Utente
Buonasera....ho deciso di rivolgermi anke a lei xche sono disperata,come puo' vedere ho fatto gia' altri consulti in questo sito xche ho tanti sintomi ke purtroppo nessun medico ancora e' riuscito a risolvermi,ma quello ke piu' mi preoccupa purtroppo e' questo fastidiosissimo problema alla gola ke ho romai da un anno e mezzo e ke va peggiorando di giorno in giorno,allora le spiego come e' cominciato...e' iniziato tutto nel dicembre del 2008 con una tosse continua ke nn mi lasciva mai,quando mangiavo,quando parlavo,quando dormivo insomma sempre,sara' durata si e no un mese e mezzo,ho fatto visita otorino e pneumologo con risultato negativo.poi passata la tosse mi e' rimasta questa sensazione di avere un nodo alla gola,ma dalla mattina alla sera,mi passa solo quando vado a dormire....adesso sono un po piu' spaventata del solito xche da un mese e mezzo le cose sembrano ke siano peggiorate...ho difficolta' a mangiare,ma nn ho un vero e proprio problema nel deglutire ma la sensazione e' piu' come di una mancanza di aria quando mangio,come se mi si chiudesse la gola..la stessa cosa vale quando parlo,dopo nemmeno un po' ke parlo mi si chiude la gola,la voce esce strozzata e mi devo fermare x riprendere fiato...sono andata di nuovo di corsa dall'otorino ke mi ha fatto l'esame quello con il tubicino ke passa giu x il naso e ha detto ke va tutto bene,mi ha detto ke nella peggiore delle ipotesi potrebbe essere una malattia neurologica,e allora sono andata di nuovo dall'ennesimo neurologo ke dalla visita nn ha riscontrato niente...premetto sono in gravidanza e proprio questa settimana sono stata ricoverata in ospedale x un mal di testa e intorpidimento al braccio sinistro...mi hann0 fatto un'alyra risonanza anke essa negativa,mi hanno fatto vedere da un immunologo ed ora mi hanno fatto uscire in attesa delle risp delle analisi ke sono un po' lunghe....dottore mi creda sono molto spaventata xche questo problema alla gola ce l'ho tutti i giori da quando mi sveglio a quando vado a dormire,nn mi lascia mai...sembraa come se avessi degli spasmi laringei..in piu' mi sono scordata di dirle ke ogni tanto faccio dei rumori strani con la gola,e' come se li dovessi fare x forza x far passare l'aria senno se nn li faccio e' come se mi si bloccasse l'aria....un'altra sensazione ke ho e' ke sembra ke faccio fatica a far uscire l'aria...mentre ad inspirare no...spero di essere stata chiara il piu' possibile e attemndo una sua risposta magari mi puo'dire ke esami posso fare nel mio caso...la ringrazio....
Cordiali saluti.....

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
A parte uno stato ansioso, dobbiamo anche valutare l'esistenza di una patologia gastroesofagea. Se già non lo ha fatto, sarebbe utile che si sottoponesse ad una visita gastroenterologica. Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
OK LA RINGRAZIO X AVERMI RISPOSTO....DA UNA SETTIMANA STO PRENDENO IL GAVISCON DUE BUSTINE AL GIORNO DOPO I PASTI,MA PURTROPPO NON CON GRANDI RISULTATI.....ANDRO' DA UN GASTROENTEROLOGO...LA RINGRAZIO ANCORA...CORDIALI SALUTI

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Attendo l'esito della visita. Cordialmente
Dr. Raffaello Brunori

