Utente
Buonasera a tutti e grazie in anticipo dell'attenzione.

Da circa un anno il mio ginocchio sx risulta debole, instabile e dopo l'attività fisica si infiamma, a volte "scricchiola".
Il dolore si focalizza nella parte interna e superiore, nell'ultimo mese avverto un leggero indolensimento nella stessa area anche del ginocchio dx, ma la gamba è stabile e sana.


Ho effettuato due visite ortopediche.


Il primo medico mi ha diagnosticato condropatia rotula congenita per la forma delle mie ginocchia e mi ha sconsigliato ogni esercizio per le gambe che porti in flessione il ginocchio.
Mi ha spaventato essendo un giovane sportivo.


Ho in seguito eseguito rx assiali e rx in ortostasi.


Un secondo consulto mi ha tranquillizzato dicendomi che non c'è condropatia se non lieve dovuta allo sport (a suo parere normale) e che il ginocchio è sano e in linea, il dolore è dovuto ad una plica ipertrofica supero-mediale che ha consigliato di rimuovere in artroscopia e poi dopo il giusto recupero potrò fare di nuovo lo sport che voglio ed allenare le gambe visto che ho appena 24 anni, nessun trauma alle ginocchia e normopeso.
Mi ha detto di stare tranquillo poiché è un intervento di routine e recupererò a pieno.


Le mie domande sono, quale delle due diagnosi è più verosimile?
Questa condizione potrà presentarsi anche al ginocchio dx?
Operarmi è la cosa giusta Il?


Il primo ortopedico non ha nominato minimamente la plica e mi ha dato un quadro molto aspro per un giovane di 24 anni, vi sarei grato se poteste darmi un parere.
Grazie

[#1]  
Dr. Daniele Tradati

28% attività
20% attualità
12% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2019
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

l'indicazione chirurgica per il trattamento della plica sinoviale è molto limitato, se si fida del suo chirurgo però deve accettare la sua diagnosi e l'eventuale terapia. La condropatia ovviamente non verrà trattata in questo intervento, quindi quella componente rimarrà invariata nel ginocchio. È bene sottolineare questa cosa.

Cordiali saluti,
Dott. Daniele Tradati
Regalami un minuto del tuo tempo come io ho fatto con te, valuta la qualità della riposta lasciando una recensione.Il modo migliore per dire grazie

[#2] dopo  
Utente
Salve dottore e grazie della sua risposta.

Il punto che non mi è chiaro è se la plica provoca un conflitto nel ginocchio, aumentando la normale degenerazione della cartilagine e se ci siano dei rischi in questo intervento. E' possibile che l'ortopedico mi abbia proposto questo esercizio per la mia giovane età e per prevenire questo conflitto nell'articolazione? Lo ha definito come un intervento di routine dal quale avrò pieno recupero e non ha parlato di nessun rischio.

Il dolore per ora è passato ed ho ripreso ad allenare le gambe, potrebbe ripresentarsi in qualsiasi momento credo, ma sono spaventato dal fatto che magari facendo questo intervento potrei non riacquistare la funzionalità piena o incorrere in delle complicazioni.
Avendo l'intervento fissato per fine gennaio sto cercando di capire se ne valga la pena, qualche giorno prima parlerò col chirurgo ortopedico sportivo che mi ha proposto questo intervento. A questo punto non so se dovrei sentire un terzo parere, intanto la ringrazio della sua disponibilità e spero che possa aiutarmi a risolvere alcuni dei miei dubbi.

Saluti