Utente 353XXX
Gentilissimo dottore, la contatto per un dubbio è un bruciore lancinante alla gola che mi sta accompagnando ormai da 20 giorni a questa parte.

Premetto che sono un soggetto che soffre spesso di faringite(avendo avuto fina da bambina problemi alle tonsille,operate all'età di 14 anni),ma questa volta la situazione è abbastanza strana e,a mio parere allarmante,dato che sia con antinfiammatori e antibiotici vari la situazione non è migliorata,anzi peggiora.

Vi spiego la situazione.

Circa 20 giorni fa accusavo un fastidioso mal di gola accompagnato a reffreddore (premetto che sono una fumatrice di 4/5 sigarette al giorno). La situazione stava migliorando ma, il giorno 28 febbraio ,mi svegliai la mattina con mal di gola rinvigorito (simile al dolore che si prova quando si hanno le placche sulle tonsille) e la sera comparve la febbre a 38,5.

La febbre è durata circa due giorni, associata a un forte raffreddore caratterizzato da una forte produzione di muco di colore verde,e mal di orecchie. Ho assunto diversi antibiotici, la febbre non è ricomparsa ma il mal di gola è sempre lì presente.

Lo stesso 28 febbraio mi accorsi che la parete della faringe era fortemente arrossata, caratterizzata dalla comparsa di bolle rosse, anzi più che bolle sembrano rigonfiamenti e vesciche. Sia gli antibiotici che il froben a pillole non hanno migliorato la situazione.

Ad oggi ho ancora un fortissimo bruciore e, la mia faringe, è ancora ricoperta da queste pseudo membrane-bolle-vesciche che non sono più rosse ma diciamo di un colore ambrato/rosastro che fanno malissimo e che hanno infiammato tutta la mucosa. Anche sull'isola sembra essere comparsa una macchia biancastra.

Sono andata dallo specialista, il quale ha definito la mia situazione una faringite ipertrofica, caratterizzata da un ispessimento della mucosa faringea, dicendomi che ho assunto antibiotici inutilmente in quanto non ho nessuna infezione .Inoltre il dottore ha fatto un esame delle orecchie, rilevando all'orecchio destro un sottovuoto (ancora oggi quando ingoio e sbadiglio,ho una sensazione di dolore a entrambe le orecchie,come se fossero tappate).

Il medico mi ha solo prescitto oki antinfiammatorio e spray per il naso "Locrinolyn" per 5 giorni mattino e sera due spruzzi per narice .Purtoppo dottore la mia situazione peggiora sempre di più e, essendo fortemente ipocondriaca, temo che possa essere qualcosa di grave dato che la faringe è ancora segnata da queste bolle/vesciche è ancora mi brucia tantissimo.

Sono fortemente indecisa se anare da un altro otorino in quanto, come già detto, ho sempre sofferto di mal di gola con da piccola (ora ho 25 anni), ma adesso non riesco proprio a capire perché questo bruciore e dolore (come se si avessero placche sulle tonsille) non mi abbandona e mi domando se alla base possa esserci qualcosa di veramente grave.

A luglio feci anche le analisi del sangue, risultate nella norma e, anzi, più nella norma!

Spero in una vostra risposta.Cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Non vedo il motivo per cui si debba preoccupare. E' stata visitata da uno Specialista che l'ha rassicurata con una diagnosi. Semmai, per scrupolo, se sono passati almeno dieci giorni dall'ultimo antibiotico assunto, faccia un tampone faringeo per la ricerca di germi patogeni e miceti.
Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente 353XXX

Buona sera dottore.La ringrazio per la risposta.Il mio otorino non mi ha proprio parlato di fare il tampone perché non ha visto tracce di infezione.Solo che questo mal di gola proprio non mi vuole abbandonare.

Si sta evolvendo sempre di più e adesso ho meno bruciore persistente (ma il bruciore c'è sempre), solo che si è evoluto in fastidio alla trachea, come se avessi un corpo estraneo in gola e in tosse stizzosa.

