Utente 108XXX
Buonasera a tutti Voi, chiedo un consulto circa un dolore all'anca dx.
Il dolore si presenta come un fastidio continuo ma non forte che comunque mi impedisce di fare lunghe camminate in quanto" la gamba si stanca". 1. La diagnosi della RX anca dx cita " riduzione dell'interlinea articolare coxo-femorale con addensamento osteosclerotico del ciglio acetabolare ed osteofitosi marginale per coxartrosi" ;

2. Ecografia muscolotendinea " a carico dell'articolazione coxo-femorale dx ha evidenziato una alterazione del profilo corticale coxo-femorale, come per fatti degenerativi, in assenza di versamento intra-articolare. Alterazione della riflessione dell'inserzione trocanterica del medio gluteo, irregolarità del profilo corticale del trocantere in rapporto a tendinopatia. alterazione della riflessione dell'inserzione prossimale sulla SIAI del tendine del muscolo retto femorale, con piccole concrezioni iperecogene inserzionali, come per entesopatia..
Chiedo se è utile effettuare delle sedute di magnetoterapia in quanto in mio possesso, se posso effettuare ginnastica quale camminate o corsa anche lieve se oppure è sconsigliato? grazie per la gentile attenzione.

[#1]  
Dr. Alberto Nicodemo

24% attività
8% attualità
12% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
Il quadro sembrerebbe quello di una coxartrosi non ancora avanzata e da quel che capisco anche i sintomi sono modesti. La magnetoterapia può andar bene e anche l'attività fisica non è preclusa se non eccessiva, ma in genere in questi casi è sconsigliata la corsa.
In caso di persistenza del dolore le consiglio comunque una visita Ortopedica per avere una valutazione sulla possibile evoluzione dell'artrosi e per eventuali altre terapie (ad esempio le infiltrazioni)
Dr. A.Nicodemo
www.ancaebacino.it

[#2] dopo  
Utente 108XXX

Grazie dr Alberto della cortese attenzione.
visitato dall'ortopedico mi ha prescritto sedute di tecar terapia e massoterapia glutei.
Chiedo visto che oggi ho notato una mancanza di sensibilità sul lato destro dall'anca fino al ginocchio, se posso prendere qualche farmaco prima ancora di iniziare la tecar? chiedo inoltre s'è sconsigliato andare in bici. ringrazio per la cortese attenzione.

[#3] dopo  
Utente 108XXX

buonasera, a distanza di circa quaranta giorni la situazione mi preoccupa un po'.
credo che questo mancata sensibilità, ormai estesa dall'anca al ginocchio del muscolo della coscia lato esterno, sia un danno irreparabile. la parte al tocco, è leggermente dolente forse a causa della parestesia, ho fatto uso per qualche giorno di farmaci antinfiammatori,
magnetoterapia e stimoli elettrici con ginnastica passiva.
la situazione non è cambiata.
chiedo se questa parestesia sia dovuta all'infiammazione del muscolo dell'anca come documentato precedentemente e se la mancata sensibilità si potrà recuperare. grazie.