[#4] dopo  
Utente
gentile dott buonasera,eccomi di nuovo qua...sono disperata nn so piu' dove sbattere la testa...da un medico all'altro senza riuscire a capire questo dissturbo da cosa puo' essere causato...purtoppo e' peggiorato tutto..nn riesco piu' a mangiare mi sento soffocare,mi sento come una mano ke mi spinge sulla glottide e x questo faccio rumori alla gola xche sembra ke mi sto strozzando,mancanza di aria,pizzicore alla farige e disfonia,leggere ma ci sta....ho fatto una rsm mediastino e collo e le vorrei riportare l'esito"esame eseguito con sequenze t1,t2 pesate ed a soppressione del grasso senza somministrazione di mdc x la condizione gravidica della paziente.ispessimemto con is disomogena del tessuto dell'anello del Waldeyer dal pavimento palatale,ai pilastri tonsillari bilateralmente,con prevalenza a sinistra,sino alla base della lingua ove presenta spessore di circa 13mm. concomita modica riduzione dello spazio aereo orofaringeo.
in relazione alla sintomatologia clinica apare necesario videat otorinolaringoiatra.
presenza di alcune formazioni linfonodali in sede laterocervicali bilaterlmente con struttura conservata di dimensioni subcentimetriche.
non si osservano alterazioni dell'is ne processi occupanti spazio alivello mediastinico.
nn falde fluide in sede intra od extrafasciale."
il dotto ke mi ha fatto la risonanza dice ke puo' essere causato da una infiammazione e ke devo andare da un otorino..ma io mi chiedo e ke dura da due anni questa infiammazione??ho gia' fatto tre laringoscopie all'epoca,amke se il disturbo nn era cosi accentuato come adesso...sto facendo accertamenti si ma nn si trova nulla..la gastroscopia la faccio a settembre ma nel frattempo sto facendo una cura x vedere se potrebbe essere reflusso ma nessun miglioramento... visita neurologica con rsm encefalo negativa x vedere se e' un problema neurologico....io nn so piu' cosa fare,il problema c'e' tutti i giorni con peggioramento,sembra ke ho spasmi alla gola 24 ore su 24,come tic....una domamda ke le volevo fare,dalle laringoscopie ke ho fatto si sarebbe visto un eventuale edema della glottide????nn so ho cosi paura ke stiamo andando fuori strada e ke la cosa sia molta grave,e se mi si paralizza la glottide da un momento all'altro?????la prego dott ke devo fare???la ringrazio....cordiali saluti

[#5]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Immagino che, nel frattempo, ci sia stata una evoluzione della sintomatologia e, spero per lei, in modo positivo. Il Radiologo consiglia una fibroscopia laringea per un esame clinico diretto, per cercare cosa possa determinarle il tutto. Resta sempre valida l'esofagogastroduodenoscopia. Certo, se ci fosse un'edema della glottide,si sarebbe potuto evidenziare nel corso delle laringoscopie cui già si è sottoposta. Se non ha risolto, non posso che consigliarle di rivolgersi presso la Clinica Otorinolaringoiatrica del Policlinico umberto I di Roma, Ambulatorio, Dir. Prof. Marco de Vincentiis.
Cordiali saluti
Dr. Raffaello Brunori

[#6] dopo  
Utente
dottore buonasera,la ringrazio x avermi risposto...purtroppo miglioramenti nn ci sono stati anzi direi peggioramenti.....questi spasmi alla laringe ke da due anni ormai sembra ke nn si trovi la causa,purtroppo ora nn riesco piu' a mangiare,appena mi metto qualcosa in bocca cominciano piu' forti ke mai e mi impedisce proprio di mangiare serena...mi vengono anke quando mi sto lavando i denti...ho rifatto due laringoscopie una al policlinico umberto I e una dal mio otorino ma nn evidenziano niente di particolare...devo fare ancora la gastro x vedere se fosse un reflusso ma mi sembra un po' strano ke possa portare questi spami incordinati quando mangio e non...sono riandata dal neurologo xche ho troppa paura ke possa essere qualche cosa di neurologico anke xche ho forti disturbi visivi,ma dicono ke possono essere miodpsie anke xche visita oculistica campo visivi e pev negativi....la neurologa mi ha fatto fare di nuovo anke l'elettromiografia ad arti inferiori con esito negativo,ma questi pochi esami bastano x escludere ke la causa possa essere neurologica???nn ce la faccio davvero piu'...anke con una semplice caramella iniziano gli spasmi alla gola,glottide o laringe nn so bene quale sia il punto preciso.....ke cosa posso fare dottore???aspetto una sua risposta...cordiali saluti.......

[#7]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Andiamo per gradi ed iniziamo con una visita gastroenterologica con esofagogastroduodenoscopia. In caso negativo, sarà necessaria una valutazione neurologica.
Mi raccomando: vedrà, con un po' di pazienza, riusciremo a scoprire la causa del disturbo! Mi farà piacere essere aggiornato. Cordialmente
Dr. Raffaello Brunori

[#8] dopo  
Utente
scusi ma xche lei pensa ke potrebbe essere un problema neurologico???e tutti gli esami neurologici ke ho fatto allora???

[#9]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Le possibilità di causa sono:
esofagea
allergica
neurologica
Come già le ho detto, conviene escludere una patologia gastroesofagea, poi, approfondire quella neurologica che comprende anche una possibile causa ansiosa-depressiva latente.
Dr. Raffaello Brunori

[#10] dopo  
Utente
va bene grazie...cmq se ci stava qualcosa di grave a livello neuroligico se ne sarebbero accorti dalle tante visite fatte e dagli esami????scusi le troppe domande ma ho paura proprio....