Sto usando froben spray ma niente,mi da solo una sensazione di sollievo momentaneo. Mi domando perché stia durando così tanti giorn i(ormai sono più di 20 giorni).

Quelle specie di bolle/vesciche si stanno schiarendo,ma sono sempre lì presenti.L'otorino mi disse che era un ispessimento della mucosa della faringe.Questo ispessimento, mi domando, si presenta sotto forma di bolle/vesciche?

Sono abbastanza indecisa se consultare un altro otorino o meno perché la situazione non cambia anzi peggiora.

Vi ringrazio per l'interessamento.Cordiali saluti.

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Due sono le ipotesi diagnostiche: una forma batterica od una esofagite da reflusso. Iniziamo con un tampone faringeo e, nel caso la risposta fosse negativa, allora si prenderà in considerazione il reflusso.
Buona serata
Dr. Raffaello Brunori

[#4] dopo  
Utente 353XXX

Grazie nuovamente per la risposta. Mi domandavo se sotto a tutto ciò potesse esserci qualcosa di più grave dato che i sintomi sono molto simili e ciò mi sta spaventando molto. Ripeto soffro spesso di mal di gola ma, questa volta è davvero strano.

È quasi un mese che sono in queste condizioni,diciamo che ho incominciato ad avere mal di gola e raffreddore una settimana prima che mi venisse la febbre (28 febbraio),e ad oggi ho ancora mal di gola (peggiorato).

Sono molto preoccupata .Ringrazio nuovamente per l'interessamento.

[#5] dopo  
Utente 353XXX

Salve dottore. Chiedo scusa se sto insistendo,volevo dirvi che è da stamattina che ho di nuovo la febbre, con tesse secca e stizzosa, dolori alle braccia e alle gambe,e ovviamente ho ancora la faringe arrossata e ispessita, con queste pseudo vesciche.

Non si cosa mi stia accadendo .Purtroppo la mia ipocondria mi ha portato a cercare su internet delle "risposte" che hanno aumentato di più la mia paura.

Ho letto notizie relative al virus dell'HIV che presenta sintomi simili.

Sono davvero spaventata.Chiedo scusa ancora per il disturbo.Cordiali saluti.

[#6]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Sicuramente si tratta di una forma influenzale. Per la gola, non puo' fare altro che fare gli accertamenti consigliati
Buona domenica
Dr. Raffaello Brunori

[#7] dopo  
Utente 353XXX

Grazie dottore per la risposta. Domani prenderò appuntamento con un altro otorino,voglio sentire un altro parere. Per la gola non so, sembrava che la situazione stesse migliorando, avevo sempre bruciore e queste sottospecie di vesciche, ma molto di meno rispetto a prima.

È da stamattina che sono ricomparse queste vesciche rossastre/gialline, con febbre nuovamente a 38,5 (così com'è stato alla fine del mese di febbraio quando è incominciato tutto,cioè quando sono comparse queste specie di bolle).

Non so,secondo voi dipende da queste bolle la continua comparsa di febbre?

Cordiali saluti. Grazie per il vostro tempo.

[#8] dopo  
Utente 353XXX

Gentilissimo dottore, riscrivo per informarvi dei risultati delle analisi e del tampone faringeo.

Il tampone è risultato positivo allo streptococcus sanguinis (diverse colonie).Inoltre ho anche effettuato analisi per verificare ves,tas e pcr (che è risultata 3,9).

Il valore del ves,secondo l'indice di katz,è risultato 30 (range 0-12).Il mio dottore ha detto che un po alto, ma non sa come interpretarlo dato che la proteina C-reattiva risulta nella norma (3,9).

Strani sono i valori dei globuli bianchi (3710),linfociti(48) e neutrofili (1500).

