Utente
Salve,sono un uomo di 33 anni, da molti anni soffro di problemi respiratori(setto nasale deviato ed ipertrofia dei turbinati).
un anno fa ho effettuato un intervento di settoplastica funzionale pensando di risolvere del tutto i miei problemi legati alla respirazione,in parte e' stao cosi' tranne che uno scolo retronasale(giallo-verde) che prima dell'intervento si presentava solo al mattino,dopo l'intervento anche piu' volte al giorno e per espellere il muco devo usare delle soluzioni isotoniche.
Rivolgendomi allo specialista che mi ha operato,mi ha fatto eseguire una tac del maxillofacciale il quale referto è:L'INDAGINE T.C. DEL MASSICCIO FACCIALE ESEGUITA CON SCANSIONI ASSIALI CONTIGUE DI 1MM ED INTEGRATA CON RICOSTRUZIONI CORONALI,HA FATTO RILEVARE GLI ESITI DI INTERVENTO CHIRURGICO CORRETTIVO DI DEVIAZIONI DEL SETTO NASALE E DI ETMOIDECTOMIA,CON RILIEVO DI IMPEGNO FLOGISTICO NEL CONTESTO DEL SENO MASCELLARE SN ED IN CAVITA'SFENOIDALE,CON PARZIALE COINVOLGIMENTO DELLE CELLE ETMOIDALI E DI PARTE DEL SENO FRONTALE SN.IN ATTO ASSENZA DI IMMAGINI RICONDUCIBILI A RECIDIVE DI POLIPOSI-SINUSALE.
LO SPECIALISTA MI HA PRESCRITTO:
TAVANIC 500 1 AL GG PER 15 GG
KENACORT 40MM INTRAMUSOLARE 2 FIALE UNA OGNI 8 GG.
PER CIRCA 4 GG STAVO MOLTO MEGLIO MA ILPROBLEMA DI QUESTO SCOLO RETRONASALE DENSO CHE SPESSO SI BLOCCA TRA NASO E GOLA E' RITORNATO.
HO continuato i lavaggi nasali ,ma stanco ti tutto cio' ho contattato nuovamente lo specialista che telefonicamente mi ha riferito che l'unico tentativo è l'intervento chirurgico.
Gentilissimi Dottori,
desidererei sapere un Vs parere sulla mia patologia,e se veramente necessario un secondo intervento a distanza di un anno dal primo,e se la terapia farmacologica era corretta.
Vi Ringrazio per la Vs cortese attenzione.

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
La diagnosi è di rinosinusite cronica. La terapia farmacologica presc ritta si puo' considerare corretta, anche se l'unica soluzione è un intervento chirurgico di apertura e svuotamento dei seni paranasali per via endonasale, in endoscopia (fess). Importante, a questo punto, rivolgersi ad un Chirurgo esperto in questo tipo di chirurgia. Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
Grazie Dottore,
faro' l'intervento,sperando che risolva del trutto la mia patologia.
La ringrazio di nuovo per il tempo a me dedicato.

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Grazie a lei. In bocca al lupo!
Dr. Raffaello Brunori

[#4] dopo  
Utente
Salve Dott.Brunori,
sono stato sottoposto da circa 20 gg all'intervento di chirurgia f.e.s.s per il problema che le ho esposto qualche mese indietro,devo dire che la respirazione è migliorata tantissimo ma ho ancora un fastidioso scolo retronasale di colore bianco,non paragonabile allo scolo che era presente prima dell'intervento perche' molto piu' denso e di colore giallo-verde.
La terapia post-intervento è stata la seguente: antibiotico levaxocin per 5gg;sterimar soluzione isotonica uno spruzzo x narice mattino e sera pe 20gg;ialoclean uno spruzzo x narice mattino e sera per 20gg.
Una settimana fa sono andato a controllo,ho riferito allo specialista che avevo questo disturbo,ha controllato con l'endoscopio riferendomi che era tutto nella norma.
Desidererei sapere da lei,se questo disturbo rientra nella normalita' del post-operatorio o devo rassegnarmi di questo fastidio.
La ringrazio anticipatamente per l'attenzione e la sua cortese risposta.

[#5]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Cio' che riferisce puo' rientrare nel normale decorso post-operatorio ed a breve il tutto dovrebbe cessare, considerando anche l'arrivo della buona stagione. Giusta la terapia post-operatoria prescritta. Cordialmente
Dr. Raffaello Brunori

[#6] dopo  
Utente
La ringrazio per la sua celere risposta,non mi rimane che attendere che tutto si risolva ,spero a breve.
Cordiali saluti.

[#7] dopo  
Utente
Salve Dott. Brunori,
le volevo riferire che purtroppo non ho risolto ilo mio problema,ho ancora quel fastidioso scolo retronasale,ma e' nato un altro problema,circa 7 mesi fa ho sofferto di disfonia,facendo una visita orl non risultava nulla di preoccupante,semplice irritazione dovuta all'aria ventilata dei climatizzatori,lavorando in un centro commerciale non posso sottrarmi.
Dopo qualche mese la disfonia e' peggiorata e ho fatto di nuovo una visita orl,quest'ultima riscontra un polipo dietro la corda vocale dx,al che mi viene consigliato l'intervento per asportare la neoformazione.
Un mese fa ho fatto l'intervento in microlaringoscopia.
Il referto istologico e' di displasia grave-carcinoma in situ,e sinceramente sono un po preoccupato, e ho chiesto all'orl se devo fare qualche cura o esame particolare,mi ha semplicemente detto che devo fare delle visite periodiche per monitorare un eventuale recidiva.
Desidererei sapere da lei se devo semplicemente attenermi a controlli periodici per quanto riguarda la laringe e se devo rassegnarmi a questo fastidioso scolo retronasale.
La ringrazio sempre per la sua cortese disponibilita'.
Cordiali saluti.
.

[#8]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Non vi è una relazione fra scolo retronasale e la formazione laringea. Si possono fare diverse terapie per questo problema, ad esempio una aerosolterapia con sodio-ialuronato. Per quanto riguarda, invece, la laringe, consulterei in merito un Oncologo. Si consigli in merito con il suo Medico curante. Cordialmente
Dr. Raffaello Brunori

[#9] dopo  
Utente
Grazie per la sua celere risposta,
le auguro buone feste.
Cordiali saluti.