Rinoplastica e voli in aereo

Salve, vi contatto per fugare un dubbio. Ho una deviazione del setto ed ho deciso di operarmi, intervenendo nell'occasione anche sull'estetica del mio naso, particolarmente lungo.
Dovrei sottopormi all'operazione di rinoplastica con tecnica Open il 28 febbraio. Il 24 marzo dovrei fare un viaggio in Europa della durata di 2 ore e mezzo. Il mio dubbio è questo..a distanza di 24 giorni posso affrontare un viaggio aereo?
Potrei sentirmi male o avere problemi a respirare?
C è il rischio che in alta quota danneggi il naso appena operato? O che riprenda a sanguinare?
Spero in un Vostro chiarimento e Vi ringrazio per la disponibilità.
[#1]
Dr. Teodoro Aragona Otorinolaringoiatra, Esperto in medicina del sonno, Chirurgo pediatrico 200 14 2
Non ci sono problemi perchè in quel periodo avrà presumibilmente rimosso il gessetto, i tamponi e le eventuali placchette. I voli possono dare problemi di barotraumi auricolari o nasali, ma una rinosettoplastica non comporta tali rischi. Tuttavia lo faccia presente al collega che dovrà operarla per valutare eventuali precauzioni da adottare

Dr. Teodoro Aragona
Otorinolaringoiatria e chirurgia cervico-facciale
www.aragonaorl.com

[#2]
dopo
Utente
Utente
Mi scusi dottore..ma i problemi di barotraumi auricolari o nasali di cui lei parla sono problemi ordinari che possono interessare qualsivoglia persona che fa un viaggio aereo e che potrebbero acuirsi a chi ha subito un intervento al naso?
O é un problema circoscritto solo a chi ha subito un'operazione alle vie respiratorie?
La ringrazio ancora della sua disponibilità.
[#3]
Dr. Teodoro Aragona Otorinolaringoiatra, Esperto in medicina del sonno, Chirurgo pediatrico 200 14 2
Approfitto per puntualizzare: in genere sono problemi che una persona ha, per cause varie, non correlate all'intervento. Tuttavia conviene poi farlo present al collega che monitorerà il suo post-operatorio.
Buona giornata
[#4]
dopo
Utente
Utente
Va bene lo faro' presente.
Ah mi scusi un'ultima domanda..ma una rinoplastica con tecnica open che tempistiche comporta di ripresa? Cioè dopo quanti giorni il viso sarà completamente libero da ecchimosi, lividi e gonfiori?
Grazie ancora.
[#5]
Dr. Teodoro Aragona Otorinolaringoiatra, Esperto in medicina del sonno, Chirurgo pediatrico 200 14 2
Dipende da caso a caso!

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test