Utente
Buongiorno e auguri cari dottori

Salve vorrei esporvi un problema che ho da qualche mese.

Da questa estate ho l orecchio destro che sembra un po' ovattato e ogni tanto mi da un po' di dolore sopportabile. Mi da una sensazione che la parte intorno all orecchio cioè nella testa sia addormentata e che muovendo il collo ci sia qualcosa che tira.......scusate cerco di dire a parole mie i sintomi......
Ho il setto nasale deviato e ipertrofia dei turbinati e la parte (narice destra) e' sempre chiusa al mattino quindi credo che dormo con la bocca aperta........

Quando espello il catarro il mattino per liberami ultimamente e all inizio di colore arancione molto appiccicoso per poi diventare più scuro (verde/grigio) e sempre più chiaro.( sono putroppo un fumatore).
Ispezionando la bocca ho notato la TONSILLA destra .....e' grande ha una forma strana .....non è tondeggiante cioè ha il contorno con punti più lunghi e corti.
L altra tonsilla neanche si vede infere quella destra e come l'ho descritta grande (1,5 cm circa) e un contorno strano.....
Poi sotto l orecchio destro altezza inizio mandibola ( forse si chiama linfonodo auricolare ?) ce credo un linfonodo che non è gonfio verso l esterno cioè si non si vede il bozzo ma prendendolo con due dita si sente ed è almeno 2 cm. L'ho sentito perché il tutto e partito dal fastidio all orecchio e in più la parte dove il linfonodo e un po' dolente.
Quando inspirò l aria forzatamente con un bel sospiro mi fa male l orecchio e sento che è chiusa narice destra e rumori dentro orecchio.
Ho cambiato casa da qualche anno e dove sono adesso e molto umido ( bosco e lago) e sono iniziati i problemi di respirazione che prima a roma non avevo ( starnuti molto più catarro ecc...) non ho mal di gola o tosse.

So che senza vedere non potete farvi un idea chiara.....
Ma se possibile vorrei una vostra opinione.
La tonsilla destra (che forse ho da chissà quanto tempo) così strana ma non arrossata o dolente cosa significa?
Il bozzo (linfonodo) che c'è tra l oreccho e la mandibola che è sempre gonfio ma alternamente e dolente è alcune volte si sgonfia non del tutto cosa significa?
Questa sensazione orecchio destro e testa (parte vicino l orecchio) addormentata/indolozita cosa significa ?
Praticamente tonsilla destra , orecchio destro , linfonodo sotto l orecchio destro c'è un collegamento ?
Mi scuso di come ho cercato di spiegare il problema ma non conoscendo i termini medici non sapevo come descrivere.

Grazie per la vostra opinione so che dovrò fare una visita dopo le feste anzi sto vicino roma se sapete indicarmi qualcuno per una visita......

Rinnovo gli auguri di buone feste

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Da cio' che descrive, sembrerebbe una rinosinusite cronica a causare il muco di color giallo/verdognolo. Alla base, una forma allergica o batterica non curata. Per quanto riguarda la tonsilla, no so che dirle, potrebbe trattarsi di una semplice infiammazione cronica od altro. Purtroppo, a distanza, è difficile fare una diagnosi. Cio' che sente sotto il lobo, potrebbe essere un linfonodo infiammatorio, esito della tonsillite cronica. Per quanto riguarda, invece, l'addormentamento della zona auricolare, il tutto potrebbe dipendere da una infiammazione dell'orecchio medio dovuta ad una minore ventilazione della cassa del timpano, per la deviazione del setto nasale. Ovviamente, queste sono tutte supposizioni. Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la risposta
Anche stamattina il primo espettorato e di colore arancione/appiccicoso poi tutto normale la sensazione di orecchio (intorno la zona)ovattato.
Nessun mal di gola o febbre ecc....
Ho scordato una cosa nel racconto non so se può essere utile......
Nell'ultimo anno ho dovuto togliere due granulomi con i rispettivi denti una sinistra e l altro a destra e mi rimane un altro. Da togliere in un premolare sempre nell arcata destra superiore che come sintomo di da un senso di pressione alla gengiva.
Scusi dottore
Ma il colore arancione solo al primo espettorato la mattina cosa vuol dire ....forse potrebbe essere sangue? Perché solo il primo espettorato e così ? Forse perché ristagna la notte......
Anche quando pulisco orecchio in questione il core e arancione forse più scuro.
La tonsilla se fosse infiammata non dovrebbe darmi dolore o febbre?
I miei fastidi sono principalmente all orecchio destro ma fortunatamente sopportabili la sera un po' peggio ma sopportabili.
Una cosa che noto e mi fa venire dolore da qualche mese e che parlando al cellulare quando termino mi fa male l orecchio......e come se il calore /rumore mi faccia infiammare orecchio e infatti devo cambiare orecchio perché diventa un dolore più fastidioso.

