Utente
L'indagine ha rilevato un assottigliamento con disomogeneità di segnale del corpo posteriore e del tratto intermedio della fibrocartilagine meniscale interna, per fenomeni meniscosici.
La fibrocartilagine meniscale esterna conserva morfologia ed intensità di segnale nei limiti della normalità.
Il legamento crociato posteriore e i legamenti collaterali sono regolari per morfologia ed intensità di segnale.
Il tendine rotuleo appare inspessito con segnale disomogeneo, particolarmente in sede inserzionale al polo rotuleo inferiore, per sequele chirurgiche.
Si osserva sottile falda di versamento nello sfondato sovrarotuleo.
Le cartlagini di rivestimento femoro-rotulee e femoro-tibiali conservano regolare spessore ed intensità di segnale.


In seguito ad un dolore nella parte interna del ginocchio sx ho eseguito una RM. Visti gli esiti, vorrei capire cosa significa e se c'è qualche probelama? Grazie

[#1]  
Dr. Luciano Mazzucco

24% attività
0% attualità
12% socialità
BAGNO A RIPOLI (FI)
FIRENZE (FI)
SAN CASCIANO IN VAL DI PESA (FI)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
Gentile utente, oltre al referto radiologico, sarebbe utile conoscere come si è manifestato il dolore (per un trauma o spontaneamente ?, durante attività sportiva ? e' stato anche operato al tendine rotuleo? ) e come sta attualmente (riesce a flettere il ginocchio ?, come cammina ?). In fondo è sempre più importante cioè che si rileva visitando il paziente che non un referto di un esame strumentale. Dai pochi elementi attualmente in possesso, sembra che il suo ginocchio abbia il menisco interno un po' "consumato", con una lieve reazione infiammatoria della capsula articolare che ha causato la sottile falda di versamento. Nel complesso niente di grave. Comunque visto il quadro complessivo mi sembra più che doveroso sottoporsi ad una visita specialistica.
Salati e auguri. Dott. Luciano Mazzucco
Dott. Luciano Mazzucco
Specialista Ortopedia e Traumatologia
Firenze

[#2] dopo  
Utente
Innanzitutto la ringrazio per avermi risposto e le faccio gli auguri di un felicissimo Natale.
Le premetto che ho subito 15 anni fa la ricostruzione del legamento crociato anteriore sx e la pulizia di frammenti di menisco.
Ora:
Circa 3 mesi dopo un trauma contusivo di poco conto al ginocchio Sx avuto durante la preparazione pre campionato, nella parte inferiore interna del ginocchio (posizione da alcuni definita della zampa d'oca)si è generato spontaneamente un piccolo versamento. Nessun dolore solo un senso di bruciore che scendeva verso la caviglia. Ho continuato la mia attività calcistica senza grossi problemi, dopo l'allenamento la parte suddetta si scalva e irritava un po' ma al mattino tutto tornava nei linti descritti sopra. Questo fino a 20 giorni fa, quando alzandomi da una sedia e caricando un po di + sul ginocchio in questione ho avvertito una fitta dolorosa.
Il dolore intenso si localizza non nel ginocchio ma sopra la rotula e nella parte terminale interna del quadricipite femorale; altra caratteristica è che il dolore non è continuo, si presenta solo se fletto la gamba e non sempre, ma soprattutto se in questa posizione faccio pressione sul punto descritto (a gamba estesa non percepisco nessun dolore ne durante la contrazione, ne durate un'eventuale pressione della zona). Per farmi capire meglio la parte dolorante è, a ginocchio flesso di 90°, la zona interna del muscolo/tendine che sta appena sopra la rotula.
Come già accennato ho gia soffero di meniscopatia traumatica, ma quasta volta non riesco a capirne molto.
Nel ringraziarla della diponibilità le rinnovo i mei più cordiali auguri di Buon Natale e felice anno nuovo.

[#3]  
Dr. Luciano Mazzucco

24% attività
0% attualità
12% socialità
BAGNO A RIPOLI (FI)
FIRENZE (FI)
SAN CASCIANO IN VAL DI PESA (FI)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
Forse caro amico, lei soffre di iperpressione rotulea esterna, in base ai disturbi che accusa.La rotula non sarebbe ben centrata nella gola femorale e quindi vi è un attrito durante lo scorrimento, fino ad aversi delle vere e proprie "condriti". Per chiarire sarebbe utile una semplice Rx del ginocchio a 45° in assiale, per valutare bene i rapporti fra la rotula e la troclea femorale. Ma per passare alla terapia occorre di sicuro che un ortopedico la visiti e confermi i sospetti diagnostici. Se di iperpressione si tratta, nei casi più lievi occore una rieducazione della muscolatura interna della coscia, quella che aiuta a stabilizzare la rotula.
Per cui stia tranquillo e dopo le feste vada dall'ortopedico. Auguri di nuovo
Dott. Luciano Mazzucco
Specialista Ortopedia e Traumatologia
Firenze