Utente
aro dottore le scrivo per mkia nonna che ha 83 anni. il 24 febbraio a seguito di una caduta accidentale ha riportato una frattura sottocapitata del femore destro e una frattura della sinfisi pubica. I medici hanno deciso di non operarla per la presenza della frattura della sinfisi pubica che non si può operare. Dopo la degenza in ospedale è stata dimessa in data 1 marzo. dal giorno della frattura ad oggi ha febbre persistente nonstante la terapia antibiotica.Vorrei chiederle se è normale tutto ciò o se dobbiamo preoccuparci e riportare la nonna in ospedale. Grazie mille in anticipo

[#1]  
Dr. Silvio Boer

28% attività
20% attualità
16% socialità
TORRE PELLICE (TO)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
La febbre è sempre indice di una reazione di difesa dell'organismo e comunque un sintomo che deve essere correlato al quadro clinico. Nella fattispecie di una signora anziana con trauma importante come la nonna potrebbe essere legata solo al trauma ma a volte le persone anziane allettate a causa di un trauma possono realizzare infezioni di vario tipo e la febbre è uno dei sintomi che devono essere indagati con visita ed esami appropriati. Prima di riportare la nonna in Ospedale è bene che sia visitata dal Medico di Famiglia che sarà in grado di valutare se occorrono altri accertamenti o se sia sufficiente monitorare la paziente a casa. Cordiali saluti.
Dr. Silvio BOER
Specialista ORTOPEDIA e TRAUMATOLOGIA
Ex Medico Sociale Hockey Club ValPellice