[#11]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Assolutamente si, ma non siamo riusciti ancora ad avere una diagnosi!
Dr. Raffaello Brunori

[#12] dopo  
Utente
e poi un'altra cosa..ma se e' un problema esofageo nn dovrei avere problemi la notte quando dormo,tipo tosse o bruciori o cose del genere??io nn ce l'ho x esempio queste cose...invece x vedere se sono problemi di natura allergica ke esami dovrei fare???

[#13]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Una esofagite puo' essere asintomatica; per verificare una possibile allergia, si puo' rivolgere ad un Centro di Allergologia di un Ospedale di Roma
Dobbiamo andare per esclusione!
Dr. Raffaello Brunori

[#14] dopo  
Utente
va bene,la ringrazio ancora...lei capira' ovviamente la mia ansia...il girare continuamente da un medico all'altro senza trovare la vera causa del problema...un ultima domanda..se fosse di origine ansiosa puo' portare ad avere questi spasmi alla laringe???

[#15]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Come le dicevo, fra le varie cause rientra anche un possibile stato ansioso.
Dr. Raffaello Brunori

[#16] dopo  
Utente
va bene...la ringrazio...le faro' sapere.....cordiali saluti.....

[#17] dopo  
Utente
dotto buonasera...mi rivolgo ancora a lei xche si e' aggiunto un altro sintomo da due tre giorni...ho la lingua gonfia,ai lati ci sono come dei bozzetti e sotto e' proprio gonfia,nn ho mai avuto la lingua cosi,con problemi ovviamente a deglutire xche la sento gonfia...la causa quale potrebbe essere???ci mancava anche questa...non e' ke soffoco???grazie ancora x la sua disponibilta' cordiali saluti

[#18]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Il tutto mi fà pensare ad una forma allergica. In attesa di farsi vedere dal suo Medico, puo' assumere un antistaminico od un cortisonico. Stia tranquilla ma, certo, dobbiamo arrivare ad una diagnosi!
Dr. Raffaello Brunori

[#19] dopo  
Utente
salve dottore...allora il mio ginecologo mi ha prescritto un antistamanico ma la situazione nn migliora anzi..poi sto facendo anke una cura x il reflusso con il limpiex 15 ma niente...la domanda ke vorrei farle xche sono veramente preoccupata siccome questo senso di soffocamento, ce l'ho quando sto a bocca chiusa,quando mi lavo i denti,quando mangio una semplice caramella possibile ke dalla laringoscopia nn si vede niente visto ke quando la faccio sto a bocca aperta???possibile ke queste contrazioni involontarie e continue della laringe o della glottide nn si veda???ma poi possibile ke nn esiste una causa a tutto questo???mi sembra di essere l'unica ad avere questi sintomi,cioe' addirittura quando mi lavo i denti..e poi mi vergogno a dirlo ma lo devo dire x farle capire meglio,mi succede anke quando do un semplice bacio al mio ragazzo...cominciano tutti questi spasmi alla laringe...quello ke sento precisamente e' proprio la difficolta' a fare uscire l'aria e deve apputno emettere una specie di grugnito x respirare bene...e se da un momento all'altro mi si blocca tutto?????scusi magari se le mie domande possano sembrarle assurde ma io sono proprio spaventata....la ringrazio ancora....cordiali saluti....

[#20]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Non si preoccupi: comprendo benissimo il suo timore e le sono vicino. Porterei a 30 mg il protettore gastrico e continuerei con l'antistaminico. Le avevo consigliato un Consulto presso l'Ambulatorio otorinolaringoiatrico del Policlinico Umberto I: puo' prendere un appuntamento, per esempio con il Prof. Antonio Greco. Mi dia retta: non puo' continuare cosi!
Dr. Raffaello Brunori

[#21] dopo  
Utente
grazie x avermi risposto...purtroppo nn lo posso portare a 30 mg x via della gravidanza....devo prendere appuntamento speriamo nn troppo in la,conosco i tempi....ma ci sta il rischio ke si paralizzi tutto???quella e' la mia paura principale...

[#22] dopo  
Utente
poi un'altra cosa..leggendo su internet ho visto ke esiste un esame.l'elettromiografia laringea..ma a cosa serve???io l'ho fatta solo agli arti...nel mio caso nn servirebbe???

