Utente
Salve dottori,
A gennaio ho scoperto casualmente di avere le tonsille fortemente ingrossate in una visita dentistica, dico casualmente perchè l'unico sintomo che manifestavo era l'alitosi che non avevo ricndotto a queste ultime.
Vado dall' otorino che mi diagnostica tonsille ipertrofiche e mi da una cura di 6 giorni con aereosol, questa si rileva completamente inefficace allora decido di rivolgermi al medico di famiglia che dopo avermi fatto fare delle analisi e aver riscontrato solamente il TAS alto (230) mi dice che non ho nulla e al massimo ho avuto un infezione da streptococco in passato.
Così non ci penso più e passa più di un mese, durante il quale le tonsille restano del tutto asintomatiche ma gonfie e faccio periodicamente degli sciacqui con colluttorio. Arriviamo a qualche settimana fa durante la quale inizio a percepire in alcuni momenti una sensazione di gonfiore e corpo estrsaneo in gola, mi rivolgo preoccupato al pronto soccorso in cui mi viene detto di fare un tampone faringeo per la ricerca di SBEA che risulta negativo, non c'è pus e non ci sono stati episodi febbrili, il medico non ha notato nulla di anormale all'interno della gola (oltre le ronsille chiaramente). Arriviamo a oggi in cui ho la sensazione in gola è diventata persistente e insopportabile, mi sembra in alcuni momenti di avere un corpo in gola e in altri un taglio che si irradia anche più in basso rispetto alle tonsille, le quali sono sempre molto infiammate e ingrossate. Chiedo a voi medici cosa potrei avere ed eventualmente che esami fare. Grazie anticipatamente

[#1]  
Dr. Gaetano Moccia

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
AFRAGOLA (NA)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Salve , oltre ad un esame obbiettivo sarebbe il caso di praticare anche nasofaringolaringoscopia a fibre ottiche , anche per evidenziare segni indiretti di reflusso gastrico faringolaringeo.
Saluti
Dr. Gaetano Moccia
Specialista in Audiologia e Foniatria