Il mio medico di base non riesce a comprendere il risultato soprattutto del tampone,in quanto sostiene di non aver mai sentito l'esistenza di questo streptococco. Non so cosa fare e pensare.

Rispettanto l'antibiogramma, da stasera prenderò agumentin, ma non so fino a che punto possa servire dato che il mal di gola persiste ormai da troppo (il dolore muta continuamente, a volte si attenua altre volte invece aumenta, ed è simile al dolore e fastidio che si prova quando compaiono le placche ,che non ho).

Mi sono recata anche da un altro otorino il quale mi effettuato un test della laringe (simile al tampone faringeo,ma non ricordo il nome specifico del test), il cui esito è risultato negativo. L'otorino mi ha prescitto una cura per lo stomaco ma senza dare nessun risultato.

Ora non so davvero cosa pensare,dato la ves alta e io continuo mal di gola che non va via (da ieri è anche comparsa una irritazione simile ad una bolla vicino ai molari superiori,sotto il palato,di colore rossastro che brucia tantissimo e che non mi permette di mangiare adeguatamente).

Cosa ne pensate di questo risultati?

La ves è preoccupante?

Devo fare altre indagini soprattutto per i globuli bianchi?

Spero in una vostra risposta, grazie in anticipo.

[#9] dopo  
Utente 353XXX

Chiedo scusa per gli errori,
ma scrivo dal cellulare che automaticamente corregge cio che scrivo.L'otorino mi aveva diagnosticato una faringite da reflusso per questo motivo mi aveva prescitto una cura per lo stomaco che,come ho già detto,non ha dato nessun risultato.Mi scuso ancora per gli errori.Cordiali saluti.

[#10]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Purtroppo, il batterio emerso dal tampone non è buono, nel senso che, se non eradicato, puo' creare anche una seria patologia cardiaca. Per questo, occorre necessariamente iniziare quanto prima una specifica terapia antibiotica della durata di almeno dieci giorni. Sarebbe utile che si mettesse nelle mani di uno Specialista in malattie interne. I valori "sballati delle analisi" sono dovute proprio alla presenza di questo germe.
Cordialmente
Dr. Raffaello Brunori

[#11] dopo  
Utente 353XXX

Grazie per la risposta dottore. È qualcosa di grave di cui mi devo preoccupare?

Potrei essere a rischio di infarto?

Grazie di nuovo dottore!

[#12]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Se la patologia viene trascurata, si possono avere gravi complicanze. Comunque, per il momento, nulla di grave ma, mi raccomando, si affidi ad uno Specialista.
Dr. Raffaello Brunori

[#13] dopo  
Utente 353XXX

Grazie di nuovo dottore!Mi potrebbe spiegare come si contrae questo germe?inoltre volevo sapere da che tipo di specialista devo andare,malattie interne è un po troppo generico,non trovo nulla specifico riferito al mio caso.Cordiali saluti.

[#14] dopo  
Utente 353XXX

Buon giorno dottore.Volevo damandarvi se questo intenso mal di gola che vi ho descritto e che ho da un mese e più,se è il germe a provocarlo.spero in una vostra risposta,cordiali saluti.

[#15]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Certo, il germe rilevato con il tampone è responsabile della sintomatologia sofferta. Poiché, ripeto, questo batterio se va nel sangue puo' essere pericoloso, è bene che si rivolga quanto prima ad un Internista. Sarà questi a valutare se saranno necessari ulteriori accertamenti o Consulti.
Cordialità
Dr. Raffaello Brunori

[#16] dopo  
Utente 353XXX

Buona sera dottore.Lo zio di una mia amica ,cardiologo,mi ha consigliato un infettivologo.Voi potreste dirmi quali sono gli accertamenti da fare per capire se il batterio è già entrato nel sangue?Dato che la ves è alta(30),ma il pcr è 3,9 (0-4),volevo capire se la ves così alta è sintomo già che il sangue è stato invaso dal germe.Inoltre,siccome è da un mese e 20 giorni che sono in quere condizioni,devo preoccuparmi che la situazione possa peggiorare sempre di più?perche il mal di gola P roprio non va via e fa troppo male.Sono davvero disperata dottore,tempo che possa venire un endocardite improvvisa...Spero in una vostra risposta.

