Utente
Buongiorno premetto che son 20 anni che vengo operata di polipi nasali (ultimo intervento nel maggio 2014 ed era il 6! ) son asmatica dal luglio 2014 ed in cura ora solo col ventolin a necessità e con problemi di ATM e mandibola rotta in seguito ad incidente stradale avvenuto 34 anni fa.Soffro di leggera gastrite e mi curo col pariet 20. Da allora ho sempre problemi di forti mal di testa, e appunto di polipi nasali oltre a rinosinusite cronica ipertrofica. Da marzo 2015 in seguito a forte sinusite ho dovuto fare cura di amoxicillina , poi di cortisone via aerosol, poi essendosi tappato l'orecchio SX e non essendosi sbloccato ne con antibiotico ne con aerosol ho rifatto di nuovo ciclo di amoxicillina e aerosol oltre a lavaggi nasali con acqua e sale tiepidi.Premetto che uso il BITE da 20 anni in quanto digrigno e vado in apnea notturna (ho 40 anni e quindi è da quando avevo 20 anni che ho sta croce) . Ho fatto visita semi urgente il 23.04.2015 dove ho incontrato un medico molto spiccio e poco delicato (ne ho visti di otorini in 20 anni !! ) il quale dopo aver ascoltato la mia storia e senza visitarmi mi ha detto SIGNORA IMPARI A CONVIVERE CON QUESTI PROBLEMI NON C'è NIENTE DA FARE L'ORECCHIO SI STAPPERà da SOLO PRIMA O POI. Su mia richiesta mi ha fatto endoscopia e l'esito è : MMTT nella norma, esiti FESS multiple con fosse nasali pervie,minima recidiva poliposa etmoidale anteriore dx , non ostruente. Dell'orecchio sx tappato non vi è accenno e io continuo ad avere la sensazione di ovattamento. Uso il bite sempre e per 8 gg ho usato pure il cerotto bertelli dietro l'orecchio..ma oggi son come ero prima! Son disperata e stufa...La tac l'orl ha detto che secondo lui non è necessaria e di convivere con sta cosa....Aiutatemi almeno voi. Vivere oltre che non sentendo i profumi, perennemente coi polipi è devastante ( mi ha detto che ho un naso super allergico e mi ha dato Rinoclenil spray x 6 mesi 2 puff per narice ogni mattina, ma io a novembre 2014 ho fatto per l'asma tutte le prove alllergiche ed erano negative) Aiutatemi ... grazie

[#1]  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
VICENZA (VI)
ROMA (RM)
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, nel suo racconto elenca una serie nutrita di problemi: difficile analizzarli tutti.
Anzitutto lei presenta, probabilmente, una disfunzione tubarica. La tuba (o Tromba di Eustachio) è quel tubicino che mette in comunicazione il retrobocca con l''orecchio medio (cassa timpanica), e serve ad aerarla e a mantenere l’equilibrio pressorio fra le due superfici del timpano. Quando per vari motivi (ad esempio sbalzi di quota) l’equilibrio si altera, si ha una sensazione di “tappamento”. Il funzionamento della tuba è stimolato dai movimenti del condilo mandibolare e dai muscoli coinvolti nella deglutizione: infatti , quando sentiamo questo "tappamento", solitamente cerchiamo di muovere la mandibola o deglutire, il che, in un orecchio normale, favorisce lo "stappamento" , che é in realtà un compenso delle diverse pressioni sulle due superfici del timpano.
Il funzionamento della tuba è influenzato anche dal catarro che vi transita: una delle funzioni della tuba è proprio quello di trasportarlo nel retrobocca, in modo da poterlo eliminare con la deglutizione. In presenza di muco , deglutendo o muovendo la mandibola, si percepiscono a volte dei rumorini dovuti alla mobilizzazione del muco stesso. Tutte le condizioni patologiche che aumentano la produzione di muco e catarro (rinosinusite, tonsillite, otite ecc.) rendono più difficile il compito della tuba: di qui le terapie solitamente proposte.
A volte , però, siamo di fronte anche ad un conflitto che si instaura fra la tuba e il condilo della mandibola, dovuto a sua volta alla malocclusione dentaria con malposizione mandibolare: in pratica, se da un lato il movimento di apertura della bocca viene comunemente sfruttato per il ripristino, all''interno della cassa timpanica, dell''equilibrio pressorio alterato ad esempio per sbalzi di quota, dall''altro un cronico dislocamento posteriore di uno o entrambi i condili e lo squilibrio dei muscoli della masticazione e della deglutizione, possono dar luogo ad una ipofunzionalità tubarica e quindi alla spiacevole sensazione che lei lamenta.
Per l’Apnea Notturna , che può essere collegata anche alla stessa problematica occlusale che disturba l’orecchio, veda questa pagina:
http://www.studiober.com/patologie/complicanze-del-russare-notturno/
N.B.: dopo aver aperto il link, deve clikkare su: "continua e apri il sito.."
Anche il problema del trauma all’ATM rinforzerebbe la mia ipotesi.
Le consiglierei quindi di consultare anche un dentista-gnatologo esperto in problemi dell’Articolazione Temporo Mandibolare (ATM), e soprattutto nei rapporti fra ATM ed orecchio: non tutti i dentisti amano coltivare questa sottospecialità..
Le segnalo anche altri due link che possono riguardare il suo caso.
Cordiali saluti ed auguri

