Utente
Soffro da anni dal 1999 di acufeni a periodi poi a orecchio destro diventato perenne, e con gli anni è iniziata sordità a entrambe orecchie medio grave. Nel 2010/2011 gli otorini avevano detto che avevo Sindrome di meniere capitato quando mi ammalavo, fatto esame vestibolare allora e non era uscito niente. Da allora più niente meniere. Dal 1999 al 2015 ho fatto varie visite ed esami udito e alle orecchie alla visita non trovavano niente, solo da esame udito c'era la sordità ai toni bassi.non mi avevano mai diagnosticato niente e niente terapie,solo antivertiginoso quando avevo vertigini.Tutti gli otorini visti non mi sembravano molto bravi.

In certi periodi mi aumentano acufeni e sordità e dopo un periodo passano da soli, vengono di più nei periodi di maggiore stress e ansia.
In questi periodi con acufeni e sordità ho qualche volta pressione a orecchie o qualche volta dolore orecchio. No vertigini o altro, ma vengono altri sintomi più simili ad ansia.In questo periodo sono molto stressata e ansia.
ho altri sintomi ma sono da ansia e cervicale.Ho detto il problema al mio medico e non so se è dalle orecchie o da ansia perchè va e viene e poi passa da solo.Lui ha detto aspettiamo un pò e se non passa vado dall'otorino.
ho anche seto nasale deviato e seni nasali che si irritano per allergia.
In questo periodo ho un pochino di mal di gola.
L'otorino più vicino dove andavo non è molto bravo, una volt adisse che per le vertigini non si guarisce e non ci sono medicine.

I sintomi descritti sono da Idrope?


Cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Vincenzo Marcelli

40% attività
0% attualità
16% socialità
AGROPOLI (SA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2006
Se l'ultimo otorino che ha consultato ha detto che dalle vertigini non si guarisce e che non ci sono medicine fa benissimo a dubitare delle sue capacità.
Quanto al disturbo, Lei capisce che non ci sono molti elementi per formulare un'ipotesi. Le consiglierei di ripetere un esame audiometrico tonale, una timpanometria con riflesso stapediali ed un esame vestibolare.
E' possibile che l'ansia Le peggiori i sintomi ma non è invece possibile che ne sia la causa per cui ripeta gli esami e ci aggiorni.
Vincenzo Marcelli

[#2] dopo  
Utente
Ho fatto negli anni i due esami dell'udito sia che avessi sintomi come adesso che non li avevo il deficit dell'udito era sempre uguale. Ogni tanto sono andata a fare controllo udito. L'esame vestibolare dopo la prima volta che l'avevo fatta non lo volevo fare più e ora non lo vorrei fare perchè nell'esame scuotono la testa per far venire le vertigini e io soffro di artrosi ed ernia cervicale e spondilosi e rigidità della cervicale che non posso fare movimenti particolari della testa, Quando mi fecero i movimenti della testa lo facevano in modo brusco.

Dell'otorino più vicino dove andavo non mi fido tanto perchè non mi ha mai fatto una diagnosi in 16 anni e anche altri otorini che venivano nel mio paese, solo una volta mi diagnosticarono Otite.Nel secondo esame dell'udito non finì di fare l'esame e non stampò il risultato. Non vorrei che ci vado senza avere risultati validi.

Cosa mi consiglia di andare dal solito otorino o andare da un altro che però si trova in un altro ospedale più lontano?

Poichè i fastidi sono ricorrenti in certi periodi posso ritardare ad andare dall'otorino perchè ho problemi di ansia e panico e non ho nessuno che mi porti in questi mesi e dovrei aspettare a novembre.

Il problema può peggiorare se aspetto?

Grazie