Utente
Buongiorno gentili Dottori, grazie per il vostro servizio. Scrivo per un problema che riguarda mia mamma, una donna di 50 anni, che come altre malattie ha: ipertensione, episodi di depressione maggiore in terapia, neurite ottica. Da alcuni anni ormai le capita, 5-10 volte in un anno,sempre più frequentemente, di avere degli episodi che lei riferisce come sensazione che le vada la saliva "di traverso", (non succede MAI mangiando) con la conseguente reazione di tosse che succede a tutti normalmente: a lei però questi accessi durano per un tempo molto lungo, molti minuti, durante i quali la tosse lascia poi il posto a dei tentativi forzati-ed evidentemente inefficaci!- di inspirare: ha gli occhi fuori dalla testa, le mani alla gola e sibila come se avesse un boccone in gola, finchè non riesce più a respirare e spesso diventa cianotica e quasi perde conoscenza. Poi, descrive lei, ha la sensazione che ad un certo punto,pian piano ricominci a passare "un filo d'aria", e ricomincia a respirare (e vomita per il lungo sfozo). E' difficile da descrivere ma vedendolo è molto diverso da ciò che capita, e capita anche a lei, quando va "di traverso" il cibo mentre si mangia, o ancora meno la saliva! Molto più lungo, acuto, e la tosse diventa sempre più debole finchè non respira più. Non succede in associazione con situazioni particolari (a volte parlando, a volte no, da seduta o camminando, sola o in compagnia). La visita otorino con fibroscopia non ha evidenziato nulla di patologico (ipertrofia dei turbinati solamente), la gastroscopia una lieve duodenite per cui fa terapia (pensavano il reflusso ma non ci sono segni). Non riusciamo a capire la causa e nessuno ci ha dato indicazione su quale potrebbe essere o quali altre indagini fare. Sia lei che noi siamo preoccupati perchè ogni volta la sensazione è quella che stia davvero soffocando, e se le succedesse quando è da sola, vista la frequenza degli episodi, temiamo possa accaderle qualcosa di grave, perchè finora questi eventi si sono risolti da soli ma se non dovesse succedere non sapremmo cosa fare! Vorrei un consiglio sulle possibili cause ed il percorso da intraprendere!Grazie mille in anticipo per la vostra disponibilità!

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Non vorrei che la sintomatologia descritta possa essere cagionata da uno stato ansioso. Visto che l'esito delle visite otorino e gastroenterologica sono risultate negative, allora è utile un Consulto Neurologico. Cordialmente
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
Gentile Dott. Brunori, La ringrazio per la sua risposta! Approfitto della sua disponibilità per chiedere però ancora un chiarimento: Lei ci consiglia il neurologo perchè pensa ad un problema nervoso, ad esempio difficoltà a deglutire, a coordinarsi? Oppure uno psichiatra, visto che ha parlato di stato d'ansia? Sinceramente le confesso, che mi riesce difficile pensare ad uno stato ansioso (se non ho frainteso, si riferisce ad esempio ad un attacco di panico?),perchè mia mamma non lamenta una sensazione di mancanza di respiro come sintomo iniziale, ma le va proprio di traverso la saliva ed inizia a tossire violentemente, solo che poi il tutto invece di risolversi come succede a tutti noi, degenera. Mi scusi ma è davvero una cosa angosciante,è un vero e proprio soffocamento, ha le labbra blu, sviene ecc...
Se però Lei mi conferma che altre cause organiche non possono esistere (io nella mia ignoranza avevo pensato quasi ad una cosa allergica!) cercherò di convincere mia mamma a consultare un altro specialista come da sua indicazione. Grazie ancora per la eventuale risposta, buon lavoro e buon fine settimana.

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Personalmente, credo che sia piu' utile una visita neurologica che psichiatrica, almeno per il momento. In base a cio' che emergerà dalla visita, cerchero' di esserle piu' di aiuto
Dr. Raffaello Brunori

[#4] dopo  
Utente
D'accordo Dottore,ho capito,ci organizzeremo in tal senso allora. Grazie mille per il consiglio e la grande disponibilità! Eventualmente spero di poterla contattare ancora, una volta effettuata la visita. Intanto buon lavoro!

[#5]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Mi farà piacere avere sue notizie in merito
Dr. Raffaello Brunori