Le chiedo una cosa .........ma se fosse stato qualcosa di brutto in 7 o 8 mesi sarebbe uscita fuori ? Avrei avuto sintomi peggiori?
Ho letto che è di Roma non so se sia possibile fare una visita con lei?
Grazie

[#3] dopo  
Utente
Mi scuso.....vedendo la tonsilla in questione ha come aspetto una noce come margini non ha buchi n'è arrossata ......non sapevo come descriverla ma mi è venuta in mente la forma mentre mangiavo una noce.....

[#4]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Perché pensare a qualcosa di brutto! Penso, ripeto, che si tratti di un processo infiammatorio cronico a carico dei seni paranasali e della tonsilla. Prima di una visita specialistica otorinolaringoiatrica, indispensabile nel suo caso, occorre una tac dei seni paranasali senza mezzo di contrasto ed un tampone tonsillare per la ricerca di germi patogeni. la forma della tonsilla è l'esito di un processo infiammatorio cronico, penso. tale patologia non è detto che dia dolore. Farei anche degli esami ematochimici: emocromo con formula, tas, ves, pcr, mucoproteine, ebv, citomegalovirus, es. urine complete.
Le auguro una buona serata
Dr. Raffaello Brunori

[#5] dopo  
Utente
Dottore buongiorno
Lei mi chiede perché ......,perché la fortuna e' cieca ma la sfortuna ci vede benissimo.......
In 1 anno mi sono accadute molte cose negative.
La morte di mio cognato 45 anni per un infezione post trapianto
2 amici di infanzia uno per un glioblastoma multiforme 38 anni e l altro cancro al colon 40 anni.
Ho perso il lavoro a giugno e sto in disoccupazione con figli a carico.....
E in più questo problema orecchio che mi affligge da 8 mesi.

Ecco perché le chiedevo se fosse stato qualcosa di brutto in 8 mesi sarebbe uscito fuori.....,

Dottore voglio essere franco ........fare una tac ai paranasali con i tempi della sanità pubblica minimo dovrei aspettare 1 mese e farla privatamente non posso permettermelo in questo momento.....
Potrei permettermi una visita privata da otorino vedendo che i prezzi sono sui100/150 euro.
So benissimo che il consiglio di fare la tac prima della visita e giustissimo ma non posso propio farla in tempi ragionevoli.......e questo problema /fastidio mi da un po' di preoccupazione ecco perché volevo fare una visita.......
Purtroppo questa crisi colpisce anche sulla salute perché c'è gente come me che non può permettersi di curarsi esempio i denti......che se non vai da un privato non ti tolgono neanche una carie in tempi ragionevoli........
Tornando al problema
Cosa posso fare nel frattempo? Che possa aiutare la situazione?
Uno spray per il naso? Un collutorio per la gola ? Ovviamente limitare le sigarette......

