Tonsille gonfie, ipersalivazione, reflusso.

Buon giorno. Ho un problema... è da qualche mese che ho un abbondante salivazione seguita da acido in gola. Attualmente sto assumendo il Lexotan(lo sto levando) per una cefalea tensiva.

Qualche settimana fà ho notato che avevo l'ugola un pò allungata e le tonsille piuttosto gonfie. Secondo il mio medico era un banale eritema all ugola ma è rimasto perplesso dal fatto che io non mi fossi reso conto delle mie tonsille. Mi ha liquidato dandomi il tantum verde spray e delle esposizioni a vapori caldi.

Presento diversi fastidi:
-Continuo schiarimento della gola
-ALTA SALIVAZIONE(molto alta=ogni 10 min devo per forza sputare)
-Bruciore vicino al giugulo e alla bocca dello stomaco
-Ugola ancora allungata anche se meno rispetto a prima.
-Dispnea(anche se è soggettiva, saturazione 98)

Questo, per puro caso, è successo qualche settimana dopo la visita dall'otorino(la fortuna è cieca ma la sfiga ci vede bene)

Come devo trattare tutto ciò? Nuova visita dall'otorino o dal gastrologo?

Il lexotan può dare questi problemi?

Grazie mille

PS: qualche mese fà ho fatto anche gli esami per la tiroide, è tutto normale.
[#1]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,8k 1,1k
Da cio' che descrivi, la causa della sintomatologia lamentata sembrerebbe dipendere da una esofagite da reflusso. Puoi consultare a riguardo il tuo Medico di famiglia per una specifica terapia con inibitori di pompa protonici, come 40 mg al giorno, al mattino a digiuno, di esomeprazolo magnesio triidrato, ed alla sera, 10 mg di domperidone. Il tutto per un paio di mesi almeno. Non credo che il farmaco menzionato possa essere la causa del sintomo. Un cordiale saluto

Dr. Raffaello Brunori

[#2]
dopo
Utente
Utente
Lo chiedo per curiosità. Io soffro di angiomatosi multipla a livello vascolare... Ne ho 2 piuttosto grandi situati sugli sternocleidomastoideo... potrebbero essere la causa?(non credo ma lo chiedo) e questi inibitori di pompa mi causeranno qualche problema con i miei angiomi?(è congenita, ne ho molti cavernosi) Siamo sicuri non sia intolleranza? Io i test li farò cmq...

Dimenticavo, la saliva e biancastra e schiumosa... Lo dico non si sa mai.
[#3]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,8k 1,1k
Non c'è una correlazione fra esofagite da reflusso ed angiomi, cosi' come alcuna interferenza con la terapia proposta. Penso, ripeto, che il tutto dipenda proprio da una esofagite. Attendo l'esito della visita. Buona serata
[#4]
dopo
Utente
Utente
Buona sera, oggi pomeriggio sono andato dal mio medico. Mi ha visitato, la respirazione è apposto, le tonsille sgonfiate e l ugola meno allungata... Non ho ancora preso nulla.
Domani farò un tampone faringeo con coltura della saliva... Aime la mia salivazione è ancora bianca e schiumosa tanto da avergli fatto pensare alla candida...(brutta cosa) Non penso di averla anche perchè di rapporti per ora(negli ultimi mesi) aime non ne ho avuti(lavoro+salute=assenza di vita sociale) In più non ho preso antibiotici (solo ansiolitici). Ho provato ad esporre la sua teoria ma prima vuole essere sicura non sia un fungo... Può esserlo? Non ho macchie in bocca e nemmeno addosso... Ho la lingua bianca ma per colpa della salivazione..

PS:ho la sensazione di avere un tappo in gola... Diverso però dal bolo isterico... è più su... subito sotto l ugola...
[#5]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,8k 1,1k
Nel tuo cso, ripeto, occorre necessariamente una fibroscopia, in quanto penso che la sintomatologia dipenda da una esofagite da reflusso. Anche un esame dell'espettorato per la ricerca di gemi patogeni e miceti puo' essere di aiuto. Attendo notizie in merito
[#6]
dopo
Utente
Utente
Salve dottore. Avrò l'esito il 5 di dicembre per quanto riguarda il tampone esofageo...

Volevo fare un paio di domande...
é da circa 3 mesi che faccio fatica a mangiare... nel senso che ho una sensazione di restringimento dell esofago. Ho un angioma molto vicino ad esso e diciamo che questa cosa aiuta molto l'immaginazione autodistruttiva.

Ho perso circa 8 kg in questo periodo cercando di mangiare più che potevo ma non riesco a completare mai un pasto.Il mio peso ora è di 64 kg e sono alto 1.71. Ho sempre accanto a me un bicchiere d'acqua in caso di necessità, ad ogni boccone bevo un sorso perchè ho sempre la sensazione che qualcosa si sia bloccato nell esofago, dopo il bicchiere d'acqua la sensazione va via... 3 mesi fà mi è stata diagnosticata "sindrome ansiosa" che dopo svariati controlli è stato scoperto che l ansia era sintomo di cefalea tensiva... La mia domanda è... Questa sensazione è psicogena secondo lei? In caso non riesca a mandare via il "bolo" cosa posso fare?

Aggiungo una cosa che mi sono scordato di mensionare. Qualche mese fà ho fatto un RX digerente. Il risultato è stato che non ci sono formazioni da ostruzione.
[#7]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,8k 1,1k
Certo, è possibile che si tratti di un "bolo isterico", ovvero di una sintomatologia su base ansiosa. Comunque, prima di prendere una decisione in merito, aspettiamo l'esito dell'esame cui ti sei sottoposto.
[#8]
dopo
Utente
Utente
Giorno, sono riuscito a fare una fibroscopia.
Base lingua ipertrofica. Non laringite da GERD. Mucose diffusamente iperemiche e atrofiche.

mi han detto di prendere IALUMAR per lavaggi nasali... in pratica mi ha detto che sono piuttosto secco....

Può essere? la fibrolaringoscopia è sufficente?
[#9]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 31,8k 1,1k
In teoria si. Comunque, se vogliamo esserne certi, occorrerebbe una esofagogastroduodenoscopia. Cio' lo devi valutare con il tuo Medico curante

Il reflusso gastroesofageo è la risalita di materiale acido dallo stomaco all'esofago: sintomi, cause, terapie, complicanze e quando bisogna operare.

Leggi tutto

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test