Utente
Cari dottori buongiorno!
Ho un problema che mi affligge da ormai 5 anni e mi sta rendendo impossibile la vita!
é esordito lentamente fino via via diventare insopportabile!
Praticamente mi accade questo: quando vado a dormire, che sia la sera o classica pennichella sul divano dopo pranzo quando sto per cadere dalla veglia al sonno mi sveglio di soprassalto con una sensazione fortissima d'asfissia...battiti accellerati e spavento grandisssimo! Questo prima di addormentarmi può accadere anche 10 volte...ogni volta però non riesco a razionalizzare la cosa e non spaventarmi...quindi se mi accade 10 volte ogni sera mi spavento 10 volte....con preoccupazioni che vi lascio immaginare...sarà l'ansia,sarà il cuore,saranno i polmoni,saranno apnee sarà qualcosa di fisico che non và...nn lo so!!! So solo che la mia vita è impossibile! Ormai evito le pennichelle perchè è un continuo provare questa sensazione incontrollabile!! Addirittura anche se sono in spiaggia sul lettino piuttosto che da un'altra parte a rilassarmi mi succede e quindi vi lascio immaginare cosa sia per me cercare di riposare un pò! Ci tengo a precisare che il tutto si svolge in pochissimi secondi...all'inizio credevo che magari la cosa accadesse dopo qualche minuto dall'addormentamento, invece ho notato che mentre sto per passare dalla veglia al sonno e il brusco risveglio con malessere passano pochissimi secondi. Del tipo se sto guardando una partita di calcio ed è il 40 minuto,faccio per addormentarmi e mi risveglio che è il 40 minuto e 15 secondi!E' una cosa incredibile, nn riesco a capire....ho mille preoccupazioni è vero ma nn ho mai sentito nessuno che soffre di una cosa simile...la vita diventa davvero impossibile! Scrivo nella sezione psichiatria ma avrei potuto scrivere in cardiologia,pneumologia,neurologia! NN so piu cosa fare... sono giunto anche a d assumere delle gocce per dormire tipo EN o Xanax per fare mezz'ora di pennichella sul divano oppure prima di andare in spiaggia quando sono al mare!
Non so se sono stato chiaro e se questa sindrome ha un nome ma io nn so più come uscirne..mi succede continuamente anche se mi addormento davanti alla tele...nno so più che pesci pigliare! Voi dottori avete già avuto casi simili?? Può essere qualcosa di neurologico???
Vi prego aiutatemi....il mio medico dice che è ansia....ok....ma nn vorrei che tutto venga ridotto all'ansia perchè allora questa è ansia da cavallo...magari c'èdavvero qualcosa di fisico che nn va oppure carenza di qualcosa...potassio,magnesio...che ne sò!
Sicuro di una vostra risposta VI ringrazio anticipatamente.....

[#1]  
Dr. Carlo De Luca

24% attività
0% attualità
0% socialità
SAN SALVO (CH)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2008
Lei soffre di apnea nel sonno. Deve rivolgersi ad un otorinolaringoiatra ed ad un neurologo per sottoporsi ad un esame polisonnografico, da questo esame verranno fuori i dati che permetterrano di fare una diagnosi corretta ed un edeguato trattamento che potrà essere chirurgico o l'uso di un respiratore durante il sonno che si chiama C-Pap.
Dr. Carlo De luca
Specialista Otorinolaringoiatra
Direttore Centro Inalazioni e FKT - San Salvo (CH)- Clinica Villa Maria - Campobasso

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno Dott. De Luca,
la ringrazio sentitamente per la celere risposta!
Nella mia prima domanda ho omesso volontariamente che soffro comunque di disturbi dell umore e sono in cura con Sulamid,Cipralex, e Xanax (prima di dormire).
Dicevo che ho omesso volontariamente la cosa perchè altrimenti sarei stato bollato come ansioso,quale sono,ma vorrei capire esattamente se il problema dipende appunto dalle apnee o comunque fattori fisici oppure da fattori mentali (ansia-depressione).
Faccio presente che ho già parlato con un neurologo che mi ha detto che secondo lui è ansia e mi ha prescritto il gabapentin, tra l'altro mai preso da me e che il mio psicologo sostiene che il problema derivi dall'ansia !
Il fatto che il malessere accada nel giro di pochi secondi dalll'addormentamento pùò dipendere comunque da un discorso apnee??? Io credevo che le apnee venissero dopo l'addormentamento,nel corso di più ore di sonno ma non durante la fase di addormentamento...faccio presente che il problema persiste da 5 ani come minimo e la mia vita è diventata impossibile!

Grazie ancora

[#3]  
Dr. Giuseppe Nicolazzo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

ho spostato il consulto dalla Psichiatria in ORL in quanto quello che lei afferma è suggestivo, come le ha confermato qui sopra il collega, di un "disturbo da apnee ostruttive nel sonno", prima di parlare di ansia come unica causa di questi fenomeni deve necessariamente escludere questa patologia, le due condizioni possono comunque coesistere, oppure molto facilmente lei è diventato ansioso, teso, irritabile a causa delle apnee ostruttive,

Saluti
Dr G. Nicolazzo
Specialista in Psichiatria
Psicoterapeuta

[#4]  
Dr. Carlo De Luca

24% attività
0% attualità
0% socialità
SAN SALVO (CH)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2008
Le apnee possono esserci spesso nella fase di addormentamento, faccia l'esame e poi ne riparliamo.
Dr. Carlo De luca
Specialista Otorinolaringoiatra
Direttore Centro Inalazioni e FKT - San Salvo (CH)- Clinica Villa Maria - Campobasso