Utente
Salve, a seguito di difficoltà respiratorie nasali, specie nelle ore notturne, mi è stato consigliato di sottopormi ad una tac massiccio facciale. Letto il referto, mi trovo a non capire parecchie cose. chiedo gentimente anche a lei di "tradurmi il più possibile in italiano" quanto segue, al fine di capire se veramente devo preoccuparmi e pensare male, oppure no .... " REFERTO: L'esame è stato eseguito con tecnica ad alta risoluzione e completato da ricostruzioni MPR sui piani coronali. Il setto nasale presenta una modestissima deviazione scoliotica sinistro-convessa. La fovea etmoidale è simmetrica. Concha Bullosa a sinistra. Il seno mascellare destro è quasi del tutto occupato da materiale ipodenso associato ad ispessimento parietale osseo a tipo di condizione flogistica cronica; tale sostanza occupa la regione infundibolare, che risulta ampliata con aspetto decalcificato del processo uncinato, e determina focale interruzione della parete mediale del seno estendendosi a ridosso del turbinato medio che risulta rimodellato e anche esso decalcificato. In corrispondenza della parete mediale del seno mascellare, nel contesto di detta sostanza, è riconoscibile una millimetrica immagine calcifica dubbia tra residuo di parete o calcificazione intralesionale: tale evenienza farebbe ipotizzare anche la possibilità di infezione fungina. Il seno mascellare si presenta con un minimo ristagno di secrezioni in sede declive e immagine simil-cistica nella posizione inferiore. Regolare la pneumatizzazione delle cellette etmoidali, dei seni sfenoidale e frontali. Non sono documentabili alterazioni delle pareti e del contenuto delle cavità orbitarie " ... Ringraziandola anticipatamente, rimango in attesa di una Sua cordiale risposta. Grazie Mille.

[#1]  
Dr. Giancarlo Cassani

40% attività
20% attualità
12% socialità
CASALPUSTERLENGO (LO)
SAN COLOMBANO AL LAMBRO (MI)
MILANO (MI)
PIACENZA (PC)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Buongiorno,
dal referto si evince che vi è una Concha Bullosa a sinistra ( cioè, cioè una ipertrofia della zona turbinale media.
Invece il seno mascellare destro è occupato da "materiale" non meglio specificato e compatibile con flogosi cronica.
Desta qualche maggiore preoccupazione la "interruzione della parete mediale del seno" che sta a significare una aggressione infiammatoria importante e erosiva.
Fatto confermato anche da una " immagine calcifica dubbia tra residuo di parete o calcificazione intralesionale" .
Possibilità di infezione fungina.
In conclusione sembra che lei sia candidato a un intervento chirurgico di svuotamento ( diciamo toeletta per non spaventarlo) dei seni paranasali.
cordiali saluti
Dr. GIANCARLO CASSANI

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio infinitamente per la tempestiva risposta. Per non spaventarmi lei mi parla giustamente di toeletta dei seni paranasali. Potrebbe mica trattarsi di qualcosa di grave, per capirci meglio, qualcosa che mi potrebbe portare a cure come per esempio chemioterapia , radioterapia ecc .?

[#3]  
Dr. Giancarlo Cassani

40% attività
20% attualità
12% socialità
CASALPUSTERLENGO (LO)
SAN COLOMBANO AL LAMBRO (MI)
MILANO (MI)
PIACENZA (PC)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2013
buonasera,
penso che si tratti di uno stato flogistico importante magari sostenuto da una micosi.
Comunque sia la situazione richiede un intervento accurato.
La probabilità di malattia tumorale è molto scarsa. Tuttavia chi opererà deciderà se fare un accertamento istologico prudenziale
Dr. GIANCARLO CASSANI

[#4] dopo  
Utente
La ringrazio moltissimo per le sue preziose e tempestive risposte, e per avermi abbastanza tranquillizzato sul discorso tumorale, che era indubbiamente la cosa, per me, più preoccupante .. Se avessi ancora bisogno di un suo riscontro la ricontatterò .. Ancora grazie .