Vertigini influenza

Salve a tutti, vi scrivo per sottoporvi il mio problema
Circa 8 mesi fa fui vittima di espisodi vertigini che vennero etichettate all inizio come scompenso vestibolare e poi ansia e stress e alla scarsa mobilità che avevo a causa del problema
Verso gennaio diciamo che il problema era quasi superato, riprendo uno stile di vita normale e i vari trattamenti ai muscoli di spalle e collo perché erano veramente rigidi e li stavo ultimando in questo periodo.
Da circa 4 giorni sono influenzato e ho avuto la febbre per 3 giorni a 37/38.5 con raffreddore, tosse secca e gocciolamento di muco nasale.
Attenuatasi la febbre ho ricominciato ad avere queste vertigini, ho l’impressione che alcuni oggetti si muovono mentre sono fermi e non percepisco bene i movimenti esterni e qualche disturbo alla vista.
Volevo chiedervi se tutto questo poteva essere causato da una mia inattività di 3/4 giorni che ero costretto a letto o di una probabile labirintite nata dall’influenza?
Grazie buona serata
[#1]
Dr.ssa Alba Milia Otorinolaringoiatra, Medico termale 493 36
Gentile utente , in base a quanto descritto è probabile che si tratti di neurite vestibolare secondaria a influenza. L'immobilita' o la tendenza a evitare il movimento della testa ritarda l'instaurarsi di un compenso efficace.
Cordialità

Dr.ssa alba milia
Specialista in Otorinolaringoiatria
Centro Medico Stand-up (PV)
Centro Medico Camedi (Mi)

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la celere risposta, come dovrei muovermi ora?
Se fosse realmente così che tempistiche di guarigione ci sono? Grazie
[#3]
Dr.ssa Alba Milia Otorinolaringoiatra, Medico termale 493 36
Gentile utente, innanzitutto è necessario avere una diagnosi di patologia e di deficit vestibolare in atto. Se dovesse trattarsi effettivamente di neurite vestibolare, la situazione dovrebbe ristabilirsi entro 3 mesi

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test