Grazie per i consigli e buona domenica

[#6]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
La comprendo benissimo e le sono vicino. Tornando a noi, se ci fosse qualcosa di brutto, sicuramente sarebbe emerso in questi mesi e, pertanto, starei abbastanza tranquillo. Per la crisi economica, i tempi di attesa per una visita specialistica, nel pubblico, si sono notevolmente ridotti: pertanto, puo' tranquillamente fare una prenotazione di una visita presso un Ambulatorio di qualsiasi Ospedale. Stesso discorso vale per la tac, considerato che a Roma ci sono diversi centri convenzionati con il SSN che hanno tempi di attesa brevissimi.
Per la cura, certo, uno spray nasale puo' essere utile, come un mucolitico per via orale ed un antinfiammatorio: chieda consiglio al suo Medico curante.
Buona domenica anche per Lei!
Dr. Raffaello Brunori

[#7] dopo  
Utente
Salve dott. Brunori
Torno a scriverle per aggiornarla del vecchio problema e chiedere un altro consiglio.
Per quanto riguarda la vecchia problematica ascoltai il suo consiglio e feci una tac come beane la feci esaminare da più medici ma a parte le cose che sapevo cioè setto nasale deviato e ipertrofia turbinati non faceva emergere nulla di nuovo sinusite pulita ecc...
Trovai un radiologo di lunga esperienza che visualizzo la mia tac e finalmente vedeva quello che altri non vedevano cioè l osso che sostiene l ultimo dente in alto aveva una infiammazione, il dente in questione non è n'è cariato o malato facemmo delle prove con anestetico locale e infatti il dolore / fastidio scompariva per settimane per farla breve la prossima sentimana lo toglierò.
E credo di aver risolto il problema.

Ora le chiedo un altro consiglio se possibile.....

Anche questo risale almeno 2 o 3 anni fa e tuttora c'è ....
Ho la ghiandola sottomandibolare sinistra un po' più grande non è dolente e non aumenta ne diminuisce di volume....vicino praticamente attaccata c'è un linfonodo (credo si chiami sottomandibolare) anch'esso aumentato di volume a forma di fagiolo (allungato) duro ma non molto e se lo spingo verso il collo si muove e sembra rientrare al tatto sembra di 2 cm non mi fa male nulla n'è gola n'è linfonodo.
Tempo fa chiesi al dentista di guardarmi la gola e dopo un ispezione con luce e specchietto mi disse che avevo la tonsilla (quella dal lato del linfonodo ) infiammata io gli dissi che non avevo nessun dolore e in più sono un fumatore e quindi non diedi peso alla tonsilla....

Le chiedo un consiglio su cosa ne pensa ....
So che per vedere meglio occorre una visita otg e almeno una ecografia....e sopratutto dovrei smettere. Di fumare.
Nel 2006 ho avuto la mononucleosi e citamegalovirus sintomatici con febbre per 3 mesi e milza ingrossata (rischio rottura) e danno epatico ma senza nessun linfonodo ingrossato (collo/ascella ecc.) con diagnosi ritardata e avuta dopo tanti medici da un infettivo logo.
Per il resto negli anni nell emocromo c'erano sempre un po' i linfociti alti ma avendo problemi di granulomi sopra i denti (problemi dentari) i medici imputavano a questo innalzamento dei linfociti.
Due anni fa ebbi una faringite curata con zitromax e antipiretici...( forse da li inizio il gonfiore ai linfonodi e alla ghiandola era gennaio 2013)
L'unico fastidio che sento e quando sbadiglio sento nella gola un leggeri fastidio e la mattina buttando l espettorato e sempre color arancio ( ma forse perché dormo alcune volte con la bocca aperta per via della chiusura del naso ).
Mi dia un opinione/consiglio sul quadro che le ho fatto sopratutto pensa nonostante l assenza di sintomi importati dopo almeno 2 anni possa essere qualcosa di preoccupante?
Grazie tante dottore della sua disponibilità e pazienza

[#8]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Non penso a qualcosa per cui ci si debba preoccupare. Comunque, per scrupolo, farei una ecografia della ghiandola salivare.
Cordialità
Dr. Raffaello Brunori