Utente
Buongiorno

Nel mese di gennaio 2008 mio padre è stato ricoverato presso la divisione di chirurgia vascolare presso l'ospedale di Pietra Ligure per arteriopatia IV stadio arto inferiore dx.

Dopo angiografia è stato sottoposto a intervento di by pass femoro-popliteo dx in safena in situ.

Il ricovero dopo ripetuti controlli al pronto soccorso dell'ospedale era stato generato dal dolore e gonfiore che aveva al piede dx e in particolare al 1° dito ,che presenta un unghia incarnita.

A oggi dopo intervento by pass femoro-popliteo e in seguito a onicectomia del 1° dito, il piede si gonfia saltuariamente mentre il dito è sempre dolorante e oltretutto dalla radiografia è risultata un osteoporosi mielitica che ha generato sotto il dito una piccola ulcera che spurga.

I medici conferamno che l'intervento è riuscito completamente, e che l'ischemia a cui è stata sottoposta la zona del 1° dito del piede a compromesso il completo ripristino delle funzionalità.

Amputando il dito si creerebbero problemi maggiori di quelli presenti,oltretutto secondo i medici la situazione con il tempo dovrebbe migliorare...




Purtroppo a distanza di 8 mesi ( agosto 2008) la situazione relativa all'osso del dito del piede è degenerata e dopo esame PET è stata confermata una osteomielite in stato avanzato che probabilmente comporterà la demolizione di una parte del dito (falangia).
Fino ad oggi ci siamo affidati ai medici della struttura ospedaliera di Pietra Ligure.......
Ci potete dare un giudizio e consigliare il comportamento da seguire anche indicandoci uno specialista in grado di valutare al meglio cosa fare....


grazie saluti
Alberto Aimo

[#1]  
Dr. Michele Milano

48% attività
0% attualità
20% socialità
CINQUEFRONDI (RC)
MONCALIERI (TO)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Caro utente,
credo che la soluzione migliore sia l'amputazione del dito.
Le consiglio di rivolgersi ad un ortopedico della sua zona.
Un'osteomielite del dito in stato avanzato rappresenta infatti un problema decisamente maggiore che camminare con un'amputazione del suddetto.
Le faccio tanti auguri
Dr. M. Milano
drmilano@libero.it - www.lamanoedintorni.altervista.org
NB: il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale

[#2] dopo  
Utente
Puo' indicarmi qualche specialista nella mia zona a cui affidarmi?

grazie
saluti

a.a.

[#3]  
Dr. Michele Milano

48% attività
0% attualità
20% socialità
CINQUEFRONDI (RC)
MONCALIERI (TO)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Guardi,
non credo abbia difficoltà a trovare un collega ortopedico in quel di Savona. Consideri poi che è un intervento relativamente difficile.
Chieda pure al suo medico curante.
Dr. M. Milano
drmilano@libero.it - www.lamanoedintorni.altervista.org
NB: il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale