Utente
Salve,
pochi giorni fa ho notato una pallina sul dorso del piede destro, ed su consiglio del mo medico curante ho fatto un'ecografia, il cui referto indica:
A livello della tumefazione clinicamente palpabile, a sede sottocutanea peritendinea, si apprezza formazione cistica corpuscolata, di circa 15 mm di diametro max, da riferire in prima analisi a cisti sinoviale corpuscolata. Utile, tuttavia per un definitivo giudizio diagnostico, controllo ecografico a breve distanza di tempo dopo opportuna terapia medica ed eventuale integrazione con esame RM. Si associa aumento di spessore e di ecogenicità del tessuto cellulare sottocutaneo peritendineo come da fenomeni flogistici (pannicolite).

Aggiungo che non mi da particolare fastidio e che faccio molto sport (running), per cui le articolazioni sono molto sollecitate.

Gradirei ricevere qualche consiglio su iter terapeutico da seguire, in particolare è consigliabile terapia farmacologica o chirurgica, e su eventuale altro approfondimento diagnostico.
Grazie.

[#1]  
Dr. Fabio Treia

32% attività
0% attualità
0% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2012
Buonasera, da come descrive la cisti da l'idea di essere una cisti derivante dalla guaina ( rivestimento di un tendine), un consiglio per avere delle idee più chiare è quello di effettuare una RMN, comunque sia se fosse derivante dalla guaina tendìne a oppure da un articolazione del suo piede il consiglio che le posso dare è finché non le da particolari fastidi oppure non si ingrandisca la scierei tutto così, in caso contrario dovrà sotto porsi ad intervento chirurgico per o' asportazione della stessa.
Un tentativo può effettuarlo con della fisiochinesiterapia, non se la faccia aspirare perché nella maggior parte dei casi tornerebbe da li a poco ancora più grande.
A sua completa disposizione per ulteriori chiarimenti
Cordiali Saluti
Dr. Fabio Treia
www.chirurgo-ortopedico-roma.it

[#2] dopo  
Utente
Egregio Dottore la ringrazo per la risposta. Aggiungo che ho ritenuto opportuno seguire il suo consiglio facendo la RMN del piede. Il referto è il seguente: irregolarità del profilo corticale della testa del I° metatarso per la presenza di lacune di elevato segnale in T2 e STIR a sede sub-condriale. Disomogeinetà del tessuto adiposo sottocutaneo della regione dorsale del piede e nello spazio tra IV° e V°, che appare ispessito ed edematoso, con evidenza di formazioni ovulari di basso segnale in T1 ed elevato in T2 e STIR. Presenza di versamento intarticolare. Conservati i rapporti articolari. Regolare la morfologia e segnale i tendini ed i muscoli periarticolari.

Alla luce del referto è possibile stabilire una diagnosi e una cura opportuna (chirurgica o meno)? Aggiungo che per tutto questo periodo ho continuato a fare regolare attività sportiva (running) e non sento particolari fastidi.

La ringrazio anticipatamente per il suo interessamento

Luigi

[#3]  
Dr. Fabio Treia

32% attività
0% attualità
0% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2012
Buongiorno, da quello che dice la RMN del suo piede non mi sembra nulla di particolare, da l'idea che abbia un alluce rigido con una tenosinovite degli estensori, quindi con della fisioterapia penso che tutto si risolva
Cordiali Saluti
Dr. Fabio Treia
www.chirurgo-ortopedico-roma.it