Utente
buongiorno dottori,
vi scrivo di nuovo per cercar di capire quello che cos’ho!!!
Faccio un riassunto:
E’ da circa un anno che non sento piu odori,ho fatto visite ORL che hanno portato ad una pansinusite di cui sono stato OPERATO circa 1 mese fa con tecnica FESS,
speravo di risentire qualche odore,invece niente(o quasi niente).....cmq mi spiego meglio...
i sintomi:
1)Quando inspiro ho un senso di freddo nel naso che arriva fino in gola,ho la senzazione come un addormentamento dell’intero organo.
2:un senso di formicolio a palato e lingua.
3)a volte mi si alterava l'olfatto a secondo da quello che mangiavo(succedeva prima dell'operazione)
4)non so se facciano parte dello stesso disturbo ma da quando soffro di questa anosmia ho anche eruttazioni continue per tutto il giorno,a volte di piu a volte di meno.

Ho fatto due gastroscopie che evidenziano una leggera ernia iatale,non penso dipenda da questa,ho fatto cure per reflussi,senza risultati,anzi piu medicine prendevo e piu un odore sgradevole avevo dentro il naso,non era un odore mi sembrava tipo un'imfiammazione del naso e i sui componenti....

Mi capita durante l'arco della giornata a volte come un risveglio non totale dell'olfatto,sento qualche profumo,e non capisco perche se prendo pasticche di deltacortene sento per piu ore gli odori,come finisce l'effetto torna come prima.
perche e su che fa effetto il cortisone????
chiedo cortesemente un consulto di qualche dottore ed essendo di roma vorrei mettermi in cura con qualcuno per cercare di andare a fondo su questo problema,su quali esami da fare.....cercare di scoprire da che derivi tutto questo....se questo sia un sintomo di qualcos'altro.....
Vi ringrazio anticipatamente...

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Per quanto riguarda l'esito dell'intervento eseguito sui seni paranasali, per vederne i risultati ancora ci vuole qualche mese. Mi riferisco, ovviamente, all'anosmia. Per quanto riguarda, invece, tutto il resto, credo che dipenda dalla patologia gastrica sofferta. Le consiglio, pertanto consultare per primo il Gastroenterologo che la tiene in cura, informandolo sulle attuali sintomatologie.
Mi farà piacere avere sue notizie dopo il parere del Gastroenterologo. Cordiali saluti
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
la ringrazio,faro' una nuova visita al gastroenterologo.....
cmq gia mi disse che per lui non c'era alcun nesso tra anosmia e problemi gastrici.

....perche sento un odore cattivo nel naso se non sento odori???
potrebbe esser l'alterazione di gola e palato che imfiamma il nervo olfattivo??
mi comferma che bisogna attendere qualche mese per l'anosmia?
a me sembra tutto uguale a come stavo prima dell'operazione....purtroppo....
mi consiglia qualche ulteriore controllo?

....saro felice di farle sapere quello che mi dira il medico

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
L'anosmia quasi sicuramente è stata determinata dalla pansinusite: con l'intervento chirurgico cui si è sottoposto, probabilmente, nel giro di qualche mese, riacquisterà l'olfatto. Per quanto riguarda, invero,il cattivo odore, penso, ripeto, che possa dipendere da una patologia gastrica. Ovviamnte, le mie sono supposizioni basate su quanto descrive, in assenza di un esame clinico. Utile, a breve, una tac di controllo post-operatoria.
Dr. Raffaello Brunori

[#4] dopo  
Utente
la ringrazio dottore....cmq per il cattivo odore secondo me non dipende da un reflusso in quanto io non sento odori all'infuori di questo....a volte,non so come spiegarle mi sembra che questo cattivo odore sapore mi esca dalla gola e dal palato.....
spero di rimanere in contatto con lei per avere suoi consigli.
grazie e buon lavoro

[#5]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Invece io non escludo una infiammazione esofagea ma, ripeto, a distanza posso solo fare delle supposizioni. Mi farà piacere ricevere sue notizie
Dr. Raffaello Brunori

[#6] dopo  
Utente
martedi faro una visita dal gastroenterelologo....
le faro sapere

[#7] dopo  
Utente
mi scusi ancora dottore...lei potrebbe indicarmi eventuali controlli da fare per vedere eventuali infiammazoni esofagee o eventuali patologie a livello del palato,della lingua e della gola?......esistoni funghi strani.....quali controlli sono da fare?
spero che il suo consiglio mi sia d'aiuto
arriverderci

[#8]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Per quuanto riguarda la patologia a crico del distretto gastroesofageo, l'esame diagnostico d'elezione è l'esofagogastroduodenoscopia. Circa una eventuale patologia micotica a carico deòl cavo orale, l'esame piu' idoneo è il tampone per la ricerca di miceti aerobi ed anaerobi. A presto
Dr. Raffaello Brunori

[#9] dopo  
Utente
buongiorno dottore ,ho effettuato la visita che le avevo detto.Per il gastroentereologo non ci sono i presupposti per un problema a livello gastrico.Ha seguito il mio iter,2 gastroscopie,esami del sangue,cure per reflussi e per helicobacter,non ho avuto nessun miglioramento e quindi mi consiglia una nuova visita orl e cmq mi a poi detto di riferire che tutte le cure riguardanti un possibile reflusso non sono servite a niente e quindi di escudere un problema a livello gastrico.
Mi ha poi consigliato un neurologo per vedere se il problema sta a livello del nervo olfattivo.

[#10]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Esclusa una patologia a livello gastroesofageo, sono d'accordo nel consultare un Otorinolaringoiatra ed un Neurologo. In attesa di notizie in merito, Le auguro un Buon Natale.
Dr. Raffaello Brunori