https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/961-otite-ricorrente-colpa-dei-denti.html
https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/983-problemi-di-naso-chiuso-a-volte-la-causa-sta-in-bocca.html-
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#2] dopo  
Utente
Buonasera gentile Medico e grazie per la risposta. Si ho molte problematiche tutte derivanti da quel mio incidente. Son già in cura da un gnatologo nella clinica odontostomatologica ed il 21 maggio riceverò il bite nuovo. So che ho tali problemi di mal occlusione della mandibola (l'ho rotta nell'incidente 34 anni fa ) ma non ho mai avuto questa disfunzione tubatica... Ho molto catarro che non riesco ad espellere (scusi questa descrizione un pò così non proprio carina) lo sento , ma mi auguro prima o poi l'orecchio si stappi.. Ero dal gnatologo la scorsa settimana per questo bite ed a questo accenno mi ha detto che vedremo se con queste nuove impronte passerà il fastidio all'orecchio ma altro non mi ha detto...Vorrei risolvere sinceramente.Qualche consiglio di cerotto più adatto con antiinfiammatorio Lei me lo sa indicare? Qualche altra cura che nel frattempo mi dia sollivo? Grazie e buona serata

[#3]  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
VICENZA (VI)
ROMA (RM)
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Gentiole Paziente, é molto importante che il Collega intenda specificamente indirizzare l'azione del bite alla soluzione del problema all'orecchio.
La prescrizione di un bite, in un caso come il suo era corretta, ma dire "un bite" é come dire "una pillola" : rappresenta un trattamento assolutamente individuale i (diffido dei preconfezionati che si vendono in farmacia), e , come una pillola consiste nello sbocco terapeutico di una diagnosi che deve essere corretta, e corretta deve essere anche la modalità di assunzione, (e solo a queste condizioni la pillola può risolvere la patologia), così il bite rappresenta la configurazione tecnica e artigianale di un ragionamento diagnostico e di una ipotesi terapeutica formulata dal dentista-gnatologo che lo prescrive e fa realizzare: è quest’ultima, cioè la prestazione culturale che il paziente acquista, non l'oggetto artigianale che qualunque tecnico realizza in un'ora di lavoro, e che è di infimo valore venale se disgiunto dalla prima.
Se, ad esempio, un bite è stato prescritto per non bruxare la notte , è molto probabile che il Collega non abbia inteso considerare altri sintomi lamentati anche più importanti, che, sottolineo, non sono presenti solo di notte (per quante ore/giorno le è stato prescritto?).

Se il caso presenta le indicazioni e se la conformazione del bite é adatta, gli effetti sono solitamente rapidi, a meno di grandi presenze di aspetti aggravanti, che spesso sono l'esito del lungo perdurare del problema.
I sintomi da lei segnalati possono essere riferibili ad una disfunzione dell'ATM; peraltro l'insuccesso terapeutico con il bite dovrebbe eliminare questa ipotesi: se dopo alcuni mesi di bite, portato 24 ore al giorno pasti esclusi, non si arriva ad un risultato, delle due l'una: o i suoi problemi non dipendono dall'occlusione e dall'ATM, oppure ( e mi lasci questo dubbio) il bite potrebbe essere inadeguato, o, infine, non è stato prescritto con le caratteristiche adeguate al suo caso, forse perché i suoi problemi non rientravano negli obiettivi.
Le consiglio anche di dare un'occhiata ad un caso che ritengo simile al suo, sempre su questo sito:

https://www.medicitalia.it/consulti/otorinolaringoiatria/72945-il-medico-ha-diagnosticato-una-infiammazione-della-tuba.html

e di aprire questa pagina sui disturbi dell'orecchio derivanti da disfunzioni dell'ATM:
http://www.studiober.com/patologie/patologia-dellorecchio/
N.B.: dopo aver aperto il link, deve clikkare su: "continua e apri il sito.."

Ovviamente quanto sopra ha valore del tutto relativo, non potendosi avere via rete gli indispensabili riscontri di una visita diretta: è importante che il dentista al quale si rivolge sia esperto in problemi dell'ATM: non tutti i dentisti amano coltivare questa sottospecialità, che prende il nome di “Gnatologia” (scienza dell’Occlusione).

In seconda battuta può essere utile un ciclo di insufflazioni termali, effettuate con canula direttamente sull'orifizio tubarico

Cordiali saluti ed auguri
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#4] dopo  
Utente
Buongiorno gentile dottore e grazie nuovamente per la pronta risposta.

Non avendo mai avuto problemi del genere in questi 20 anni in cui uso il bite ed ho sta rinosinusite, il medico ortodontista prima ed ora il gnatologo mi han sempre detto di portare il bite di notte.

Ora il 21 maggio ritirerò questo nuovo bite (il vecchio in resina si è spezzato a metà con l'uso) costruito dal gnatologo dell'ospedale del reparto di stomatologia, costruito con le nuove impronte. (sarà sempre superiore come tutti gli altri da me avuti)

Son disperata perchè l'orecchio sx veramente è insopportabile..mi prende dalla mandibola sto fastidio fin tutta la parte dietro dell'orecchio e spesso mi soffio in naso per stapparlo!

La aggiornerò dopo che avrò recuperato il bite nuovo, Intanto provvedo a vedere dove si possono fare le insufflazioni termali che vorrei fare alquanto prima.

La ringrazio infinitamente. Sentire un altro parere per me è stato assai importante. Buona giornata e buon lavoro.
Cordialmente


[#5]  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
VICENZA (VI)
ROMA (RM)
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, personalmente (è comunque una mia visione del problema), se il paziente non porta il bite h24 per almeno 4 mesi, rinuncio al caso.
Ovviamente il disegno del bite deve essere conformato in modo che questo sia possibile, qualunque lavoro svolga il paziente, senza particolari disagi.
Per le terme , provenendo da Gorizia, le consiglierei quelle di Battaglia http://www.termelacontea.com/
Sono dirette dall'ottimo dr. Chiappetta: si raccomandi che venga usata la canula direttamente sull'orifizio tubarico (ho poca fiducia nell'uso delle "comode" mascherine).
Dovrà procurarsi presso il suo medico di base la prescrizione di "ciclo di insufflazioni per sordità rinogena".
Personalmente le prescrivo, peraltro raramente, per consolidare il risultato del bite.
Cordiali saluti ed auguri.
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#6] dopo  
Utente
Gentile Dottore grazie.
Allora seguirò il suo consiglio di uso del bite per 24 ore al giorno...per me è una novità questa.

Ho letto i suoi link di riferimento e speriamo che anche a me migliori sta situazione come ad uno dei suoi pazienti. Mi consolo sapendo che non sono l'unica ad avere queste problematiche..peccato che mi escano tutte a 40 anni!

Spero anche di risolvere la crescita di polipi , son davvero stufa di averne già un'altro a nemmeno 1 anno dall'intervento....(son peggio di una pescheria io!! )

La aggiornerò.

Grazie ancora :-)

[#7]  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
VICENZA (VI)
ROMA (RM)
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, se l'infiammazione della mucosa nasale perdura, e perdura perché non se ne è capito il motivo, è evidente che i polipi tenderanno a riformarsi.

https://www.medicitalia.it/minforma/chirurgia-di-urgenza-e-pronto-soccorso/98-il-triage-i-colori-del-pronto-soccorso.html

ha letto?

Cordiali saluti ed auguri
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#8] dopo  
Utente
Buongiorno Gentile, aprendo il link non mi compare nessun articolo specifico ma solo una pagina con molti articoli tutti differenti..non capisco dove dovrei leggere..

L'infiammazione delle mucose è perenne e perdura , non si capisce a cosa sia dovuta, prick test, test alimentari ed inalatori son risultati tutti negativi ed inoltre negativi anche i test di celiachia...quindi son davvero un caso "particolare " .Nessuno sa darmi una spiegazione mi dicono solo che ho una naso super-allergico ......

Cordialmente ringrazio

[#9]  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
VICENZA (VI)
ROMA (RM)
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Ha ragione , il link era questo:

https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/983-problemi-di-naso-chiuso-a-volte-la-causa-sta-in-bocca.html

Cordiali saluti.
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#10] dopo  
Utente
Buongiorno Gentile dottore eccomi qua ad 1 mese quasi esatto dopo l'aver ricevuto il nuovo bite dal gnatologo. Il problema del tappamento orecchio sx è un pò migliorato seppur persista ancora , lo allevio mettendomi un tappo nell'orecchio così non sento che esso è tappato. Da ieri ho anche otite lieve nell 'altro orecchio e quindi davvero non so cosa pensare.. Lei mi disse che ci vogliono almeno 4 mesi per avere dei benefici e quindi io attendo fiduciosa e spero anche di poter andare al mare e fare dei "lavaggi" in quanto mi sento spesso del muco che scende in gola (non riesco a soffiarlo fuori purtroppo) ... Oggi ho anche la ghiandola sempre quella in corrispondenza all orecchio sx, che mi duole e la sento infiammata...La ghiandola per intenderci sotto al collo vicino alla gola...Cosa può essere? E' tutto correlato a sta disfunzione tubarica che io ho da marzo? Son un pò stufa di avere sti perenni malesseri e mali di testa allucinanti.. La ringrazio se vorrà consigliarmi. Attendo fiduciosa. Buona giornata

[#11]  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
VICENZA (VI)
ROMA (RM)
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
"Da ieri ho anche otite lieve nell 'altro orecchio" : dovrebbe dirlo al Collega, perché penso sia un segno importante , come anche i "mali di testa allucinanti".
Purtroppo via rete non si può dire nulla di specifico su un caso che non si può vedere.
Cordiali saluti ed auguri
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#12] dopo  
Utente
Buongiorno Gentile, la ringrazio per la pronta risposta, sa cosa mi ha risp il suo collega visitandomi in aprile? "Signora si tenga il male ed impari a conviverci con l'orecchio tappato vista la sua malattia".... Non voleva nemmeno farmi la rinofibroscopia, mi ha visitato le orecchie e mi stava spedendo fuori concludendo che per lui era tutto a posto e se stavo male dovevo chiedere le medicine alla mia dott di base.
Pensi che questa era un urgenza (per intenderci la 2 casella barrata) e mi han dato questo appuntamento DOPO 1 mese e mezzo invece dei 10 giorni teorici in cui dovevo rientrare...

Di andare in privato non posso permettermelo, e quindi son andata al nostro ospedale . Alla mia richiesta di una tac facciale sempre questo orl mi ha risp che per lui non vi è necessità...capisce ora perchè ho chiesto un consulto on.line? Volevo sentire altri pareri.....

Pomeriggio chiamerò la mia dottoressa di base che mi ha visitata ieri (mi ha detto che i mali di testa e otite lieve nell altro orecchio potrebbero dipendere dal movimento della mandibola...) e vediamo cosa mi consiglierà nuovamente.

Ho preso synflex forte per 2 gg e oggi sto meglio ma persiste la sensazione di tappamento nella zona tubarica che dall orecchio va alla gola, cmq secondo lei so che senza vedere è difficile ma cosa pensa possa essere? In ogni caso grazie della sua cortesia e gentilezza. Apprezzo. Cordialmente

[#13]  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
VICENZA (VI)
ROMA (RM)
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
"cosa pensa possa essere?" Gliel'ho già spiegato, rilegga la mia prima risposta. Gliel'ha spiegato anche la sua Dottoressa:"mi ha detto che i mali di testa e otite lieve nell'altro orecchio potrebbero dipendere dal movimento della mandibola."
Se le cose stanno effettivamente così, come penso , fanno bene i Colleghi ad astenersi, perché non c'é la soluzione , se non con una visita e un trattamento gnatologico, altrimenti si tiene i problemi. Anche gli esami diagnostici per immagini che lei vuol fare sono inutili, e fanno bene i Colleghi a rifiutarli.
Cordiali saluti ed auguri
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#14] dopo  
Utente
"Da ieri ho anche otite lieve nell 'altro orecchio" : dovrebbe dirlo al Collega, perché penso sia un segno importante , come anche i "mali di testa allucinanti" : in seguito alla sua risposta è ovvio che mi sia allarmata e mi sia venuto da pensare altro ...La ringrazio per la risposta, ma premetto che dopo 6 interventi al naso (polipi, deviazione del setto, e caldwell luc) e 20 anni di corse in reparto orl mi sarei aspettata un pò più di umanità dalla mia visita in reparto. Avere 40 anni ed aver continuamente polipi e stare perennemente male non è piacevole e sentirsi dire si tenga il male e ci conviva non è nemmeno piacevole, perchè si spera un una cura o soluzione per alleviare i fastidi... cmq a prescindere da ciò la ringrazio nuovamente e attenderò altri 3 mesi per vedere se qualcosa mi passa tra ste infiammazioni di ghiandole e otiti varie /tappamenti da disfunzione tubarica. Buona giornata

[#15] dopo  
Utente
Non c'è nessun altro otorino on-line che possa darmi altri consigli o valutazioni? Chiedo cortesemente anche per avere più pareri e capire se possa esserci una soluzione definitiva al mio persistente malessere o nuovi medicinali o nuove terapie? Grazie a chi vorrà leggere o rispondere.