Allergia, Respiro affannoso e ansia

Salve dottori,
Da quando è cominciata l'estate, mi capita spesso di avere il respiro affannoso e conseguente pesantezza sul torace.
Sono un soggetto allergico, principalmente ad acari e ad alcuni tipi di piante(graminacee su tutte ).
Inizialmente pensavo fosse dovuto al l'allergia questo mio respiro pesante, però è anche vero che ora è quasi luglio e il periodo allergico è finito.
Devo specificare che sono un soggetto molto ansioso purtroppo. Quando esco di casa non ho problemi, ma da quando ho iniziato ad avere questo respiro affannoso, diciamo che non mi va volentieri di uscire di casa, per paura di sentirmi male e non riuscire ad ottenere soccorso ( so che sembra stupido ma l'ansia è ansia)
Vorrei sapere se questo respiro pesante e conseguente pesantezza al torace , sia solo un fattore di ansia o riguarda qualcosa con l'allergia.
Pensavo che essendo allergico e avendo difficoltà a respirare con il naso, non entrasse "abbastanza" ossigeno e per questo magari il dolore toracico.
Vorrei sapere cosa ne pensate, grazie in anticipo.
[#1]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32,3k 1,1k
Cio' che dici non è stupido. Il sintomo, certo, puo' essere dovuto in parte all'allergia ed in parte all'ansia. Ora dobbiamo capire se è presente una deviazione del setto nasale, un aumento di volume delle mucose nasali per l'allergia che rendono incompleta la respirazione. Per questo, dovresti sottoporti ad una visita specialistica otorinolaringoiatrica con rinolaringoscopia a fibre ottiche.
Un cordiale saluto

Dr. Raffaello Brunori

[#2]
dopo
Utente
Utente
Finita la sessione di esami, andrò a fare la visita sicuramente.
Per l'allergia Sto prendendo il Kestine e sembra andare meglio, ma credo che sia dovuto ad un fattore mentale.
Ho anche uno spray nasale, il vixine, ma non credo mi possa aiutare più di tanto.
Devo capire se il problema sta solo in testa o riguarda anche l'allergia. Purtroppo alcuni fattori mi portano a pensare che il problema sia prettamente mentale.
In attesa della visita, vorrei sapere se ci fosse un modo per superare queste ansie/pauee
[#3]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32,3k 1,1k
Certo che c'è una soluzione. Ora pensa a superare gli esami e poi parlane con un Medico di tua fiducia, con cui puoi esporre i tuoi pensieri, i tuoi dubbi, le tue paure e, vedrai, si troverà la strada giusta per venirne fuori.
In bocca al lupo!
[#4]
dopo
Utente
Utente
Salve dottore ,
Un aggiornamento della situazione.
Sia sabato che domenica sono uscito con degli amici e penso che tutti i sintomi siano dovuti all'ansia poiché non appena torno a casa sto bene e non ho problemi.
Non ho mai avuto problemi del genere, non mi riesco a spiegare come sia possibile che tutto d'un tratto sia nata questa situazione ansiosa.
Ho paura che mi prende un infarto o che svengo e non riesco ad essere soccorso e ho solo 21 anni..
[#5]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32,3k 1,1k
Non avevamo dubbi che il tutto fosse legato all'ansia. Devi solamente fare quello che già ti ho detto: parlarne con un Medico di tua fiducia, il quale deciderà o meno di farti seguire da uno Specialista del settore. Sei giovane, hai degli obiettivi, devi evitare che la patologia si aggravi.

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test