[#23]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Lasci stare Internet! Prima di tutto, la prego di voler gradire i miei rallegramenti per la gravidanza. A maggior ragione, mi dia retta: chieda il Consulto al Policlinico e cerchiamo di escludere una patologia.
Dr. Raffaello Brunori

[#24] dopo  
Utente
dottore prima di tutto la ringrazio ancora x la risposta...stamattina sono andata al reparto proprio quello ke diceva lei x prendere appuntamento con il prof greco e me l'hanno dato x il 25 ottobre...nel frattempo lunedi ho l'ennesima visita neurologica da un nuovo neurologo e martedi ho prenotato una visita privata con un otorino ke e' un prof dell'ospedale di tor vergata...speriamo kesi possa risolvere qualcsa...dovrei lasciar perdere internet e' vero,ma certe volte vado in ansia e cerco quello ke probabilmente potrebbe essere...cmq la domanda era questa,esistono malattie ke ti possono far paralizzare la glottide o la laringe?????io sto male x questo pensiero...

[#25]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
No, stia tranquilla. Condivido il piano diagnostico programmato. Vedrà, tutto si risolverà con un po' di pazienza!
Dr. Raffaello Brunori

[#26] dopo  
Utente
grazie dottore sempre x la sua disponibilita' e gentilezza...spero davvero di trovare una causa a tutto questo...xche cosi e' impossibile proprio..da quando apro gli occhi finche nn vado a dormire ho continuamente questi spasmi,in piu' ho anche notato ke dopo ke finisco di mangiare(con difficolta')aumentano e lasensazione di soffocare anke e persiste x un po' di tempo...ci dovra' essere x forza una causa a tutto cio'...

[#27]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Sicuramnte, per ogni sintomo c'è una specifica causa che, non sempre, è di facile rilevamento. Vedrà, a breve riusciremo a venirne a capo!
Dr. Raffaello Brunori

[#28] dopo  
Utente
buongiorno dottore,oggi ho effettuato l'ennesima visita neurologica ma la neurologa ha detto ke dato ke sono in gravidanza molti esami nn li posso fare,xero dice ke dalla visita ke mi ha fatto e dagli esami gia' effettuati nn ci sta niente di rilevante...mi ha detto di andare x sicurezza da un prof di neurologia,di cui mi ha dato il nome...vede???e' un continuo come si dice "scarica barile" ed io sto sempre peggio...vediamo domani il prof otorino ke mi dira'.....cordiali saluti e grazie sempre x l'attenzione....

[#29]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Grazie a lei: ci aggiorniamo a domani, sperando che lo Specialista non la indirizzi ad un altro Collega!
Dr. Raffaello Brunori

[#30] dopo  
Utente
buonasera dottore,eccomi qua...allora sono andata da questo professore,gli ho spiegato i miei sintomi e tutto,mi ha guardata con lo specchietto e la conclusione x lui e' questa "attualmente presenta livello laringeo iperemia delle aritenoidi ed edema della mucosa della commissura posteriore.motilita' laringea nella norma.diagnosi:laringite posteriore da reflusso gastrico"ecco questo e' quello ke mi ha detto...purtroppo sentendo come gia' lei sa deu gastroenterlogi mi hanno detto il contrario,ke secondo loro nn e' da reflusso i sintomi ke ho... rimane sempre il fatto ke io nn ci sto capendo piu' niente...

[#31]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Ha perfettamente ragione ma, a dire il vero, sarei propenso piu' a credere in cio' che è stato evidenziato in quest'ultima visita: è compatibile la diagnosi con la sintomatologia. Le è stata consigliata una terapia medica?
Dr. Raffaello Brunori

[#32] dopo  
Utente
buonasera dottore...no purtroppo nn mi ha dato niente sempre x via della gravidanza...io attualmente sto prendendo 2 volte al giorno il aviscon dopo i pasti e il limipdex 15 la sera da una settimana e piu' ma senza nessun miglioramento anzi.....nn riesco a stare tranquilla xche mi sembra strano ke un reflusso possa portare tutti questi sintomi ke ho...cioe' se cosi fosse mi dovrebbe dare fastidio dopo mangiato,no mentre deglutisco o mi lavo i denti ke cominciano questi spasmi alla laringe.....nn ne sono tanto convinta purtroppo....

[#33]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Consideri che gli efetti della terapia prescritta per un reflusso si vedono non prima di qualche mese. Come ben puo' capire, in gravidanza non si possono prescrivere farmaci se non strettamente necessari e sotto controllo medico. Poi, il tutto viene anche amplificato da uno stato ansioso, normale per una Donna in attesa!
Dr. Raffaello Brunori

[#34] dopo  
Utente
buonasera dottore,sempre io... volevo informarla della stuazione...niente qua va a peggiorare,inutile dirle ke ho girato altri medici,un altro neurologo con visita negativa,ora devo rifare la rsm encefalo...internista etc etc.....la sensazione la gola e' strana ora,sempre di chiusura,ma e' come se avessi un qualcoso di appicciccoso all'epiglottide ed io x far passrare l'aria mi devo sfrozare,infatti l'aria esce ad intermittenza,a piccoli scatti...un qualcosa ke si apre e si chiude xero come le dicevo me la sento appiccicosa proprio...sono disperata proprio........ma pssibile mai ke nn si possa risolvere niente????spero di averle speigato bene il mio sintomo xche' e' difficile da spiegare.....cordiali saluti........

[#35]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
A questo punto, le consiglio di rivolgersi presso il Policlinico Universitario di Roma Umberto I, Clinica Otorinolaringoiatrica, Ambulatorio, Prof. Greco.
Spero che, in questo modo, possa riuscire ad avere una diagnosi!
Buon fine settimana
Dr. Raffaello Brunori

[#36] dopo  
Utente
gentile dott buonasere,eccomi di nuovo qua purtroppo sempre con le stesse notizie..sono stata in ricovero piiu' o meno 20 giorni ma niente,nn hanno risolto niente,altra visita neurologica,risonza encefalo e colonna,altro otorino e tutto negativo..come sempre esami piu' specifici nn si possono fare x via della gravidanza...poi uscita da li sono andata dal prof greco come mi aveva consigliato lei,ma devo dire ke ci sono rimasta molto male,xche e' stata una visita proprio veloce,ci stava un casino incredibile quella mattina in ospedale e il prof andava abbastanza di fretta..manco ho fatto in tempo a dirgli tutto quello ke avevo,mi ha guardato un attimo la gola,e ha detto ke se gia' avevo fatto laringoscopia in precedenza di fare magari un videat gastroenterologico...e' stato molto veloce...nn so piu' ke fare,ora sono due giorni ke quando mangio davvero ho la sensazione ke mi si blocchi l'aria,cioe' nn passa proprio e sono riandata da un altro otorino ke mi ha visto con lo specchietto e ha detto ke andava tutto bene e ke xero nn vedeva segni di reflusso..c'e' ki dice una cosa e ki un'altra..so solo ke questa cosa mi sta mandando in depressione xche qualcosa ci deve essere x forza,e la cosa brutta e' ke come mi sta prendendo in questi ultimi due giorni nn mi aveva ai preso...una cosa le volevo chiedere,ma se una persona mentre mangia si sente soffocare e chiudere la gola ke nn passa aria quale medico la deve vedere???io quello devo capire...la ringrazio ancora x la sua gentilezza e disponibilita'....cordiali saluti.....

[#37]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
mia cara Signora, a questo punto cerchiamo di ragionare assieme! Ci siamo rivolti a diversi specialisti e, per fortuna, non è emersa alcuna patologia della gola: questo ormai è assodato. Abbiamo, quindi, solo altre due possibilità: o un reflusso esofageo da controllare con una gastroscopia od uno stato ansioso-depressivo che, purtroppo, si manifesta spesso e volentieri durante il periodo della gravidanza. Quindi, consultiamo nuovamente un gastroenterologo e se la visita dovesse risultare negativa, allora l'unica causa và ricercata in uno statpo ansioso-depressivo.
Grazie a lei e.. in bocca al lupo!
Dr. Raffaello Brunori

[#38]  
Dr.ssa Flavia Massaro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MARIANO COMENSE (CO)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2010
Gentile signora,
anche in considerazione del fatto che tutto lo stress che lei sta vivendo non fa certo bene al bambino le consiglio di rivolgersi ad uno psicologo che utilizzi tecniche di rilassamento o ipnosi per cercare di contenere l'ansia, che mi pare sia in progressivo aumento.
Il disturbo che lei lamenta può effettivamente avere base psicosomatica (può trattarsi del cosiddetto "bolo isterico") ed essere peggiorato con la gravidanza, periodo in cui ai numerosi cambiamenti fisici si accompagnano altrattanti cambiamenti psicologici e che provoca molte emozioni contrastanti (felicità, paura, insicurezza, speranza, ...).
Non so se questa per lei è la prima gravidanza, perchè in questo caso alcune reazioni emotive potrebbero essere ulteriormente amplificate dalla novità della situazione.
Credo che sia davvero prioritario cercare di abbattere la sua ansia che sta crescendo, sommandosi ai livelli di ansia preesistenti, e che potrebbe anche avere causato o concausato il disturbo: non esiti a cercare un aiuto psicologico che non potrà che giovarle, e magari potrà anche permetterle di superare definitivamente i suoi disturbi.