[#17]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Noto che, giustamente, si sta preoccupando ma, nello stesso tempo, sta perdendo tempo. Ancora non si è messa nelle mani di uno Specialista, Internista od Infettivologo che sia. Il valore della ves alta è indice di una infezione/infiammazione in atto. Non perda altro tempo.
Dr. Raffaello Brunori

[#18] dopo  
Utente 353XXX

Per adesso sto seguendo la cura con amoxicillinaA/ac. ,come scritto sul l'antibiogramma.Secondo voi va bene?In mattinata mi recherò in ospedale.Cordiali saluti.

[#19]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
In attesa della visita specialistica, ha fatto bene ad iniziare la cura con l'antibiotico risultato sensibile con l'antibiogramma
Dr. Raffaello Brunori

[#20] dopo  
Utente 353XXX

Salve dottore.Stamattina ho terminato la cura per 10 giorni con amoxicillina/ac.cla. a cui il erme è risultato sensibile dall'antibiogramma.Purtoppo il mal di gola persiste:la sensazione di dolore cambia nell'arco della giornata ed il dolore è simile a quello si prova quando si hanno le placche.Ho prenotato la visita dall'infettivologo,ma è tra un mese.Volevo domandarvi se dopo aver fatto questa cura per 10 giorni ci sono altre misure che potrei prendere,inoltre dopo quanto devo ripetere analisi e tampone?!Infine dottore,chiedo scusa se insisto,volevo porvi un quesito importante:siccome è ormai da 2 mesi che sono in queste condizioni,volevo sapere se c'era la probabilità che il batterio sia potuto già entrare nel sangue(dato il valore 30 della VES).Inoltre ho sentito che c'è un esame che permette di verificare se il nostro organismo è resistente alle cure dello streptococco.Vi ringrazio per l'interessamento.Cordiali saluti.

[#21]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Dobbiamo attendere una decina di giorni dall'ultimo antibiotico assunto e, poi, ripetere il tampone. In base alla risposta dell'esame, decideremo il da farsi. Un'altra strada da intraprendere è quella dell'autovaccino, ovvero un vaccino personalizzato composto da quel germe emerso dal tampone. Si ottengono ottimi risultati. Non credo, nel suo caso, che il batterio abbia potuto già creare dei danni.
Le auguro un buon fine settimana
Dr. Raffaello Brunori

[#22] dopo  
Utente 353XXX

Gentile dottore.Ho ripetuto da poco le analisi e il tampone,sotto consiglio del
Medico ho effettuato un tampone per lo streptococco beta emolitico A in quanto,essendo il vero patogeno,era molto più pericoloso.Inoltre il sanguinis mi ha detto che è un batterio abbastanza sciocco che abbiamo tutti in bocca.Le analisi sono nella norma,come anche il VES il cui valore da 30 di 2 mesi fa è sceso a 9.Il problema è che ora ho da 2 giorni un forte bruciore al lato della lingua(come se avessi delle bolle ma che nonn è vedo sinceramente),e anche un dolore al lato della gola alla deglutizione .Il dolore si irradia anche leggermente all'orecchio destro.Inoltre se tasto il collo ai lati del pomo d'Adamo,mi fan leggermente male.Mi domandavo se,e non voglio essere troppo estrema,se una neoplasia maligna in bocca possa manefistarsi in questo modo e se le analisi del sangue possano rilevare una malattia del genere.Cordiali Saluti.

[#23]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Dai risultati degli accertamenti, possiamo escludere una neoplasia del cavo orale, stia tranquilla.
Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori