Utente
Buonasera, l'anno scorso (febbraio 2019) ho avuto una forte infiammazione del nervo sciatico causa ernia espulsa e migrata L1S1.
Per il dolore, fortissimo, ho dovuto assumere perfino la morfina, dato che gli altri antidolorifici e il cortisone non avevano avuto effetto.
Dopo poco più di un mese, però, sembrava essere tutto passato.
Non ho più avuto neanche mal di schiena.
Invece adesso da fine luglio è ricominciato il dolore, dapprima fortissimo e insopportabile, che ho alleviato con ibuprofene e 8 giorni di bentelan, non di più perché allatto al seno.
Da 2 mesi assumo anche acetil-carnitina.
Adesso il dolore è un po' diminuito, ma comunque sempre poco sopportabile, e sono costretta ad assumere antidolorifici.
Le mie domande sono le seguenti: sono ormai 4 mesi che ho questo problema, quanto tempo ci vuole prima che il nervo guarisca?
È normale che dopo tutto questo tempo il dolore non passi?




Grazie in anticipo per la risposta.

[#1]  
Dr. Ibrahim Akkawi

36% attività
20% attualità
12% socialità
SASSO MARCONI (BO)
CASALECCHIO DI RENO (BO)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2018
Prenota una visita specialistica
Buongiorno
La sciatica (ernia) viene trattata in modo conservativo per 6 mesi. Se non passa si ricorre all’intervento chirurgico. Visto che i suoi sintomi vengono e vanno è un buon segno. Vuol dire che l’ernia non è molto grossa e che il problema è causato anche dall’infiammazione che quando assume le medicine si sfiamma e il dolore passa.
Io farei anche le punture di vitamina B12 che aiutano il nervo infiammato. Potrebbe anche giovarsi dell’ozonoterapia. Saluti
Dr. Ibrahim Akkawi
Specialista in Ortopedia e Traumatologia
i.akkawi@libero.it

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno Dott. Akkawi, la ringrazio innanzitutto per la risposta.
Volevo precisare che dalla risonanza magnetica fatta l'anno scorso, risultava (copio da referto)una "voluminosa ernia discale, espulsa, L5S1, migrata cranialmente per 5 mm circa in sede mediana, con impronta sul sacco durale e sulle radici nervose S1 all'emergenza specialmente a destra. Concomita dilatazione del plesso venoso. Il disco L5S1 è ridotto di spessore e ipotenso nelle immagini dipendenti dal T2 per disidratazione. Normali la morfologia e l'intensità di segnale dei restanti dischi intersomatici e dei corpi vertebrali. Lieve scoliosi sinistro convessa. Il canale vertebrale ha normali dimensioni."

Il neurochirurgo mi disse di aspettare qualche mese per poi valutare se intervenire chirurgicamente o meno. In realtà dopo poco più di un mese non ho più avuto nessun dolore e ho recuperato perfettamente la motilità della gamba. Da allora nessun disturbo. A marzo di quest'anno, durante la visita anestesiologica prima del cesareo, visto che avrei dovuto fare la spinale, feci presente all'anestesista che avevo avuto un'ernia lombare l'anno precedente, e lui mi disse che dato che non avevo più alcun dolore, probabilmente l'ernia si era "seccata". Il dolore (molto forte) è ricominciato a fine luglio, ed è ancora presente, seppur in modo più lieve, ma ripeto, sempre poco sopportabile.
Non ho potuto fare una nuova risonanza, le chiedo se l'infiammazione del nervo è causata sempre dalla stessa ernia o è possibile che se ne sia formata un'altra.
Grazie anticipatamente per la risposta e per il consiglio, intanto inizierò le punture di vitamina B12.

[#3]  
Dr. Ibrahim Akkawi

36% attività
20% attualità
12% socialità
SASSO MARCONI (BO)
CASALECCHIO DI RENO (BO)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2018
Si consiglia di aspettare fino a 6 mesi proprio per questo fatto che l’ernia si secca. La causa prinicipale della lombalgia è l’infiammazione (non ci dev’essere per forza l’ernia). Saluti
Dr. Ibrahim Akkawi
Specialista in Ortopedia e Traumatologia
i.akkawi@libero.it

[#4] dopo  
Utente
La ringrazio molto per la risposta, saluti.

[#5]  
Dr. Ibrahim Akkawi

36% attività
20% attualità
12% socialità
SASSO MARCONI (BO)
CASALECCHIO DI RENO (BO)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2018
Prego. Buona guarigione.
Dr. Ibrahim Akkawi
Specialista in Ortopedia e Traumatologia
i.akkawi@libero.it