I miei migliori auguri,
Dr.ssa Flavia Massaro, psicologa a Milano e Mariano C.se
www.serviziodipsicologia.it

[#39] dopo  
Utente
allora prima di tutto volevo ringraziare il dott brunori x la sua disponibilita' e gentilezza come sempre...poi volevo rispondere alla dottoressa massaro ke ringrazio anke lei x aver risposto alle mie domande...si e' vero ke ho uno stato di ansia perennema e' solo x via di questo problema ke mi sta perseguitando tutti i giorni da ben un anno e mezzo in fase di peggioramento,x questo mi risuluta difficile credere ke sia di origine psicologica...mi ero informata su questo bolo isterico,e quello ke le volevo chiedere ma se fosse veramente questo e' normale averlo tutti i giorni???da problemi di disfagia e di mancanza aria quando si mangia????io nn ne posso piu'...ripeto e' come se dovessi sforzarmi x far uscire l'aria emettendo anke dei suoni gutturali forzati..la ringrazio x la sua disponibilita'...cordiali saluti....

[#40]  
Dr.ssa Flavia Massaro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MARIANO COMENSE (CO)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2010
Se una persona è molto stressata un sintomo che solitamente non dura così tanto può anche "fissarsi" e diventare cronico: penso che nel suo caso sia andata così, dal momento che i medici non trovano un'ipotesi diagnostica univoca per la sua situazione.
Ovviamente non vedendola di persona posso solo basarmi sul racconto che lei fa della sua vicenda, ma tenga presente che la contrattura di qualunque muscolo del corpo (e quindi anche dei muscoli del collo e della laringe) può rappresentare una via di scarico allo stress o essere un sintomo psicosomatico con altri significati.
Dal momento che lei è incinta penso che qualunque sia la causa del problema dovrebbe cercare di recuperare un po' di tranquillità, e per questo le consigliavo di rivolgersi a qualche mio collega che nella sua città utilizzi ipnosi o tecniche di rilassamento.

Ci faccia sapere come va!
Dr.ssa Flavia Massaro, psicologa a Milano e Mariano C.se
www.serviziodipsicologia.it

[#41] dopo  
Utente
beh mancarebbero solo gli esami x lo stomaco ma penso ke dovrei avere proprio qualcosa di grave x causare tutto questo...prima mi sono spaventata,e' successa una cosa mai capitata prima x questo dico ke le cose vanno a peggiorare...stavo bevendo quando mi e' andatadi traverso l'acqua e mi stavo proprio soffocando...ho paura xche sento ke qualcosa a livello organico ci deve stare x forza nn e' normale quello ke mi capita...

[#42]  
Dr.ssa Flavia Massaro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MARIANO COMENSE (CO)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2010
Salvo diverso parere medico, a livello organico può esserci una contrattura dei muscoli tale da provocarle tutti i sintomi che ha descritto. Sarebbe quindi qualcosa di fisico (la contrattura, che chiude la gola) che nasce dall'ansia o comunque peggiora con tutto lo stress che lei sta vivendo.
Il fatto di essere conseguentemente così concentrata su quella parte del corpo amplifica poi tutte le sensazioni, creandole ulteriore ansia e ulteriore contrazione dei muscoli (se le mia ipotesi è corretta).
Lei non sarebbe certo la prima persona con forte ansia a presentare questi sintomi: si può iniziare ad es. con il sentirsi soffocare se un sorso d'acqua va di traverso, e tutte le volte seguenti il livello d'attenzione quando si beve/deglutisce sarà decisamente superiore al normale, col risultato che se si è persone ansiose/stressate si può innescare un circolo vizioso che non si interrompe finchè non si interviene sull'ansia, per abbatterne l'intensità.
E' solo un esempio: il suo caso è in parte differente, ma è giusto per dirle che ho già conosciuto persone in queste condizioni - e in genere il sintomo è accompaganto da altri fastidi fisici di varia natura.
Il tutto potrebbe nel suo caso essere nato da quella fastidiosa tosse che le ha lasciato la sensazione di nodo alla gola: la sua attenzione si era concentrata per un mese e mezzo sulla gola che, alla cessazione della tosse, sarà stata sicuramente irritata e anche contratta, iniziando quindi a darle fastidio in modo diverso.
Questo può averla così disturbata da non riuscire ad abbandonare l'attenzione verso la gola, col risultato che il sintomo può essersi "fissato" per poi peggiorare con la gravidanza.
Lei riferisce infatti che il nodo alla gola le passava quando andava a letto, perchè probabilmente riusciva a rilassarsi e i muscoli si rilasciavano: anche per questo precedente penso che delle sedute di rilassamento le sarebbero davvero di grande aiuto.
Dr.ssa Flavia Massaro, psicologa a Milano e Mariano C.se
www.serviziodipsicologia.it

