Utente
Buongiorno. Mio padre,64 anni si è sottoposto a una risonanza magnetica alla spalla sinistra (senza m.d.c) perchè aveva dei dolori. Questo l'esito:
"non significative alterazioni dell'intensità di segnale proveniente dal midollo osseo endo spugnoso dei capi articolari. Rugosità artrosiche delle tuberosità, deformanti il solco omerale con conflitto sul tendine del capoluogo del bicipite nel tratto extra articolare.Cartilagini articolari di spessore normale.Labbro cartilagineo della glenoide di regolare morfologia, in sede. Della cuffia dei rotatori:regolari i tendini del piccolo rotondo e sottospinato.In corrispondenza dell'inserzione del sottoscapolare si evidenziano calcificazioni incluse.Altra calcificazione nei tendini congiunti del sovra e sottospinato.Il tendine del sovraspinato appare assottigliato con perdita di definizione da tendinosi mista componente fibrotico-cicatriziale intra tendinea da esiti riparativi di piccole lesioni parziali pregresse.Attualmente si evidenzia un piccolo segmento di slaminamento nel tratto preinserzionale.Non si evidenziano segni di arretramento del tendine o di atrofia del ventre muscolare.La testa omerale appare lievemente decentrata cranialmente da instabilità condizionante conflitto subacromiale prevalente sulla giunzione miotendinea del sovraspinato e accentuata da svasamento artrosico dell'articolazione acromio claveare.Non veramento articolare nè distensione delle borse sinoviali.Normale il trofismo delle masse muscolari".
Attualmente mio padre è in attesa di visita specialistica. Nel frattempo, le volevo chiedere spiegazioni su questa diagnosi, cioè capire in parole semplici cosa c'è che non va e se secondo lei è consigliabile seguire qualche tipo cura. Grazie mille e cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Diego Esposito

28% attività
4% attualità
8% socialità
SALICE SALENTINO (LE)
ALLISTE (LE)
LECCE (LE)
TAVIANO (LE)
GALLIPOLI (LE)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2011
gentile paziente , il referto che le hanno sottoposto è senz'altro complesso , ma il suo significato sta semplicemente ad indicare che la spalla di suo padre presenta uno stato infiammatorio cronico a carico dei muscoli motori profondi della spalla , deputati ai movimenti di rotazione , elevazione ed abduzione della stessa . L'usura di queste strutture determina limitazione funzionale e dolore ed è tipica di chi negli anni ha eseguito (suppongo sia questo il caso ) lavori manuali piuttosto impegnativi . Le terapie più utilizzate come primo approccio sono di tipo riabilitativo, ma lo specialista di riferimento saprà esservi senz'altro di grande aiuto nello stabilire l'iter terapeutico migliore . Auguri
Dr. DIEGO ESPOSITO
specialista in ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA
CHIRURGIA ARTROSCOPICA SPALLA E GINOCCHIO
CHIRURGIA DELLA MANO

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille per la velocità e la precisione di risposta. Così intanto mio padre in attesa della visita specialistica si può tranquillizzare. Cordiali saluti.