e so che devo rinforzare il quadricipite per rendere l'articolazione il più stabile possibile. La fisiatra, guardando la risonanza, ha parlato di sfibramento minimo...e di non preoccuparmi più di tanto...e che l'importante in questo periodo è il miglioramento del trofismo muscolare...io però ho un po di timore nel riprendere l'attività sportiva (calcio)in futuro, un timore giustificato dal fatto che cmq il legamento non è integro al 100%...sicuramente non è una cosa che intendo fare a breve..il dolore deve completamente "sparire" prima di ritornare sui campi da gioco...

[#3]  
Dr. Roberto Leo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2008
l dolore deve completamente "sparire" prima di ritornare sui campi da gioco...
MI SEMBRA LA BASE DA CUI PARTIRE PER IL RECUPERO

Non si dimentichi il potenziamento muscolare!!!

CORDIALI SALUTI.
Dr. Roberto LEO

[#4] dopo  
Utente
A distanza di un mese il dolore è regredito anche se comunque permane nell'iperflessione del ginocchio...dopo il rinforzo muscolare ho ripreso a correre senza alcun tipo di problema...l'articolazione la sento stabile anche se la sintomatologia dolorosa in iperflessione mi lascia qualche dubbio sulla reali possibilità di riprendere l'attività sportiva...

[#5] dopo  
Utente
Dopo una visita specialistica ortopedica il suo collega ha visto l'esito della risonanza magnetica e mi ha valutato con l'esame clinico (Jerk e Lachman test)...a suo parere mentre il primo test era positivo il secondo era negativo...per il momento mi ha consigliato di proseguire con il rinforzo muscolare (in particolare dei muscoli posteriori) per tutta l'estate e di riprendere l'attività sportiva più avanti valutando soggettivamente la tenuta del ginocchio...lei che ne pensa?

[#6]  
Dr. Roberto Leo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2008
Mo scuso per il ritardo nellla risposta.
Purtroppo non posso avere opinioni che confermino o smentiscono quanto affermato dal mio collega in quanto egli, al contrario del sottoscittto, ha avuto la possibilita' di visitare direttamente il suo ginocchio.
Cordiali saluti,
Dr. Roberto LEO