Sono andato dal medico di base e mi ha ordinato cexidal 3 gocce 2 volte al dì

Salve da qualche settimana ho la sensazione di avere l'orecchio Sx tappato e percepisco uno strano fischio. sono andato dal medico di base e mi ha ordinato CEXIDAL 3 gocce 2 volte al dì. è da una settimana che sto facendo la cura ma non sto migliorando per nulla. a volte mi vengono delle fitte di dolore, non spesso. ma qualche anno fa son dovuto andare alla guardia medica a causa di un improvviso forte dolore, mi ha detto di prendermi una bustina di oki, il dolore mi era passato e adesso a distanza mi ritrovo con questo disturbo.

grazie in anticipo per la risposta ed il tempo che ci dedicate.
cordialità!
[#1]
Dr. Edoardo Bernkopf Dentista, Gnatologo, Esperto in medicina del sonno 5,5k 187 26
Gentile Paziente, trattandosi di problema all''orecchio, é evidente che lei debba farsi visitare da uno specialista ORL.
Tuttavia, credo che quello che dicono i Colleghi Otorinolaringoiatri, cioé che "gli acufeni sono la loro tomba" rappresenti in qualche modo la realtà nel senso che si tratta di una patologia molto ostica al trattamento.
Vale forse la pena di prendere in considerazione anche una possibilità spesso trascurata.
L''acufene può essere un sintomo di una disfunzione dell''Articolazione Temporo Mandibolare (ATM) : se infila i suoi mignoli nei meati acustici esterni con i polpastrelli verso l’avanti, e muove la mandibola, si renderà conto dell''intimo rapporto fra Articolazione Temporo Mandibolare e orecchio, e di come tale rapporto possa essere potenzialmente traumatico, a seconda che lo stop determinato dall''intercuspidazione dentaria fermi la rotazione all’indietro che il condilo compie quando si chiude la bocca. Questo infatti può avvenire correttamente se il morso è normale, o troppo tardi se il morso è profondo o la mandibola è all’indietro (retrusa). Quando la mandibola è biretrusa il problema tende ad essere bilaterale, quando é (o è anche) laterodeviata, il problema è monolaterale o prevalente da un lato.
Il conflitto con il condilo mandibolare può riguardare anche la Tromba di Eustachio, e partecipare a sostenere il problema anche per questa via, come forse accade anche nel suo caso ("ho la sensazione di avere l'orecchio Sx tappato").
Probabilmente, infatti, lei presenta una disfunzione tubarica, cioè un cattivo funzionamento di quei tubicini (la tromba o tuba di Eustachio) che mettono in comunicazione il retrobocca con l’orecchio medio, e servono ad aerarlo e a compensare eventuali sbalzi di pressione fra le due superfici del timpano. All’interno della tuba può ristagnare del muco . Il funzionamento della tuba è stimolato dai movimenti del condilo mandibolare e dai muscoli coinvolti nella deglutizione: in presenza di muco si percepiscono dei rumorini dovuti alla mobilizzazione del muco stesso e senso di tappamento. Molto spesso, anche il cattivo funzionamento della tuba è legato a sua volta ad una disfunzione dell’Articolazione Temporo Mandibolare. Il fatto che l''acufene si modifichi sbadigliando, rinforzerebbe questa ipotesi. Anche eventuali attacchi di cefalea e cervicalgia, come quelli di cui ha sofferto in passato, possono rientrare nella medesima problematica.
Purtroppo l''acufene, se non la tomba, è di certo la bestia nera non solo degli Otorinolaringoiatri, ma anche dei dentisti che si occupano di ATM, perché individua un punto di probabile non ritorno di questo aspetto della disfunzione ATM. Sottolineo che se l''acufene è monosintomatico , di solito il discorso non vale: è difficile che la disfunzione ATM provochi SOLO un acufene e non altri sintomi. La invito quindi a considerare se compaiono anche altri sintomi di disfunzione ATM (cefalea, cervicalgia, dolore auricolare e all''ATM, rumori articolari con i movimenti della mandibola, vertigini, russare notturno con apnee, ostruzione nasale ecc.), e di valutare la qualità dell''acufene: costante o con momenti di silenzio, intensità sempre uguale o variabile, tempo di insorgenza . Tenga infine presente che il trattamento prevede l’applicazione di una placca intraorale di riposizionamento mandibolare, opportunamente conformata ad hoc, simile ad un bite, da portarsi 24 ore al giorno (pasti esclusi) per un tempo congruo a poter trarre qualche conclusione sull’efficacia di questo trattamento (almeno 6 mesi, ma per l’acufene può essere necessario più tempo). In questi casi è importante valutare il risultato della terapia sugli altri sintomi riferiti, come ad esempio sul tappamento.
Le consiglio pertanto di farsi visitare anche da un dentista che si occupi abitualmente di problemi dell’Articolazione Temporo Mandibolare (ATM) e dirapporti fra questa e l'Orecchio: non tutti i dentisti coltivano questa sottospecialità.
Le suggerirei anche di dare un''occhiata agli articoli linkati qui sotto, nell''ipotesi che lei possa riscontrarvi elementi di somiglianza con il suo problema.
Cordiali saluti ed auguri.

