Utente
Buongiorno, sono una donna di 39 anni e da circa 3 mesi soffro di un dolore al fianco - anca sinistro. Scrivo così perchè il fastidio che provo si localizza all'altezza del bacino, per intenderci c.ca 15 cm. in linea retta all'altezza dell'ombelico. Il mio medico mi ha fatto fare una RX anca e bacino da cui non è rilustato nulla tranne una "lieve sclerosi degli acetaboli". L'ortopedico dove sono andata (per altri motivi - cervicalgia) mi ha fatto una veloce visita anche all'anca dove in realtà io non ho avvertito dolori particolari e poi mi ha detto di fare una RM all'anca possibilmente con mezzo di contrasto per sospetta F.A.I. So che non dovrei lasciarmi condizionare, ma guardando su Internet non mi sembra di riconoscere il mio fastidio tra i sintomi F.A.I. Il mio fastidio è localizzato appunto più in alto e non ho fastidio ne' all'ingiune, ne' si irradia nella parte posteriore. Sento dolore ad esempio quando salgo o scendo le scale, quando dopo molto che sono seduta faccio i primi passi (ma se cammino normalmente non sento fastidio), quando premo sulla parte dolorante o in paricolari movimenti in cui "stiro" o schiaccio il fianco. Ora il probelma è che per una RM con contrasto (e non la fanno in molti posti) mi hanno dato tempi di attesa lunghissimi ... io vorrei farla senza contrasto ed andare a breve dall'ortopedico anche (dove ho già appuntamento per metà giugno) per capire la natura e la soluzione al mio fastidio. Informo anche che se prendo antinfiammatori (tipo Dicloreum che mi ha dato il medico) anche con una sola pastiglia non ho più fastidio per almeno 3/4 giorni. Mi farebbe piacere un Vs. parere in merito. Mi scuso per la lungaggine e ringrazio per l'ascolto.

[#1]  
Dr. Emanuele Caldarella

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
PAVIA (PV)
PARMA (PR)
PIACENZA (PC)
COMO (CO)
MARCALLO CON CASONE (MI)
RHO (MI)
CIGLIANO (VC)
MATERA (MT)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

in effetti sia la sintomatologia che la descrizione del dolore non sembrerebbero suggerire un FAI. E' anche vero che però il medico che l'ha visitata ha senza dubbio maggiori elementi di me...

Le consiglio -se ha dei dubbi- di sentire un secondo parere, ma da un medico di un centro specializzato in chirurgia dell'anca.

Non le consiglio invece la risonanza senza mezzo di contrasto, perchè nella valutazione del FAI è del tutto inutile: non ci dà informazioni in più rispetto alla normale RX del bacino.

Distinti saluti
Dr. Emanuele Caldarella

Chirurgia dell'anca e del ginocchio
emanuele.caldarella@medicitalia.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille per la risposta. A giugno farò la visita in un'ambulatorio anche. Saluti.