Sinusopatia

Salve dottore,
sono una ragazza di 25 anni con nessun problema di salute particolare.
Premetto che non soffro d'ansia o di panico, sono stata seguita da un ottimo psicologo con successo nella cura dell'ansia.

Dopo aver fatto una visita con un otorinolaringoiatra per vertigini e forti acufeni, la dottoressa mi ha tolto i tappi di cerume per eliminare una causa di vertigini e capogiri.
Mi ha detto che potrei avere una sinusopatia, dato che ho una fortissima pressione al viso (specie in fronte e occhi).
Tuttavia sono accompagnata ormai da un mese (sono in attesa della prossima visita) da molti sintomi negativi quali uno in particolare: il cuore.
Mi chiedevo se fosse possibile che il cuore batta in modo irregolare con palpitazioni davvero molto forti e casuali che aumentano le vertigini in caso di sinusopatia.
L'elettrocardiogramma non ha segnalato nulla di anomalo.

Grazie mille per il tempo dedicato
Un saluto
[#1]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32,2k 1,1k
No, non è possibile tale evenienza. Per la diagnosi di una sinusopatia, occorre che si sottoponga ad una fibroscopia nasale. Eventualmente utile una tac dei seni paranasali senza mezzo di contrasto. Comunque, sarà lo Specialista, in occasione della prossima visita, a richiedere l'esame, se lo riterrà necessario, dopo aver effettuato la fibroscopia.
Un cordiale saluto

Dr. Raffaello Brunori

[#2]
dopo
Utente
Utente
Salve dottor Brunori,
ho atteso la TAC richiesta dalla dottoressa prima di inviarle una risposta. La TAC evidenzia ipertrofia dei turbinati e deviazione del setto nasale. Ha consigliato una settoscopia e turbinectomia.
Mi ha inoltre prescritto Vertigoval per i capogiri.
Tuttavia non mi sento molto meglio. Non è la stanza a girare, ma i miei occhi ad avere problemi a "stare fermi", e il battito cardiaco continua molto sporadicamente a peggiorare i capogiri. Secondo la dottoressa è la pressione dovuta al mio difetto a causare il problema.
Che cosa ne pensa?
La ringrazio molto per la risposta
[#3]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32,2k 1,1k
dalla tac, quindi, non risulta alcun processo infiammatorio a carico dei seni paranasali. Per quanto riguarda un intervento chirurgico per la correzione della deviazione del etto non so che dirle, non avendo la possibilità di fare una valutazione specifica. Per la tachicardia, mi sembra di capire che non ancora si sia rivolta ad un cardiologo e, per questo, dobbiamo solo attendere l'esito della visita e degli accertamenti cui verrà sottoposta. Utile anche una visita oculistica per il nistagmo. Deve ancora avere un po' di pazienza: dobbiamo arrivare ad una diagnosi, per esclusione.
Mi farà piacere essere da lei aggiornato. Buon pomeriggio
[#4]
dopo
Utente
Utente
Diciamo che me le ha fatte provare tutte prima di suggerire la settoscopia. Mi aveva dato ben 3 spray di cui uno a base cortisonica per vedere se il problema si potesse attenuare, ma niente da fare... Non ho mai inspirato profondamente senza problemi, è sempre stata una fatica.
Mi sono dimenticata di dirle che pochi giorni fa mi ha anche fatto fare un esame vestibolare e uno audiometrico sia per il problema dell'equilibrio che per l'acufene (che mi tormenta da ben 13 anni). Consiglia una RMN dell'encefalo "con particolare attenzione ai CUI e APC bilaterale".
Per quanto riguarda il cardiologo, mi disse a Settembre che dall'elettrocardiogramma non spunta nulla, e ho un cuore molto sano con semplici extrasistole dovute a stress oppure ormoni. Consigliò, nel caso, di fare un Holter oppure ecocolordoppler. Mi ritrovo un po' confusa con tante visite da fare e non so quale sia più opportuna prima. Sto cercando di farle tutte. Non ho sentito del nistagmo... In cosa consiste?
La ringrazio davvero per il tempo dedicato, mi capita raramente di riuscire ad approfondire in questo modo.
Un cordiale saluto
[#5]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32,2k 1,1k
Il nistagmo è il movimento involontario degli occhi, spiegato in parole povere. per le extrasistole, condivido che si sottoponga ad un monitoraggio cardiaco delle 24 ore. Considerata la sua giovane età, non penso sia necessaria la RM , specialmente se dall'esame audio-vestibolare cui si è sottoposta non è emersa alcuna patologia a carico dell'orecchio.
[#6]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la sua opinione, farò come suggerisce

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test