Il piede diventa rosso/viola a distanza di mesi dall’operazione con ferro endomidollare tibia dx

Buongiorno, il 18 febbraio 2021 ho avuto un incidente stradale con conseguente frattura dell’apofisi del calcagno, tibia e testa del perone.
Sono stato sottoposto ad un intervento con inserimento di ferro endomidollare tibia dx fissato con due viti.
A distanza di mesi dall’operazione, ho cominciato la fisioterapia e sto aspettando che la frattura al calcagno guarisca, nel frattempo sto facendo carico graduale.
Il problema è che, quando non sono sdraiato a letto e cammino con le stampelle o sono seduto su una sedia ad esempio, il mio piede dx comincia ad assumere una colorazione rossa/violacea con relativi formicolii.
Ho parlato con il medico e mi ha consigliato di indossare una calza elastica ma a distanza di settimane il problema non si è ancora risolto.
Ho una cicatrice aderente (nella parte inferiore della gamba dove hanno inserito una delle viti) che il fisioterapista sta trattando.
È una cosa normale che potrebbe risolversi con il tempo o c’è qualche problema?
Grazie in anticipo.
[#1]
Dr. Massimiliano Carrozzo Ortopedico 5 1
Salve,
la sintomatologia è del tutto normale e compatibile con la storia clinica che racconta.
Purtroppo a seguito dei traumi e delle fratture spesso il sistema linfatico/venoso può andare incontro ad insufficienza e per tali motivi sono necessarie precauzioni quali calze elasto-compressive e sedute di fisioterapia.
Continui a seguire le indicazioni dell'ortopedico che l'ha trattata e che sicuramente ha ben chiaro il quadro clinico e le tempistiche del recupero.
Saluti

Dr. Massimiliano "Max" Carrozzo

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per la risposta celere, professionale ed esaustiva.
Mi ha tolto ogni preoccupazione, continuerò a seguire le indicazioni dell’ortopedico e del fisioterapista, sperando di guarire nel miglior modo possibile!
La ringrazio ancora e le auguro una buona giornata!

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio