Utente
Egregi medici di MediciItalia, sono una signora di 40 anni e da anni ho un forte mal di schiena che alcuni ortopedici nelle varie visite non hanno mai voluto curare, chi per un motivo chi per un'altro. Di recente sono andata da un fisiatra che mi ha diagnosticato sclerolipoma alla zona lombare sacrale esterno alla colonna vertebrale e mi sta curando con delle infiltrazioni esattamente tre, dicendo che scioglieranno la cisti. Ad oggi dopo la terza infiltrazione ho fortissimi dolori nel punto dove mi ha fatto la puntura e alle gambe, mi ha risposto che non puo' essere il dolore dovuto alla puntura, mah! Ma i miei dubbi crescono, si puo' fare una diagnosi solo toccando il punto dolente? Questo medico si ostina a farmi delle manovre di chiropratica senza averne nessuna competenza e senza risultato anzi solo dolori che aumentano, sono molto confusa, da premettere che il tutto mi sta costando tanto! Ringraziandovi anticipatamente per un eventuale risposta vi porgo i miei cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Umberto Donati

40% attività
20% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
FORLI' (FC)
ZOLA PREDOSA (BO)
SAN GIOVANNI IN PERSICETO (BO)
MONTE SAN PIETRO (BO)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Quando si fa una terapia che preveda l'inoculazione di un farmaco bisogna ottenere PRIMA di cominciarla il consenso del paziente, che deve essere informato sulla diagnosi, sul tipo di farmaco (nome commerciale), sugli scopi della terapia, sulla percentuale di successi, sui possibili risultati, sui rischi e le complicazioni possibili, sul decorso della sintomatologia, ecc ecc.
Se ha già fatto le tre infiltrazioni a questo punto dovrebbe sapere quanto tempo ci vorrà per guarire e "sciogliere la cisti", e soprattutto se il risultato è in corso di verificarsi.
Occorre poi capire la causa dei Suoi dolori e cosa intendono i Suoi ortopedici quando le pare che non La vogliano curare. Se infine non è soddisfatta del fisiatra, delle sue cure costose e, al momento, senza risultato, e delle manovre di chiropratica che effettuerebbe, a Suo dire, "senza averne nessuna competenza" viene da chiedersi perché continui a rivolgersi a lui.
A distanza, senza averLa visitata e solo in base alle Sue descrizioni, non è possibile aggiungere altro.
Cordiali saluti
Umberto Donati, MD

www.ortopedicoabologna.it