[#43] dopo  
Utente
buongiorno dottoressa,la ringrazio x la sua risposta...diciamo ke io oltre a questo sinotmo effettivamente ne ho altri ke potrebbero far pensare ad un problema neurologico,come disturbi visivi,movimenti incontrollati delle dita dei piedi,come spasmi,sensazione di debolezza alle braccia e alle gambe e sindrome da gambe senza riposo,xero anke qua fatte diverse visite neurologiche con esami come rsm encefalo e colonna ed elettromiografia braccia gambe e mani,piu' potenziali evocati visivi e sensoriali,e tutti nella norma.....io nn so ke fare...certe volte credo ke magari i medici ke ho visto nn prendono molto seriamente tutti questi sintomi ke ho xche sto sempre nella convinzione ke qualcosa c'e'...cmq tutti questi problemi dottoressa sono cominciati prima della gravidanza solo ke la vera "disfagia" da tre-quattro mesi,prima almeno riuscivo a mangiare...ecco xche dico ke questa sintomatologia sta andando via via peggiorando....il medico mi ha prescritto da prendere ogni tanto il tranquirit 10 gc cosi x vedere se magari il disturbo alla gola si attenuava ma niente sempre tutto uguale...

[#44]  
Dr.ssa Flavia Massaro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MARIANO COMENSE (CO)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2010
Anche gli altri sintomi che descrive possono far parte di un quadro psicosomatico: non penso che i medici non l'abbiano presa sul serio, ma piuttosto che non abbiano riscontrato una causa organica per i suoi disturbi perchè in effetti non sussiste.
Se vuole farsi un'idea delle decine di sintomi che possono comparire ad es. durante un "semplice" attacco di panico può cercare su Internet: in questo modo vedrà come un solo disturbo psicologico può manifestarsi con molteplici sintomi fisici, e quindi capire meglio che quello che accade nel suo corpo meriterebbe un altro tipo di indagine.
Dr.ssa Flavia Massaro, psicologa a Milano e Mariano C.se
www.serviziodipsicologia.it

[#45] dopo  
Utente
un'ultima domanda dottoressa...io di attacchi veri di panico nnl'ho mai avuti,cioe' quelli ke so ke durano piu' o meno 10 minuti,quello ke ho io ce l'ho tutti i giorni dalla mattina alla sera,e quando mangio appunto sensazione di soffocamento...mi alzo la mattina e il mio pensiero va subito diritto alla gola,so ke devo mangiare a pranzo o a cena e un'ora prima piu' o meno comincio a pensare ke sara' una tortura invece ke un piacere,io ke amavo tanto mangiare...quello ke vorrei chiedere ma e' possibile davvero ke un sintomo cosi si sia cronicizzato e ke nn venga a momenti?magari quando uno e' piu' sressato...e poi xche sta peggiorando tutto?????grazie e mi scusi le mille domande ma sto veramente male,nn ne posso piu'.........

[#46]  
Dr.ssa Flavia Massaro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MARIANO COMENSE (CO)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2010
Quello degli attacchi di panico era un esempio per mostrarle come i sintomi fisici di un disturbo d'ansia possono essere molti e diversi: ogni persona è differente dall'altra, ed è possibile che qualunque genere di sintomo si fissi e diventi cronico, se non trattato adeguatamente.
Poniamo che la sua sia una contrattura dei muscoli di collo e laringe: più lei ci pensa e si concentra su quell'area, e più i suoi muscoli si contrarranno.
Le può sembrare strano che un sintomo del genere si cronicizzi, ma se pensasse alle contratture muscolari in altre parti del corpo non si meraviglierebbe che un disturbo possa proseguire per anni in maniera continuativa: quante persone hanno costantemente mal di schiena, mal di testa, gastrite ecc. date da contratture muscolari? Un sintomo può durare anche decenni: se ad es. un mal di schiena dato da contrattura viene curato con analgesici invece di porsi come obiettivo il rilassamento dei muscoli interessati (con ginnastica o eventualmente tecniche di rilassamento quali il Training Autogeno) perdurerà molto probabilmente per lungo tempo.
In lei si è instaurato un automatismo per il quale il suo pensiero va sempre "lì": al risveglio, prima di pranzo e cena, e tutte le volte che pensa di mangiare/bere qualcosa. Capisce bene che tutto questo concentrarsi sulla gola - e anche l'aspettativa che la gola si chiuda - è parte del sintomo stesso, e deve spezzare il circolo vizioso per riuscire ad uscirne. Soprattutto se pensa che il suo bambino vive con lei tutte le sue ansie e il suo malessere, deve trovare il modo di interrompere questa situazione.
Dr.ssa Flavia Massaro, psicologa a Milano e Mariano C.se
www.serviziodipsicologia.it

