Utente 923XXX
Salve,
sono una donna di 42 anni con un problema al ginocchio sinistro.
Il 18 novembre scorso, tornata in palestra da circa una settimana dopo alcuni mesi di pausa, stavo praticando una lezione di fit box quando il ginocchio sinistro ha ceduto verso l'esterno. Mi sono fermata qualche minuto senza dare troppo peso alla cosa ma il mattino seguente avevo il ginocchio indolenzito e difficoltà di movimento e, dietro consiglio medico, sono stata a riposo qualche giorno.
Poi un pò zoppicante e con il sostegno di una ginocchiera elastica ho ripreso l'attività lavorativa x circa tre giorni; il 28 novembre scorso mi sono sottoposta a risonanza magnetica e dal referto è risultato quanto segue:

.regolari le strutture meniscali;
.esiti di pregressa lesione parziale del legamento crociato anteriore;
.regolarità dele restanti componenti legamentose;
.rotula in asse ai gradi di flessione utilizzati per l'esame;
.discreto versamento intrarticolare con dilatazione della borsa del gastrocnemio-semimembranoso;
.non alterazioni osteocondrali.

Mi è stato prescritto un antiinfiammatorio x cinque giorni, un periodo di riposo e consigliato di rinforzare la muscolatura della coscia.

Vorrei cortesemente sapere se posso sottopormi a delle sedute di pressoterapia agli arti inferiori e se il ginocchio può trarne beneficio; inoltre, quanto tempo dovrò attendere prima di iniziare gli esercizi per il rafforzamento dei muscoli, per ricominciare a fare spinning e attività di fitness in generale.

P.s.
Suppongo che la parziale lesione del legamento sia avvenuta a seguito di una caduta dalle scale all'età di 18 anni, o forse dalla pratica di alcune asana dell'hata yoga tipo il loto.

Ringrazio sentitamente.

[#1]  
Dr. Michele Calderaro

24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
gentile utente

per lo spinning e il fitness in generale non ci sono problemi appena il suo ginocchio non le duole più, sappia però che se ha un crociato rotto deve astenersi da attività a rischio altrimenti rischia dei cedimenti (distorsioni senza un vero trauma).

le auguro di riprendere presto l'attività che le piace ma prudenza nelle altre

cordiali saluti
Dr. Michele  Calderaro - Roma
Specialista in Ortopedia e Chirurgia della Mano

[#2] dopo  
Utente 923XXX

La ringrazio per la cortese risposta e le auguro buon lavoro.