Utente
In seguito ad una RMN cranio e rachide cervicale per problemi di acufeni e dolore cervicale le scrivo il seguente referto:
RETTILINEIZZAZIONE del segmento cervicale del rachide,in assenza di significative discopatie. Regolare visualizzazione del midollo e degli spazi liquorali perimidollari. Regolare visualizzazione della cerniera craniocervicale.
Non sono presenti alterazioni di intensità di segnale a carico del parenchima cerebrale. Normale ampiezza e morfologia cisterne degli angoli ponto cerebellari e dei condotti acustici interni, regolare rappresentazione strutture ventricolari e degli spazi liquorali periencefalici. Modestissimo ispessimento infiammatorio della mucosa dei seni mascellari; PICCOLA CISTI di 6 mm di diamentro a carico della mucosa della volta rinofaringea.

A parte la rettilineizzazione cervicale, volevo soffermarmi sulla cisti rinofaringea. Da quando ero piccolo ho sempre sofferto di sinusite cronica ai seni mascellari ma questa è la prima volta che in una risonanza o tac mi viene trovata una cisti.
Di che cosa si tratta? dovrei tenerla controllata o asportarla? Ed infine, è una cosa grave?
La ringrazio anticipatamente

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Sicuramente, nel tuo caso, occorre che uno Specialista legga le immagini della RM e verifichi attraverso una rinolaringoscopia a fibre ottiche. Se dovesse essere confermata la presenza di questa cisti, necessiterà fare una biopsia prima di pensare alla sua asportazione. La cisti è una formazione benigna ma, come per prassi, non puo' essere lasciata in sede ma asportata ed analizzata
Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
Perfetto, prenoterò una visita con uno specialista, ma volevo chiederle delle delucidazioni:
1-la visita devo prenotarla urgentemente(quindi con un costo maggiore) o anche con più tranquillità,quindi nel giro di qualche mese?
2-Lei mi dice che la cisti, di base, è una formazione benigna, quindi c è un'alta probabilità che anche in questa zona lo siano?? E se fosse maligna,cosa potrebbe essere?(sempre considerando che lei non ha una sfera di cristallo)
3-Questa cisti di solito ha un nome specifico? tipo di tornwaldt o da ritenzione...?

Grazie per la pazienza concessami

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Devi farti fare una impegnativa dal tuo Medico curante per visita specialistica otorinolaringoiatrica con rinolaringoscopia a fibre ottiche per neoformazione rinofaringe. In questo modo non c'è alcun supplemento di costi.
Con la RM cui ti sei sottoposto non si puo' fare una diagnosi precisa della formazione che puo' essere una cisti od altro. Mi sembra inutile, in questo momento, pensare ad una formazione maligna od a al tipo di cisti. La risposta si ha solo attraverso l'esame istologico. Comunque, non vedo il motivo er cui ti debba preoccupare piu' di tanto. Mi farà piacere conoscere l'esito della visita
Dr. Raffaello Brunori

[#4] dopo  
Utente
Con le parole "costo maggiore" intendevo se prenderla con urgenza , quindi fra pochissimi giorni e pagare di più rispetto al prenderla con la mutua e con tempi lunghi... Comunque perfetto, proprio questa mattina ho prenotato la visita che sarà fra 2 settimane....quindi aspetterò con tranquillità quella data. grazie

[#5] dopo  
Utente
Preso dalla mia ipocondria oggi pomeriggio ho sostenuto l'esame di fibroendoscopia rinofaringea, so che sarebbe stato opportuna prima una visita ORL ma fra 2 settimane la farò( è solo che con la visita orl già prenotata mi hanno categoricamente escluso l'endoscopia nasale,mi hanno detto che erano 2 cose diverse anche se prese nella stessa impegnativa e nel distretto in cui la sostenevo non era presente). Comunque ho voluto sostenere questo esame ed il risultato è:
-si evidenzia deviazione settale con cresta destro convessa; presenza di piccola formazione a bombè della volta rinofaringea di aspetto cistico(correlabile con quanto riscontrato d RMN ). Il quadro è meritevole di proseguimento con percorso diagnostico-terapeutico in ambito specialistico....

Non mi ha fatto una biopsia, mi ha detto che non ha nulla di preoccupante in quanto è piccola e non presenta ulcerazioni o altre cose preoccupanti ma di sostenere una visita per farmi dire come continuare.La visita come detto prima,la sosterrò a fine mese, però in questo caso, l'otorino solitamente come propende??(monitoraggio,asportazione in ogni caso) Inoltre potrei dire che questa rinoscopia ha un referto abbastanza tranquillo??

[#6]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Immagino e spero che la fibroscopia sia stata eseguita da uno Specialista. Comunque è confermata la presenza di questa formazione di aspetto cistico che, credo, verrà analizzata attraverso una biopsia. Questo è l'iter diagnostico. Non credo ci siano motivi per cui ci si debba preoccupare.
Dr. Raffaello Brunori

[#7] dopo  
Utente
Si si, è stata eseguita da uno specialista. La ringrazio

[#8] dopo  
Utente
Salve,
scrivo in merito all'evoluzione di questa cisti in quanto avrei una domanda.
Sotto consiglio di due otorini ho continuato a controllare periodicamente l'evolversi di quest'ultima. Risulta sempre invariata (l'ultima fibroscopia nasale effettuata ad agosto 2016) e mi è stato detto di ricontrollarla eventualmente tra 2 anni.
Io soffro per l'appunto di sinusite cronica; 2-3 volte all'anno ho degli attacchi fortissimi e proprio uno in questi giorni. Dopo una settimana ho solo dei residui ma continua ad uscirmi solo dalla narice destra un muco arancione molto appiccicoso e quindi volevo chiedere se fosse possibile che la cisti si fosse lacerata,una rottura causata da starnuti,"soffiate di naso" insistenti e forti e infiammazione prolungata... la cisti,per esser vista con il tubo nasale della rinoscopia,occorre passare per la narice destra,dalla sinistra non si riesce a vederla al meglio...per questo le chiedo se possibile una cosa tale...e in questo caso cosa occorrerebbe fare...
Grazie mille

[#9]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Certo, è possibile che questa "cisti" , essendo in pratica una sacca contenente materiale, possa rompersi. importante è la sua osservazione attraverso la fibroscopia ed una risonanza con mezzo di contrasto.
Buona serata
Dr. Raffaello Brunori

[#10] dopo  
Utente
In questi due ultimi giorni non ho più avuto questo genere di problema però vorrei seguire il suo consiglio:
-fare o meno la fibroscopia?
Perchè se il tutto non fosse riconducibile ad una sinusite più forte ma alla "scoppio" di questa cisti e ora fosse passato,è quindi comunque utile valutar l'evoluzione?? ossia una cisti lacerata eventualmente può dare ulteriori problemi?
Grazie ancora

[#11]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Non è detto che, nel futuro, si possa riformare. Comunque sia, deve fare dei controlli periodici con una fibroscopia ed, eventualmente una RM.
Buona serata
Dr. Raffaello Brunori

[#12] dopo  
Utente
Grazie mille per le risposte.
Ho prenotato una fibroscopia fra un mese e lo stesso una RM...spero possa andar bene l'appuntamento a questa distanza in quanto non vi era di meglio.
Buon lavoro e grazie ancora

[#13]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Sicuramente. Mi farà piacere ricevere notizie in merito. Buona giornata
Dr. Raffaello Brunori