Tracheite non passa

salve da 2 mesi circa soffro di tossetta con espulsione di catarro con un irritazione alla gola bassa(pomo d'adamo)CHE NON PASSA.Ho fatto rx torace negativo esito tracheobronchite curata con antibiotico 7 giorni fluimicil bunesolide.Passata ma non del tutto, mi e' rimasto sempre il disturbo alla gola che mi fa espellere sempre un po' di catarro con il colpetto di tosse,ora prendo bentelan e arnica.Chiedo se devo preoccuparmi o se e' solo pazienza e tutto si risolve soffro di ernia ietale con reflusso ma questo solo nei cambi di stagione, da 10 giorni assumo pantopan.Nella mia sintomatologia si puo' nascondere anche qualcosa di piu' importante ?? grazie cordiali saluti.
[#1]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
Non la conosco personalmente e, quindi, non conosco nemmeno la sua storia clinica. Comunque, la tosse quasi sicuramente, dovrebbe essere originata dal processo infiammatorio cronico a carico del distretto gastroesofageo. Pertanto, le consiglio di parlare con il Gastroenterologo che la tiene in cura. Poi, utile anche una visita specialistica otorinolaringoiatrica con fibroscopia laringea. Stia tranquillo, non è nulla di grave ma questa tosse si deve eliminare, scoperta la causa. Un cordiale saluto

Dr. Raffaello Brunori

[#2]
dopo
Utente
Utente
Volevo ringraziarla sto migliorando da quando assumo bentelan abbinato ai protettori dello stomaco,non faro' nessuna visita per ora,o forse nonostante la cosa si sia risolta o quasi secondo lei dovrei lo stesso farla?? Rigrazie e un grosso saluto.
[#3]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
Se al termine della terapia farmacologica assunta dovesse persistere la tosse, allora sarà utile un riscontro specialistico. Cordialmente
[#4]
dopo
Utente
Utente
Purtroppo ho finito la terapia,sono stato bene 8-9 giorni ora l'irritazione alla gola bassa si e' ripresentata,la tosse sembra finita ho deciso per una visita laringoiatra,io soffro di stomaco con reflusso e piccola ernia ietale,potrebbe dipendere anche da quello....Assumo a cicli pantopan e comunque in questo periodo di ciclo pantopan non noto comunque miglioramenti alla gola.Non capisco il perche' non riesco ad uscire da questa situazione nonostante tutti i farmaci gia' presi,irritazione veramente fastidiosa,che va e viene durante la giornata,e in alcuni momenti mi fa propio tossire,cordiali saluti e grazie sempre.
[#5]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
Condivido la decisione di sottoporsi ad una visita specialistica otorinolaringoiatrica. Attraverso una fibroscopia si puo' anche accertare la presenza o meno di un reflusso in atto. Mi farà piacere ricevere sue notizie in merito
[#6]
dopo
Utente
Utente
Oggi sono stato visto dal medico otorinolaringoiatra,leggo la diagnosi:spiccata ipertrofia dei turbinati con stenosi respiratoria nasale,mucosa faringea e laringea iperemiche con evidenza di secrezioni in rino-orofARINGE si consiglia,KESOL 100,TELFAST,ciclo di inalazioni con bicarbonato oppure sedocalcio(la parola e' inesatta ma non capisco la scrittura)da quanto ho capito il mio grande problema e' il naso che mi da tutti questi problemi alla gola.Ora provero' questa nuova terapia,sperando bene grazie delle attenzioni,e quando puo' mi dia il suo parere.
[#7]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
Cio' che il collega ha evidenziato con la fibroscopia farebbe pensare ad un processo infiammatorio cronico dei seni paranasali. Per questo, sarebbe necessaria una tac del cranio senza mezzo di contrasto.
[#8]
dopo
Utente
Utente
Quindi a suo parere la terapia prescritta potra' solo o neanche risolvermi il problema?Provero' per un mese questa cura come consigliato dal dottore che mi ha visto e poi se non risolvo mi rifaro' rivedere e se mai faro' ulteriori indagini, ma anche secondo lei il problema principale e' il mio naso? Grazie.
[#9]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,9k 1,1k
Come detto pi' volte, il parere ed il consiglio che posso esprimere in questa Sede si basa unicamente su quanto riferito da voi Utenti. In medicina, è fondamentale l'esame clinico, oltre che la lettura di eventuali esami diagnostici.Quindi, nel suo caso, non sono in grado di dirle se la terapia suggerità avrà successo: ovviamente, la porti a termine. Dobbiamo capire quali sono le cause che compotano la sintomatologia e cio' solo il Collega che la tiene in cura puo' appurarle attraverso la visita medica. Cordialmente

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test