[#47] dopo  
Utente
io la ringrazio davvero tanto...io spero tanto di uscirne fuori...penso ke sia una cosa una cosa neurologica vado dal neurologo e dice nke e' tutto apposto,allora penso ke sia un problema di otorino ma poi anke tutti gli otorini ke ho visto dicono ke nn ho niente,e allora penso ke sia una cosa allergologica e cosi via x poi ricominciare un'altra volta ke e' un problema neurologico...etc etc adesso mancano solo gli esami dello stomaco ke x ovvi motivi nn posso fare....e pensare ke io "amavo" mangiare....

[#48]  
Dr.ssa Flavia Massaro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MARIANO COMENSE (CO)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2010
Le ho consigliato di rivolgersi ad uno psicologo proprio perchè tutti i controlli medici hanno dato esito negativo e i suoi sintomi sono molto probabilmente psicosomatici: è una buona notizia che lei non sia affetta da patologie organiche, che avrebbero potuto crearle dei problemi in gravidanza.
Ci tenga aggiornati!
Dr.ssa Flavia Massaro, psicologa a Milano e Mariano C.se
www.serviziodipsicologia.it

[#49] dopo  
Utente
ok la ringrazio tanto dottoressa....adesso x escludere tutto tutto mancherebbero solo gli esami x lo stomaco...le faro' sapere....cordiali saluti.....

[#50]  
Dr.ssa Flavia Massaro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MARIANO COMENSE (CO)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2010
Mi raccomando, abbia fiducia che il problema si possa risolvere!
Dr.ssa Flavia Massaro, psicologa a Milano e Mariano C.se
www.serviziodipsicologia.it

[#51] dopo  
Utente
dottoressa buonasera,mi scusi se la disturbo di nuovo ma volevo chiederle una cosa...il ginecologo mi ha prescritto il diazepam da prendere 10 gocce a colazione a pranzo e a cena,tot 30 gocce al giorno,x vedere se magari questo disturbo puo' tendere a diminuire,lo sto gia' prendendo da tre giorni ma niente,nessun miglioramento....quello ke mi chiedo io e'possibile ke se sia una cosa psicologica con in tranquillanti nn migliori niente???nemmeno un po????visto anke ke lo prendo in concomitanza con i pasti dovrebbe almeno diminuire la cosa ma niente...

[#52]  
Dr.ssa Flavia Massaro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MARIANO COMENSE (CO)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2010
Gentile signora,

gli psicofarmaci non hanno gli stessi effetti su tutti e in questo caso penso le siano stati prescritti perchè disturbo dipende dall'ansia, che si manifesta con altri sintomi (il suo sintomo non è uno stato di agitazione, ma la difficoltà a deglutire ecc).
Il lexotan incide sull'ansia a monte del disturbo, ma potrebbe farla sentire solo un po' più tranquilla e non sciogliere la contrattura muscolare.
Per intenderci: se l'ansia le provocasse l'ulcera la cura non sarebbe (solo) l'ansiolitico, ma ad es. un prodotto per proteggere lo stomaco.

Penso che il medico le abbia dato il lexotan proprio per contrastare l'ansia che è alla base del suo disturbo e che è anche generata da come lei vive il disturbo, dal momento che il bambino può risentirne.
Se vede che non cambia nulla ricontatti il ginecologo e gli chieda se non può esserle utile un prodotto per rilassare la muscolatura (come il magnesio o qualche farmaco per le contratture): io non posso dirle altro perchè non sono un medico, ma le faccio presente che purtroppo una contrattura in quel punto del corpo è più difficile da trattare rispetto ad es. ad una contrattura dei muscoli della schiena, che può migliorare sottoponendosi anche solo massaggi.
Al ginecologo può anche chiedere se le può far bene fare dei bagni caldi per rilassare la muscolatura in generale, ma aspetti che sia lui a dirle che può farlo perchè non so se potrebbero esserci delle controindicazioni dal momento che è incinta.

Le consiglio nuovamente di sottoporsi a sedute di training autogeno presso uno psicologo perchè questa tecnica di rilassamento permette di intervenire con successo nelle somatizzazioni di vario tipo, e penso che potrebbe esserle molto utile.
Dr.ssa Flavia Massaro, psicologa a Milano e Mariano C.se
www.serviziodipsicologia.it