https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1348-acufeni-e-disfunzioni-dell-articolazione-temporo-mandibolare-atm.html
www.studiober.com/pdf/Cefalea_Otite_Cervicalgia.pdf
N.B.: dopo aver aperto il link, si deve clikkare su: "continua e apri il sito.."

Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#2]
dopo
Utente
Utente
Salve Dott., innanzitutto la ringrazio per la cortese attenzione. come suo consiglio mi son rivolto ad uno specialista che mi ha visitato sia con lo speculum dentro l'orecchio e sia con un tubicino introdotto delle narici.
la diagnosi: ho del muco, lui pensa che sia a causa di qualche allergia (che io disconosco) dovrei fare delle prove allergiche.
la cura: aerosol clenil + fluibron mattina e sera; aerius 1 cpr la sera.
tra 15 giorni mi vuole rivedere e 5 gg prima dovrò mettere per ogni orecchio cerulisina, dice che mi ha trovato anche un po' d i cerume.
cordialità
[#3]
Dr. Edoardo Bernkopf Dentista, Gnatologo, Esperto in medicina del sonno 5,5k 187 26
Gentile Paziente, segua i consigli del Collega che ha potuto visitarla: eventualmente mi faccia sapere se il problema si risolve.
Sottolineo comunque che l'eccesso di cerume può rientrare nell'ipotesi che ho fatto: apra questo link:
.https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1898-ceruminosi-e-tappo-di-cerume.html
Cordiali saluti ed auguri
[#4]
dopo
Utente
Utente
salve dottore, allora giovedì scorso sono andato di nuovo dall'otorino, mi ha tolto dei tappi non molto grandi. il fatto è che l'acufene persiste e mi sa che anche l'orecchio destro ha dei principi. e comunque a me queste orecchie fanno male ma non soltanto le orecchie anche nella circonferenza esterna. posso descrivere il dolore e il fastidio come quando in auto o in aereo all'improvviso si tappano e si accusa quel dolorino se non si apre la bocca.inoltre l'orecchio sinistro, quando entro il dito, lo sento inumidito.
la mia paura è: se dovessi tenermi questo rumore per il resto della mia vita
Cordialità
[#5]
Dr. Edoardo Bernkopf Dentista, Gnatologo, Esperto in medicina del sonno 5,5k 187 26
Gentile Paziente, per quel che mi riguarda non posso aggiungere nulla a quanto le ho già scritto, tanto più via rete.
Cordiali saluti ed auguri
[#6]
dopo
Utente
Utente
salve dottore, l'otorino mi ha fatto una visita accuratissima con strumentalizzazione, alla fine è convenuto che molto probabile sia la mandibola a creare il problema. un anno e mezzo fa ho tolto l'apparecchio per i denti, evidentemente il mio dentista ha tenuto conto solo dal lato estetico. e comunque ne ho girati di dentisti della mia zona e a quanto ho capito nessuno ha il senso che i denti abbiano con il rachide, orecchie e via dicendo. lei che è specializzato in odontoiatria, nella zona di catania conosce qualche suo collega ben preparato per un consulto, e vediamo se si può risolvere questo mio problema?
Cordialità
[#7]
Dr. Edoardo Bernkopf Dentista, Gnatologo, Esperto in medicina del sonno 5,5k 187 26
Purtroppo non so dirle, e non mi sarebbe comunque possible per le regole del sito.
Cordiali saluti ed auguri.

L'acufene (o tinnito) è un disturbo dell'orecchio che si manifesta sotto forma di ronzio o fischio costante o pulsante. Scopri i sintomi, le cause e i rimedi.

Leggi tutto

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test